• Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

Recensione autori emergenti "Guida a Milano invisibile"

TITOLO: GUIDA A MILANO INVISIBILE
AUTORE: Tina Caramanico
EDITORE: Nulla Die 
ISBN: 978-8897364023

Queste poesie, scritte dal 1990 in poi, sono dedicate a quelli che vivono a Milano o in qualsiasi altra grande città senza riuscire a mettervi radici, a quelli che vorrebbero amore e restano soli, ai tanti che cercano il senso dietro la comune fatica di vivere, a quelli che sognano di andare via e invece devono restare, e ai pochi che, per qualche raro momento fuggevole, riescono a trovare ciò che cercano, forse in sogno, forse per un'allucinazione, forse per un miracolo del tutto inatteso, e immeritato.
L'autore


Sono nata a Taranto nel 1962 e da allora ho traslocato moltissimo.
Oggi vivo ad Abbiategrasso, in provincia di Milano. Sono laureata in Lettere, insegno nella scuola secondaria superiore, sono sposata e ho due figlie. Scrivo da sempre, ma solo nel 2010 ho iniziato a rendere pubblici i miei testi.
Finora ho frequentato soprattutto poesia e narrativa breve. Non mi precludo nessun esperimento: mainstream, noir o fantastico, spesso mi piace violare o mischiare i canoni di genere.


RECENSIONE

Non mi è facile avvicinarmi ai componimenti poetici senza sentirmi del tutto inadeguata. Penso che la poesia sia una delle espressioni più sintetiche e intimistiche con cui una persona si possa esprime e che, per comprenderla appieno, sia necessario conoscere la persona stessa. Nel caso contrario, si rischia di darle un’interpretazione poco obiettiva e farla risultare più vicina al proprio essere. Tuttavia, poiché ritengo che il fine di quasi tutte le letture non sia quella di dispensare risposte e verità assolute, bensì di regalare emozioni e qualche spunto di riflessione, desidero precisare a Tina Caramanico che la sua opera è riuscita a toccare le mie corde e mi auguro non se ne risenta se commento a “modo mio” un paio delle sue opere che più mi hanno colpita. 

Sul tram
Racconta del viaggio di ritorno dal lavoro di persone stanche, che si assopiscono a occhi aperti e che lasciano andare, liberi, i propri pensieri, mentre lo sguardo si perde a fissare un punto imprecisato. Racconta della sfibrante routine, dello stress, della noia, dell’insoddisfazione che ognuno di noi può provare nella sua continua, irrefrenabile corsa quotidiana, oramai inseriti in un meccanismo che tende a limitare, sempre di più, il tempo da dedicare a noi stessi e alle persone che amiamo.
Riusciremo mai a trovare, un giorno, una dimensione un po’ più umana? Non ci resta che ricorrere alla speranza, la stessa che si legge nei nostri “occhi da cane bastonato, abbandonato già mille volte, che pure spera ancora……in un nuovo padrone, un nuovo giorno”. 

Attesa
Ha come protagonista una donna ottuagenaria e la sua solitudine. Si riconoscono, in lei, i nostri cari che abbiamo visto invecchiare, perdere, un po’ alla volta, la loro energia e lucidità, fino a rinchiudersi in un mondo che contempla soltanto barlumi di ricordi e tende ad annullare il presente, molte volte al limite dell’emarginazione.
L’argomento incute tristezza, ma non è quanto emerge, principalmente, dalla poesia. Infatti, la vecchietta, in questa dimensione del tutto personale, sembra ritrovarsi piuttosto bene: parla con le persone della TV, con i cartelloni appesi alle fermate del tram, con la gente che incontra e che le sta simpatica e in cambio riceve qualche sorriso. Poi, la sera, quando entra nel suo letto, trova ad aspettarla suo marito, anche se è mancato da tempo; si parlano, ripercorrono i bei momenti della loro vita passata e si sorridono, uniti in un abbraccio che nemmeno la morte è riuscita a sciogliere.



Ornella Nalon
I miei hobby sono: il giardinaggio, la buona cucina, il cinema e, naturalmente, la scrittura, che pratico con frequenza quotidiana. Scrivo con passione e trasporto e riesco a emozionarmi mentre lo faccio. La mia speranza è di trasmettere almeno un po’ di quella emozione a coloro che leggeranno le mie storie.
Quattro sentieri variopinti”, Arduino Sacco Editore
Oltre i Confini del Mondo”, 0111 Edizioni
Ad ali spiegate”, Edizioni Montag
Non tutto è come sembra”, da 0111 Edizioni.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO