• Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

Buon Compleanno Ms Potter! Di Silvia Pattarini


Tanti auguri a J.K.Rowling, che oggi festeggia i suoi primi 50 anni.

L’autrice inglese, la maga della saga di Harry Potter aveva iniziato la stesura del primo romanzo all’inizio degli anni novanta, seduta al tavolo di un piccolo pub di Edinburgo, con la figlia seduta al suo fianco nel passeggino, in un periodo turbolento che la portò alla separazione dal marito.
Dopo avere studiato letteratura a Londra e Parigi, divenne segretaria per Amnesty International a Londra, città in cui ogni giorno si recava da pendolare attraversando le campagne inglesi.
Concluse il manoscritto nel 1995, ma ci vollero ben due anni prima che trovasse un editore, la Bloombury, (coloro che rifiutarono il manoscritto probabilmente si staranno ancora mangiando le dita!) disposto a pubblicare quella che, attualmente, è divenuta la saga più amata dai ragazzini e ha segnato l’immaginario di più di una generazione.
Guadagnandosi la fama di evento letterario più rilevante degli ultimi decenni, la saga composta dai suoi sette volumi, ha venduto oltre 400 milioni di copie, e, secondo indiscrezioni pare che l’autrice stia pensando ad un seguito, con la serie Pottermore.
Harry, Ron, Hermione e la scuola di magia di Hogwarts, sono ormai menzionati anche nei testi scolastici e molto apprezzati non solo dagli insegnanti di letteratura, ma anche dai bambini, dagli adolescenti e dagli adulti.

Nel 2001 è uscito sul grande schermo il primo film tratto dal romanzo Harry Potter e la pietra filosofale ed in seguito, nell’arco di un decennio (2001-2011) altri sette film che hanno sempre registrato il maggior record d’incassi di tutti i tempi e, contemporaneamente, hanno visto crescere anche gli attori protagonisti. 
L’autrice ha anche abbracciato cause sociali e filantropiche, ha acquistato un castello nel quale vive attualmente, ha aperto il sito internet “Pottermore” molto frequentato dai ragazzini appassionati di Harry Potter, il maghetto con la cicatrice. 
Nel 2012 è tornata in libreria con un libro per adulti Il seggio vacante . Nel 2013 ha pubblicato con lo pseudonimo di Robert Galbraith Il richiamo del cuculo a cui è seguito l’anno successivo un secondo libro Il baco da seta. Ma non finisce ancora di stupirci infatti per il 20 ottobre 2015 è già prevista l’uscita in lingua inglese de Career of devil, il terzo volume di Robert Galbraith, che sarà successivamente tradotto in altre lingue.

Che altro possiamo dire, noi scribacchini amanti dei libri, se non auspicare per la regina del Fantasy, i migliori auguri di buon compleanno e cento di questi libri!




Silvia Pattarini
Diplomata in ragioneria, ama scrivere racconti e componimenti poetici, alcuni dei quali compaiono in diverse antologie. Partecipa a concorsi letterari di poesia, prosa e premi letterari per narrativa edita.
Biglietto di terza classe,  0111Edizioni.
La mitica 500 blu,  Lettere Animate.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Blogger Comment
    Facebook Comment
    G+ Comment

0 commenti:

Posta un commento

Ti è piaciuto questo articolo? Allora faccelo sapere, il tuo feedback è per noi prezioso, grazie!

Gli Scrittori della Porta Accanto Edizioni

"ChiaroScuro", silloge poetica de Gli scrittori della porta accanto

Collana Gli scrittori della porta accanto per StreetLib A dicembre 2016, il gruppo si affaccia all'editoria indipendente, appoggiandos...