• Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

Intervista al lit-blogger: un caffè con Ilaria e Rosa


ROSA
Oggi abbiamo il piacere di farvi conoscere Ilaria e Rosa che ci parleranno del loro blog La Fenice Book.

Ciao e benvenute nella nostra rubrica. Raccontateci qualcosa di voi, chi sono Ilaria e Rosa nella vita di tutti i giorni? Come vi siete conosciute?
Ciao e grazie a te per l'invito! Chi sono Ilaria e Rosa? Beh innanzitutto siamo due amiche che condividono la passione per la lettura! Nella vita,un po' come tutti,facciamo il possibile per andare avanti in questi anni di crisi,ma la nostra soddisfazione più grande deriva dal Blog sul quale lavoriamo insieme da ben 3 anni... 
Ci siamo conosciute nel 2012 quando Rosa ha aperto la sua libreria nel piccolo paesino in cui viviamo. E' grazie alla Libreria che è iniziato tutto,da lì è iniziata la nostra amicizia e la nostra collaborazione . Da allora non ci siamo più lasciate!

Come e quando è nata l’idea di aprire un lit-blog? E l’idea del nome (decisamente originale)? In base a cosa avete scelto la grafica?
Rosa decise di aprire il Blog nel 2011 presa dalla voglia irrefrenabile di poter condividere anche con altri la sua passione per la lettura! Io mi sono unita a lei in questa avventura un anno dopo,nel 2012,e credo che sia stata una delle opportunità più belle della mia vita! Il nome La Fenice book deriva appunto dalla Fenice, animale mitologico che pur cadendo riesce sempre a rialzarsi e a risorgere! Anche noi ci auguriamo di riuscire sempre a rialzarci,qualsiasi cosa accada,e a risorgere in nuova veste! Per quanto riguarda la grafica,ci piace cambiarla spesso,in base alla stagione,al nostro stato d'animo o anche solo per la voglia di rinnovarci di continuo.

ILARIA
Cosa credete debba avere un lit-blog per distinguersi dalla massa? È sufficiente che gli ideatori/amministratori siano appassionati di libri? E La Fenice book cosa ha di diverso?
Essere appassionati di lettura e dintorni è sicuramente importante,è la passione innanzitutto che ci spinge a continuare a lavorare a questo progetto e sopratutto a farlo mettendoci l'anima! Credo che un Lit-Blog debba nascere da idee originali,personali,chi ci legge si accorge se quello che proponiamo è farina del nostro sacco o semplicemente una scopiazzatura.
Non so cos'abbia di diverso La Fenice book, forse dovresti chiederlo ai nostri lettori. Ma credo che una cosa che ci contraddistingue è la continua voglia di metterci in gioco,ci piace avviare nuovi progetti e pensare a cosa possiamo fare per rendere il nostro Blog sempre più accogliente e a misura di lettore!

Il vostro è senza dubbio uno dei lit-blog più seguiti, con più di ottocentocinquanta follower. Inoltre collaborate con diverse case editrici. In che cosa consiste la vostra collaborazione? Pensate che i siti letterari possano influenzare davvero le scelte dei lettori e che debbano essere in generale considerati di più dalle case editrici? O ritenete che un lit-blog debba essere indipendente e personale?
La nostra collaborazione con le case editrici consiste essenzialmente nel tenerci costantemente aggiornate sulle novità, nel segnalarle ai nostri lettori e successivamente nel leggere e recensire i libri che ci vengono inviati, a volte in formato cartaceo o digitale.
Io credo che più che influenzare i lettori, possiamo offrire loro degli spunti,tenerli aggiornati sulle nuove uscite e offrirgli la nostra opinione sincera sui vari libri che leggiamo. Ma sono anche convinta che le case editrici dovrebbero tenere in maggior considerazione il lavoro che svolgiamo e non prenderlo per scontato! Quello che facciamo,lo facciamo solo per passione, ma comunque svolgiamo un lavoro che gli fa ottenere molta pubblicità,quindi maggiore considerazione non sarebbe male!

Qual è il target di pubblico cui vi rivolgete? Prediligete alcuni generi letterari piuttosto che altri?
Non abbiamo un target preciso,ci rivolgiamo semplicemente a tutte le persone che amano la lettura e cercano un posto in cui trovare persone che amano i libri quanto loro!
Credo che come lettrici, sia io che Rosa, possiamo definirci onnivore! Leggiamo un po' di tutto,personalmente mi faccio guidare molto dalla trama di un libro, anche se solitamente prediligo romanzi di genere classico e storico.

Si può dire che su La Fenice Book non sia presente alcuna discriminazione tra autori emergenti e nomi noti, ma che si occupi esclusivamente di libri?
Certo! Diamo lo stesso spazio sia ad autori noti che emergenti. Anzi ci piace molto leggere libri di autori emergenti,specialmente italiani,e dare la nostra opinione. L'obiettivo principale del nostro Blog è promuovere la lettura,e per farlo è necessario dare spazio a tutti!

Non credo sia facile organizzare un blog che parli di libri, perché bisogna trovare e creare i giusti spazi per approfondire svariati argomenti: le recensioni, le presentazioni degli autori e la loro promozione, i libri, le rubriche, gli editoriali, e via dicendo. Come vi programmate? Contribuite entrambe alla pubblicazione dei post? Quali sono le maggiori difficoltà che incontrate nella gestione?
Dietro un Blog c'è un grosso lavoro sia in termini di organizzazione che di preparazione. Visto che oltre al blog abbiamo anche altri impegni,ci organizziamo in modo da dividerci i compiti,ognuna di noi da il suo contributo giornaliero o quasi. Ogni giorno dedichiamo molto tempo a leggere e smaltire le email,tenerci in contatto con le case editrici,gestire le anteprime da inserire, leggere e scrivere recensioni, ma siamo ben organizzate quindi non incontriamo grosse difficoltà!

Sono molto di moda i giweaway, i challenge, altre espressioni tipo stay tuned e chi più ne ha più metta. Credete che il termine inglese sia più incisivo della parola italiana? O è semplicemente frutto delle mode?
Credo che il prosperare di queste espressioni dipenda da entrambi i fattori che hai citato. In parte l'utilizzo di questi termini ci rende più internazionali,anche a me capita a volte di utilizzarle,ma più che altro perchè amo follemente la lingua inglese!

Nel vostro blog siete solite organizzare eventi (come challenge, giveaway appunto)? Danno il risultato atteso, attirando nuovi follower, o si rivelano solo un impegno in termini organizzativi ma di basso impatto col pubblico? Quali sono gli altri motivi che vi inducono a gratificare i vostri lettori con libri e giochi a tema?
Spesso ci capita di organizzare dei Giveaway, ma il motivo che ci spinge a organizzarli non è attirare nuovi follower, anche perchè credo che chi ci segue debba farlo perchè vuole e non spinto dalla vincita di libri o altro. Li organizziamo semplicemente per ringraziare i nostri lettori del sostegno che ci danno e dell'apprezzamento che mostrano per quello che facciamo!


Sono anch'io dell'idea che un blogger debba riconoscere il sostegno dei propri follower (in termini di visite e commenti)  e ringraziarli, riduce le distanze...
Quali sono le vostre rubriche più apprezzate dal pubblico?
Le rubriche più seguite sono "Tea time with...",in cui intervistiamo vari autori sia italiani che stranieri e "Books in the World" ,dove
presentiamo le uscite straniere più interessanti sperando che le Case editrici le notino e le facciano approdare qui da noi.

In La Fenice Book c’è spazio soprattutto per le recensioni, vi è mai capitato che un autore si sia lamentato per una recensione negativa? Come vi regolate in questo caso?
Le recensioni sono forse la parte più importante del nostro blog, solitamente quando ci viene richiesta una recensione già dall'inizio specifichiamo che quella che scriveremo sarà la nostra opinione onesta e sincera. Ogni autore sa che non fingeremo mai che un libro ci sia piaciuto quando invece non è così,cerchiamo di essere quanto più trasparenti possibile,perchè vogliamo che i lettori leggano qualcosa di reale e vero!

Nuovi progetti per il futuro. Come credi sarà La Fenice Book nel giro di un anno? Pensate sia necessario un restyling frequente, per stare al passo coi tempi e dimostrare un continuo upgrade dei contenuti, o è meglio restare fedeli al format originario per dare continuità ed essere facilmente riconoscibili dai lettori?
Questa è una domanda difficile! Speriamo che nel corso del tempo il blog continui a crescere,a migliorare e a proporre sempre nuovi progetti,nuove rubriche...L'obiettivo principale sarà sempre lo stesso, il filo conduttore saranno sempre i libri, ma ciò non esclude che nel corso del tempo ci rinnoveremo e cambieremo,in fondo siamo anche noi delle Fenici!

La domanda che non vi ha mai fatto nessuno: fatevi LA domanda e datevi la risposta!
Mmm vediamo, per voi la lettura è...? 
La lettura è libertà,apertura mentale,cultura,passione e sopratutto un diritto! Citando Woody Allen diciamo: Io leggo per legittima difesa!

Grazie per essere state con noi, a nome de “Gli scrittori della porta accanto” vi facciamo tanti in bocca al lupo per i vostri progetti futuri.



Interviste ai protagonisti della blogosfera letteraria. 
Se hai un lit-blog, un sito o una pagina FB che parla di libri, contattaci Contattaci per un'intervista personalizzata. 





Stefania Bergo
Non ho mai avuto i piedi per terra e non sono mai stata cauta. Sono istintiva, impulsiva, passionale, testarda, sensibile. Scrivo libri, insegno, progetto ospedali e creo siti web. Mia figlia è tutto il mio mondo. Adoro viaggiare, ne ho bisogno. Potrei definirmi una zingara felice. Il mio secondo amore è l'Africa, quella che ho avuto la fortuna di conoscere e di cui racconto nel mio libro.
Con la mia valigia gialla, 0111Edizioni.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

2 commenti:

  1. Risposte
    1. Grazie a voi per essere state ospiti del nostro Caffè Letterario... è stato un piacere fare la vostra conoscenza ^_^

      Elimina

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO