• Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

Intervista al lit-blogger: un caffè con Laura Bassutti


Oggi, abbiamo il piacere di farvi conoscere Laura che ci parlerà del suo blog Parliamo di libri.

Ciao e benvenuta nella nostra rubrica!
Raccontaci qualcosa di te: chi è Laura nella vita di tutti i giorni, oltre ad essere una scrittrice e una blogger di successo?
Laura è una friulana d'origine, spagnola per amore. Un'ex avvocato che ha incontrato Santiago anni fa e lo ha seguito a Toledo dove si è reinventata una vita dedicandosi a tempo pieno a una delle sue grandi passioni: scrivere. Diciamo che dopo anni non molto facili, ho trovato grazie a mio marito e nuove esperienze di vita, un equilibrio e un'armonia interiori dei quali sentivo la mancanza.

Come e quando è nata l’idea di aprire un lit-blog? Quando hai iniziato, avevi l’ambizione di arrivare così in alto o è successo tutto strada facendo? Gestisci da sola Parliamo di libri o ti avvali di un team?
L'idea mi è venuta più o meno un anno fa, chiacchierando con mio marito di un libro che avevo appena letto. Ho pensato che mi sarebbe piaciuto dividere con altri la mia esperienza come lettrice, le mie impressioni e sensazioni e che il modo migliore per farlo fosse aprire un blog. Non avevo aspettative definite né tantomeno avevo fatto previsioni circa i possibili risultati di Parliamo di Libri ma sono decisamente soddisfatta. A questo proposito, ringrazio i miei collaboratori che fanno un lavoro importante e prezioso e senza i quali il blog non sarebbe quello che è.




Cosa credi debba avere un lit-blog per distinguersi dalla massa? Immagino non sia sufficiente che gli ideatori/amministratori siano appassionati di libri, vero?
Credo sia importante ricercare un approccio personale alla lettura e soprattutto tentare di dare un'idea quanto più approfondita possibile dell'autore da un punto di vista non solo artistico ma anche umano. In poche parole, avvicinare lo scrittore-persona ai suoi lettori in modo tale che ne possano intuire aspetti della personalità e carattere che si riveleranno anche utili per capire meglio il suo lavoro, i suoi libri.

Parliamo di libri è senza dubbio un lit-blog molto seguito e apprezzato. Pensi che i siti letterari possano influenzare davvero le scelte dei lettori? Ritieni che dovrebbero comunque essere personali e indipendenti dai “consigli” delle case editrici?
Intanto ti ringrazio per le tue parole. Credo che un blog possa sicuramente essere un punto di riferimento per i lettori e che un buon rapporto con case editrici serie possa essere importante purché non invasivo: il blog secondo me deve mantenere un'impronta personale e autonoma. La collaborazione con le case editrici deve avvenire nel rispetto dei propri spazi e caratteristiche e non implicare mai, per dirla in poche parole, una recensione necessariamente positiva qualunque sia la qualità del lavoro proposto da una CE.

Non è facile organizzare un blog che parla di libri, perché bisogna trovare e creare i giusti spazi per approfondire gli argomenti, nel tuo caso le recensioni e le presentazioni degli autori. Come ti programmi? Quali sono le maggiori difficoltà che incontri nella gestione?
Organizzo un mio calendario di lettura e tengo un'agenda specifica del blog nella quale programmo i singoli inserimenti, tenendo conto dell'apporto dei collaboratori di Parliamo di Libri con i quali abbiamo creato una specie di redazione del blog. Il problema è il tempo e il fatto che la lista dei libri in lettura è piuttosto nutrita, il che comporta che l'apparizione della recensione, per esempio, non sia immediata.


In Parliamo di libri c’è spazio per le recensioni, come funziona? Scegli tu i libri da leggere in base ai tuoi gusti personali o ti vengono inviati dagli autori o dalle case editrici?

Scelgo i libri sia in base alle mie preferenze e curiosità sia in base alle richieste di autori ed editori che mi contattano. Leggo quasi ogni genere a esclusione del fantasy e della poesia.

Ti è mai capitato che un autore si sia lamentato per una recensione negativa? Come ti regoli in questo caso?
Finora non mi è mai successo. Cerco di esprimere il mio parere con il maggior garbo possibile. Mi è però successo di dover sospendere una recensione data la qualità oserei dire imbarazzante del libro (errori di ortografia, sintassi, grammatica, POV altalenante, contraddizioni grossolane nella trama). Ho avvertito l'autore, suggerendogli una revisione più approfondita del testo ma non ho più avuto risposta.

Nel tuo blog ci sono pagine dedicate alle case editrici. Di che servizio si tratta? Le segnali semplicemente come informazione agli autori in cerca di editore o hai avviato con loro una collaborazione di qualche tipo?
Il mio obiettivo è dare agli autori indicazioni concrete riguardo a CE che garantiscano un lavoro corretto e un appoggio nella fase successiva alla pubblicazione. Con EEE (Edizioni Esordienti Ebook) ho un rapporto più articolato e ho recensito due loro libri: La strage degli innocenti di Irma Panova Maino, un noir suggestivo e intenso e Il tramonto delle Aquile di Chiara Curione, romanzo storico incentrato su Manfredi di Svevia.

È di qualche settimana fa la nascita di Blog Crossing, la nuova collaborazione di Parliamo di libri con Gli scrittori della porta accanto e Il mondo dello scrittore. Com’è nata l’idea? Cosa ti aspetti da questa collaborazione?
Blog Crossing nasce da un'idea di Irma Panova Maino e Andrea Leonelli, anime del network Il Mondo dello Scrittore e ha lo scopo di creare un'unione fra blog letterari per organizzare eventi, creare iniziative e spazi a favore degli autori per aiutarli nel loro lavoro. Tutto questo mantenendo l'autonomia di ogni blog e rispettando le sue caratteristiche editoriali e di gestione. Ho aspettaive importanti e credo che potremo fare un ottimo lavoro.

Certo, lo speriamo tanto anche noi e siamo riconoscenti a Irma e Andrea per questa bella idea!
Nuovi progetti per il futuro. Come credi sarà Parliamo di libri nel giro di un anno? Pensi sia necessario un restyling frequente, per stare al passo coi tempi e dimostrare un continuo upgrade dei contenuti, o è meglio restare fedeli al format originario per dare continuità ed essere facilmente riconoscibili dai lettori?
Sinceramente non lo so ancora. Forse introdurremo nuovi spazi ma per il momento almeno non ho ancora idee definite o definitive al riguardo.

La domanda che non ti ha mai fatto nessuno: fatti LA domanda e datti la risposta!
Credi che essendo una scrittrice eventuali rivalità e spirito di competizione, anche a livello inconscio, possano influire sul tuo lavoro come blogger?
Ci riflettevo sopra io prima di iniziare a lavorare su Parliamo di Libri e la mia risposta è stata negativa, nel senso che mi interessa aiutare gli autori emergenti segnalando lavori di qualità e credo di avere la serenità sufficiente per farlo.

Ottima domanda, per una scrittrice e blogger del tuo spessore. Grazie per essere stata con noi, a nome de “Gli scrittori della porta accanto” ti faccio tanti in bocca al lupo per i tuoi progetti futuri.
Grazie a te Stefania, ricambio gli auguri. A presto.




Interviste ai protagonisti della blogosfera letteraria. 
Se hai un lit-blog, un sito o una pagina FB che parla di libri, contattaci Contattaci per un'intervista personalizzata. 




Stefania Bergo
Non ho mai avuto i piedi per terra e non sono mai stata cauta. Sono istintiva, impulsiva, passionale, testarda, sensibile. Scrivo libri, insegno, progetto ospedali e creo siti web. Mia figlia è tutto il mio mondo. Adoro viaggiare, ne ho bisogno. Potrei definirmi una zingara felice. Il mio secondo amore è l'Africa, quella che ho avuto la fortuna di conoscere e di cui racconto nel mio libro.
Con la mia valigia gialla, 0111Edizioni.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO