• Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

Recensione autori emergenti "Gli attimi in cui Dio è musica"

TITOLO: GLI ATTIMI IN CUI DIO È MUSICA 
AUTORE: Paola Ferrero
EDITORE: Lettere Animate
GENERE: Fantasy Esoterico
ISBN: 9788868820695

Questo romanzo racconta le vicende di una diciassettenne degli anni 80.
La sua vita viaggia su due binari. Da una parte c’è la quotidianità di una famiglia distrutta, con una madre abbandonata e una sorella che pare un’estranea; lavorano duro per pagare debiti e usurai, perse nelle nebbie della pianura contadina, schiave di un minimarket che procura loro il minimo indispensabile. Dall’altra parte c’è il suo sogno di fare la ballerina e di vivere una vita diversa, c’è il suo tragitto quotidiano in treno fino a Torino, dove studia e compie i primi passi verso una carriera difficile ed effimera.
Nella sua storia ci sono amici con cui condivide la pendolarità, altre persone con cui sogna di sfondare, altre ancora con cui intreccia relazioni solo in parte sentimentali. Ciò che conta è la musica e la possessione che lei sperimenta sul palco. C’è un’audizione per il primo spettacolo importante, c’è la fatica delle prove e la magia del debutto. Ci sono tutti gli attimi che lei fotografa con cura, la sua vita.



RECENSIONE


Ho letto questo libro con curiosità perché ambientato nei luoghi che conosco meglio, Torino e la sua provincia, e in un tempo che ricordo altrettanto bene, nei mitici anni Ottanta in cui io ero bambina.
La protagonista del romanzo, che non ha un nome, è un’adolescente che aiuta la madre in un negozio di alimentari e che spende tutto il suo tempo libero ballando. Frequenta una scuola, ma oltre a ciò coglie tutte le occasioni per ballare e cercare di guadagnare anche qualcosa, poiché l’attività della madre versa in pessime acque. Ma la crisi del lavoro materno (argomento peraltro molto attuale) rimane sullo sfondo della narrazione. Il più è incentrato sulla danza, anzi, sul continuo movimento che compie questa ragazza la quale, intorno all’età di vent’anni, non sente mai la stanchezza e non ha mai necessità di dormire, ma solo di saltellare, di agitarsi e di piroettare mentre va a prendere il treno con gli amici, mentre prova i passi, mentre si esibisce nei locali. Dunque, un’oscillazione perenne, tra Torino centro, dov’è situata la scuola di danza, e il paese dove abita lei; uno spostarsi, individualmente o intruppati, verso la casa di un’amica o verso una discoteca, possibilmente a ritmo di musica. Alla fine, mi ci sono ritrovata: e nell’ambientazione fisica della vicenda (il paese collegato da un treno e poi da un pullman che non passa mai, esattamente come il comune in cui abito io e che fino a venticinque anni fa non aveva il pullman di linea), e nell’impossibilità di stare ferma a quell’età (io che non ballavo, ma attendevo il mio pullman di ritorno dalla ginnastica artistica).
Il libro, ben scritto, molto scorrevole, non si pone l’obiettivo di dimostrare qualcosa, ma solo di rappresentare gli spaccati di vita di una giovane all’inseguimento del suo sogno in un’epoca in cui i sogni valevano ancora qualcosa. L’amore della protagonista per la danza è talmente rilevante che tutto il resto passa in secondo piano. Più importante degli improbabili fidanzati di cui la ragazza si circonda; più importante, e questo mi ha impressionato, persino delle possibili invidie verso le colleghe. Addirittura la prima ballerina è guardata con totale ammirazione, senza sentimenti di rivalità. Alla nostra protagonista non interessa la competizione (o meglio, le interessa quel tanto che basta per essere selezionata), non importa essere la numero uno, non vuole schiacciare gli altri. Ciò che conta per lei è poter fare ciò che ama, è sentirsi in armonia con se stessa nonostante tutti i problemi contingenti, è trovare un angolo nel mondo in cui le sia consentito di continuare a ballare.



di Elena Genero Santoro
Ama viaggiare e conoscere persone che vivono in altri Paesi. Lettrice feroce e onnivora, scrive da quando aveva quattordici anni.
Perché ne sono innamorata, Montag
L’occasione di una vita, ebook Lettere Animate
Un errore di gioventù, 0111 Edizioni
Gli Angeli del Bar di Fronte, 0111 Edizioni.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO