• Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

Anteprima | Lettere Animate Valeria Pecora ci racconta "Le cose migliori"


LE COSE MIGLIORI
di Valeria Pecora
Lettere Animate
Romance
ISBN 9788868825454
ebook 1,99 € | Bookrepublic - Amazon

Una vita apparentemente tranquilla, serena, all’interno di una famiglia del ceto medio, viene spazzata via dalla tragedia della malattia. La madre di Irene si ammala di Parkinson e questo evento cambierà il corso di tutte le loro esistenze, la sua e quella di tutta la sua famiglia. Il punto di rottura viene segnato dalla finale dei mondiali di calcio. 8 luglio del 1990: un’afosa giornata estiva segnerà per sempre la sorte della protagonista. Nelle ore che precedono la partita più seguita al mondo, Irene abbandonerà per sempre i panni dell’infanzia per vestire quelli dell’età adulta. La piccola cade, inciampa in un masso grezzo di cemento lasciato per dimenticanza sull’asfalto: un guidatore distratto che corre troppo, sua madre che viene sequestrata dalla prima avvisaglia della malattia……

Raccontaci qualcosa di te: chi è Valeria nella vita di tutti i giorni?
Guida turistica, sognatrice accanita, figlia, sorella, donna che ama. Valeria è tante cose nella vita di tutti i giorni.

Questo è il primo romanzo che pubblichi?
Si, è il primo romanzo che pubblico grazie alla casa editrice Lettere Animate, creativa e potente nelle sue idee.

Veniamo al libro, “Le cose migliori”, edito da Lettere Animate. Com’è nata l’idea? 
Il libro l’ho scritto due anni fa, nasce dalla voglia di dare voce ad aspetti poco rappresentati dal punto di vista narrativo. La malattia trova ampio spazio nella narrativa contemporanea ma sempre dal punto di vista del malato e raramente da quello dei familiari del malato. Inoltre avevo voglia di parlare di tanti temi oltre a quello della disabilità e della malattia infatti nel romanzo si incrociano mondi diversi e meravigliosamente complicati: la precarietà lavorativa, la maternità, l’amore, l’amicizia.

Il libro, che ho letto con piacere,  è la storia della ricerca della felicità, lo per lo meno della serenità, di una giovane donna, Irene. Ci racconti qualcosa in più? In quale genere lo collocheresti? 
Irene diventa il simbolo della ricerca della felicità contro tutte le avversità della vita. E’ uno spirito libero e coraggioso, una donna che non si fa domare. Una di quelle canne al vento pronte a piegarsi ma mai a spezzarsi. E’ un romanzo che pur nelle tragedie e nei drammi incita a cogliere tutta la bellezza dell’esistenza e Irene di questa visione del mondo è la sacerdotessa, il cantore. Non amo in generale le etichette ma indubbiamente il mio romanzo lo collocherei nell’ambito dei romanzi sui sentimenti.

Qual è il target a cui ti rivolgi? 
Non ho un target preciso. Secondo me “Le cose migliori” è un romanzo adatto a tutti: giovani e meno giovani, donne e uomini. I sentimenti non hanno generi o target. Che tipo di lettori ambisci a conquistare? Mi piacerebbe conquistare il pubblico maschile in modo particolare perché sono consapevole che un romanzo al femminile come il mio eserciti un facile fascino tra le donne che si potranno rivedere in tante dinamiche e tematiche. Gli uomini invece rappresentano una sfida ed è per questo che mi piacerebbe colpire soprattutto loro…gli uomini che leggono.

La descrizione della malattia della madre della protagonista è scritta in modo impeccabile. Quanto ti ha coinvolto intimamente la stesura di questo romanzo? Hai dovuto svolgere delle ricerche specifiche?  C’è qualcosa di autobiografico? 
Le cose migliori è un libro che mi ha coinvolta profondamente dal punto di vista emotivo e personale.
Nella descrizione della malattia della madre della protagonista c’è la mia esperienza privata di “figlia di Parkinson”. Mia madre si è ammalata di Morbo di Parkinson quando io ero molto piccola. Non ho, quindi, dovuto svolgere delle ricerche specifiche riguardo l’evolversi della malattia perché ho imparato a conoscerla perfettamente in tutte le sue sfumature, nell’arco di venticinque lunghissimi anni.

C’è qualche messaggio particolare che speri di comunicare attraverso questo romanzo?
Una preghiera laica a godere della vita, tutti i giorni, in tutta la sua pienezza. Un invito al dono, al perdono, a fare pace con se stessi e con il proprio passato.

Il finale chi l’ha deciso? Tu o Irene? 
Valeria ha deciso che Irene meritava un finale all’altezza dei suoi sogni.

Grazie per essere stata con noi, Valeria. In bocca a lupo per i tuoi progetti futuri.


Se hai un libro in uscita o vuoi presentarlo nel nostro Caffè Letterario, Contattaci



di Elena Genero Santoro
Ama viaggiare e conoscere persone che vivono in altri Paesi. Lettrice feroce e onnivora, scrive da quando aveva quattordici anni.
Perché ne sono innamorata, Montag
L’occasione di una vita, ebook Lettere Animate
Un errore di gioventù, 0111 Edizioni
Gli Angeli del Bar di Fronte, 0111 Edizioni.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO