• Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

Palcoscenico: a m'arcord la Gradisca...

di Stefania Bergo

È morta questa notte, nel sonno, l'attrice e cantante francese Magali Noël, la sensuale La Gradisca del capolavoro di Fellini Amarcord. Avrebbe compiuto ottantaquattro anni sabato prossimo.
Nata in Turchia da genitori francesi, debuttò come cantante di cabaret a sedici anni. Quattro anni dopo si trasferì in Francia dove divenne attrice di teatro prima di approdare al cinema con Jules Dassin, nel suo film Rififi del 1955. La popolarità a livello internazionale arrivò, invece, in Italia, l'ambita meta degli attori negli anni '50, al pari di Hollywood. Un film con Totò, in cui interpreta un'avvenente Cleopatra, altri film diretta da Mastrocinque e Emmer, e poi l’incontro con Fellini: La Dolce Vita (1960), Satyricon (1969) e Amarcord (1973), il più autobiografico dei film del regista riminese, ricordo della sua giovinezza, denso di atmosfere oniriche.

La parte della sinuosa romagnola, la provocante parrucchiera Ninola, decisa a trovare un marito uguale a Gary Cooper, ma pronta, allo stesso tempo, a offrirsi con generosità, era stata in realtà affidata in un primo momento a Edwige Fenech, che però risultò troppo magra e giovane per il personaggio che Fellini aveva in mente, il sogno erotico della sua adolescenza.


Simbolo di una femminilità reale, bella e procace, Magali Noël rimane associata alla femme fatale alla portata di tutti, uno stereotipo di donna universale, diffuso oltre i limiti della provincia riminese.
La scena del film che la vede assoluta protagonista, è quella in cui, fasciata in un cappotto rosso, improvvisa uno spogliarello, ondeggiando i fianchi larghi e morbidi sulle musiche di Nino Rota, restando in sottoveste nera e fili di perle in un grande letto candido e, rispettosamente, si offre con spiccato accento emiliano: «Signor Principe, gradisca».



Stefania Bergo
Non ho mai avuto i piedi per terra e non sono mai stata cauta. Sono istintiva, impulsiva, passionale, testarda, sensibile. Scrivo libri, insegno, progetto ospedali e creo siti web. Mia figlia è tutto il mio mondo. Adoro viaggiare, ne ho bisogno. Potrei definirmi una zingara felice. Il mio secondo amore è l'Africa, quella che ho avuto la fortuna di conoscere e di cui racconto nel mio libro.
Con la mia valigia gialla, 0111Edizioni.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO