• Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

Intervista all'autore emergente Un caffè con Michela Milani



La rubrica del martedì, curata dalle autrici Silvia Pattarini ed Elena Genero Santoro
per farvi conoscere gli scrittori esordienti italiani, le nuove promesse del panorama letterario. 
Se sei un autore emergente Contattaci per un'intervista personalizzata. 

L'INTERVISTA


Ciao Michela, e grazie per avermi concesso questa intervista. Per rompere il ghiaccio, visto che ci troviamo in un caffè letterario virtuale, permettimi di offrirti virtualmente un caffè, un the freddo, un gelato o… cosa preferisci?
Direi un bel the freddo al limone… con tanto ghiaccio visto il caldo (virtuale)che fa!

Bene ora che abbiamo rotto il ghiaccio raccontami qualcosa di te. Chi è Michela nella vita di tutti i giorni?
Michela è una mamma. Prima di qualsiasi altra cosa. Detto così credo che potrebbe dare un’immagine di me irreale, una visione favolistica di mamma chioccia. E sono molto lontana da questa visualizzazione anche perché il mio approccio pedagogico è sicuramente più rigido e normativo, improntato sulla ricerca dell’autonomia piuttosto che sull’ala protettrice. Ciò non toglie che ho la fortuna di trascorrere, per scelta, molto tempo con mio figlio. Momenti preziosi e meravigliosi. Unici. Ho la fortuna di svolgere una professione che amo e che mi permette di confrontarmi con gli altri in modo diretto. Lavoro in un centro di formazione professionale come tutor didattico. Adoro i miei allievi. Non rinuncerei mai al confronto con loro, per me sempre arricchente, stimolante. Amo cucinare, sperimentare per poi… degustare! E poi… scrivo!

Come è nata la tua passione per la scrittura?
Ho sempre scritto. Per me. Per il piacere di farlo. Per appuntarmi un’emozione, uno stato d’animo, una sensazione, un paesaggio. Poi ho iniziato a scrivere per comunicare, con gli altri. Tante, davvero tante lettere alle persone care prima, e anche ai miei allievi poi.
Non riesco a visualizzare l’inizio di questa passione. Posso confessarvi che ho ancora i miei diari con i lucchetti da bambina così come le voluminose Smemoranda piene di appunti, riassunti romantici, incontri segreti.

Quali sono i generi letterari che preferisci leggere e quali, invece, preferisci scrivere?
Credo coincidano. Apprezzo il genere romance non stucchevole e scontato ma che racconti, in modo piacevole e leggero, anche nodi importanti della vita e che sappia dipingere ambienti, situazioni e emozioni. Amo molto anche la poesia.

Per un esordiente il percorso da seguire prima di giungere all’ambito traguardo della pubblicazione non è affatto semplice, talvolta può rivelarsi tortuoso e complicato: come sei approdata alla tua pubblicazione? Raccontaci la tua esperienza.
Ho iniziato a scrivere “Sotto pelle” per gioco e, per gioco, l’ho inviato alla casa editrice che poi mi ha pubblicato. Senza il timore di trovare una porta chiusa, senza la convinzione di trovarne una aperta. “Sotto pelle” è nato prima di tutti per me. Per sperimentarmi, per rendere eterne alcune riflessioni del momento. E’ nato per raccontare. E’ nato per “esserci”. Mio marito, il mio primo lettore, mi ha espressamente chiesto di condividerlo, di provarci, di buttarmi perché non avevo nulla da perdere. Per una volta, gli ho dato retta. E ho fatto bene!

La pubblicazione del proprio libro è il sogno nel cassetto di tutti gli esordienti. Poi finalmente il sogno è diventato realtà:ora cosa ti aspetti? Lo vedi come un obiettivo raggiunto o come un punto di partenza per nuovi progetti?
Assolutamente un punto di partenza. Sono felice del traguardo attenuto. L’odore della carta stampata di un libro che porta il mio nome in copertina sa di notti insonni davanti al PC, sa di chiuso e mi riporta agli istanti in cui scrivevo per svuotarmi, rigenerarmi, coccolarmi. Ma sicuramente non mi basta. Ora che c’è, che esiste, che posso toccarlo, sfogliarlo, viverlo… ho di nuovo sete!

Raccontami in breve la trama del tuo libro, che ho letto e recensito per i nostri lettori. Incuriosisci i nostri lettori ma senza svelare troppo!
La protagonista è Marta, donna sulla quarantina, farmacista, madre e moglie tradita dal proprio compagno che attraversa un periodo emotivo complesso. Vive una relazione extraconiugale di un giorno con un uomo che aveva conosciuto e di cui si era innamorata da adolescente.
Il giorno del secondo appuntamento, però, Marta non incontrerà il suo amato, bensì il figlio, Mark. Da quel momento diverse vicissitudini porteranno Marta e Mark ad avvicinarsi, a scoprirsi e a conoscersi.
Attorno a loro altri personaggi animano il romanzo: Simon, tatuatore sensibile e ribelle allo stesso tempo; Denise, donna forte e fragile; Alessandra, sorella disabile della protagonista; Emma, bambina curiosa ed intelligente.
Fra le pagine di “Sotto pelle” potrete trovare la difficoltà nell’affrontare la morte così come del godere appieno della vita, la potenza dell’amicizia vera e le varie sfumature dell’amore, l’impegno di crescere con una sorella non autonoma a fianco e la relazione sbilanciata con la propria madre, la forza del perdono e la poesia delle carezze.

La rivoluzione digitale e l’ e-book: cosa ne pensi di questo sistema innovativo di lettura, credi che rappresenti il futuro o è solo fumo negli occhi?
Amo tutti i miei sensi. Un libro cartaceo posso toccarlo, annusarlo, vederlo, tenerlo a portata di mano su una mensola, viverlo, farlo mio. E’ un contatto più intimo. A mio avviso più stimolante, coinvolgente. Non importa se pesa nella borsa. Anche quello è segno evidente che c’è, esiste, ed è entrato nella mia vita.

La domanda che non ti ha mai rivolto nessuno: fatti la domanda e datti la risposta.
Ti piace di più cucinare o scrivere?
Apprezzo tutti e due. Per come vivo le attività entrambe sono creative e appaganti. Posso paragonare la sperimentazione culinaria ai fine settimana e lo scrivere alle ferie d’agosto. La differenza più grande è che dei miei manicaretti non resta nulla mentre “Sotto pelle” vivrà per sempre. Finché ci sarà qualcuno che vorrà leggerlo.

Progetti per il futuro: ci sono nuovi lavori in corso, nuove pubblicazioni o ambizioni particolari?
Sto lavorando ad un nuovo romanzo. Spero di poterlo condividere presto con tutti voi.

Dove possiamo trovare il tuo libro?
Lo trovate in tutti gli store online, ad esempio Amazon e Ibs l'ebook, e sul sito della casa editrice il cartaceo.


Michela ti ringrazio tantissimo per essere stata con noi e, a nome de Gli scrittori della porta accanto ti facci i complimenti per il tuo libro, augurandoti che sia un vero successo! In bocca al lupo per i tuoi progetti futuri!
Grazie a te, grazie a voi!



Silvia Pattarini
Diplomata in ragioneria, ama scrivere racconti e componimenti poetici, alcuni dei quali compaiono in diverse antologie. Partecipa a concorsi letterari di poesia, prosa e premi letterari per narrativa edita.
Biglietto di terza classe,  0111Edizioni.
La mitica 500 blu,  Lettere Animate.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO