• Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

[Professione scrittore] L'editoriale di Angelo Gavagnin: a proposito di selfpublishing, la mia esperienza



Molti di voi probabilmente hanno il celeberrimo libro nel cassetto. Pure io ce l’avevo e ad un certo punto l’ho tirato fuori. Ma che farne? Personalmente ho cercato in rete e ho incontrato ilmiolibro.it per pura casualità, ho trovato che l’operazione fosse relativamente facile, così ho pubblicato il mio primo, e per ora unico, libro in questo modo: Self Publishing. Basta inviare un file.pdf con le pagine numerate, costruire la copertina in piena libertà - io, per esempio, ho usato una mia foto scattata durante la via Francigena, esperienza che è pure citata nel libro. Insomma decide tutto l’autore, et voilà, il progetto é realtà. È scontato che poi anche tutto il resto sia a suo carico, come la promozione e le presentazioni al pubblico, ma forse sarebbe stato così anche con le case editrici a pagamento...

Tutto positivo dunque? No, sarebbe uno spot e per giunta gratuito! La libertà è una bella cosa ma, nel caso di autori principianti e oggettivamente senza titoli, gli errori sono sempre in agguato.
La piattaforma che ho usato non prevedeva alcun editing. Così, da inesperto, ho stampato il libro, completo di refusi, ahimè.
E ovviamente non c'è alcun supporto nemmeno per la promozione. Ho quindi seguito il solito iter, aprendo una pagina Facebook dedicata al mio libro "Non sono nato e mi sento molto bene" e ho incominciato ad usarla per comunicare l’esistenza del libro agli amici. E si sarebbe fermato tutto lì se non avessi, con più tenacia, pensato a frequentare luoghi virtuali di condivisione, analoghi alle librerie reali che si occupano quasi esclusivamente di nomi già noti.
Nella mia esperienza personale, trovo che ilmiolibro.it abbia comunque un valore aggiunto:  si diventa parte di una numericamente grande community, inevitabile che qualcuno legga il tuo lavoro e si inizi ad avere qualche recensione, qualche commento sparso per il web.

Vari tentativi per conquistarmi una pubblicazione seria li ho comunque  fatti. Ma bisogna decidere fin da subito quale strada percorre, se il Selfpublishing o la pubblicazione con Editore. Se dovessi tornare indietro, sceglierei un piccolo editore non a pagamento: per quanto limitato, il supporto per l'editing e la promozione fa davvero la differenza. Poi, è chiaro, un libro è un capolavoro o meno a prescindere: un buon editore non trasforma il libercolo di Nonsonounoscrittoremasonofamoso nel caso editoriale del secolo e nemmeno il Selfpublishing può negare al mondo di scoprire il nuovo autore del millennio. Ma, escludendo gli eccessi di cui non faccio evidentemente parte, resto della mia personale e forse non condivisibile opinione.

Qual è invece la vostra esperienza? Che ne pensate di CE e Selfpublishing?


Angelo Gavagnin
Ho lavorato al Porto di Venezia, un lavoro che mi lasciava periodi di libertà che ho usato per viaggiare in Thailandia, Malesia, Sri Lanca, ma anche Cuba e Santo Domingo. Sono stato varie volte in India. Ho conosciuto il Maestro Indiano Osho e ho assistito alla sua cremazione tra canti e balli. Sono diventato papà all'età nella quale di solito si diventa nonni e così sono finiti i viaggi e mi è venuta voglia di scrivere.
Non sono nato e mi sento molto bene, Youprint.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO