• Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

Anteprima: Renata Morbidelli racconta "Il Cavaliere di Fuoco"




IL CAVALIERE DI FUOCO >> scheda del libro
Amazon Selfpublished 
Fantasy
ISBN 9786050312348 
ebook 1,49€ | Amazon (0,99€) - Bookrepublic 

Edelweiss è figlia adottiva di due gitani andalusi. Quando era ancora una bambina, era andata a vivere con i suoi genitori in un villaggio irlandese. Dopo che coloro che l'hanno allevata sono morti in una lotta tra clan rivali, va a vivere con Kostas, uno zingaro greco innamorato di lei, e lo sposa. Durante l'Equinozio di Primavera, e terzo anniversario del loro matrimonio, mentre l'intero villaggio è in festa, due uomini di un clan rivale e Sudditi di Mèlankar, Nobile Decaduto, l'attaccano alle spalle uccidendo il marito e ferendola gravemente. La donna si risveglia in una grotta: chiusa in gabbia, incatenata, dolorante e stordita. La sua fine sembra vicina. Appare all'improvviso, grazie ai suoi poteri, Mikalendìl, Cavaliere del Bianco Esercito, che la fa uscire dalla sua prigione e la porta al sicuro nella dimora di Gyldhair, capo dei Ribelli che la guarirà e le darà il suo appoggio per scappare dal Regno della Notte. Ha inizio, così, il suo viaggio per tornare ad Awen Alixien, sua vera patria, e difenderla da Mèlankar e del suo Esercito. Durante il cammino incontrerà Dàrgariel e Korìllis, due potenti Streghe, ed altri amici che l'aiuteranno nella sua impresa. Ma chi è in realtà Edelweiss? Perché il Principe delle Tenebre è interessato ad una come lei? E perché proprio Mikalendìl, Cavaliere di Fuoco e Generale del Bianco Esercito, vuole proteggerla?


Raccontaci qualcosa di te: chi è Renata Morbidelli nella vita di tutti i giorni?
Bella domanda! Sono una donna piena di interessi e di passioni che ama mettersi spesso in gioco: canto nel coro della parrocchia di cui faccio parte, sono allieva della classe di Arte Scenica e Musical presso l'associazione “Artemusica” di Falconara, nel fine settimana, prevalentemente il sabato, svolgo il servizio di biglietteria nel cinema della comunità e, naturalmente, amo scrivere da quando ero una ragazzina.

Questo è il primo romanzo che pubblichi?
Sì, anche se prima di questo romanzo avevo scritto dei racconti urban fantasy che sono rimasti inediti e che hanno letto solo amici e parenti.

Veniamo al libro, “Il Cavaliere di Fuoco”. Com’è nata l’idea?
Rileggendo alcune mie poesie e lasciando vibrare dentro di me, quasi come un mantra, la frase che avevo scritto sul mio profilo Myspace “L’amore è la magia più potente, l’unica possibile” pian piano stava iniziando a prendere forma nella mia mente Edelweiss (una delle protagoniste del romanzo). Il significato del suo nome (Nobile bianco) mi ha suggerito alcune sue caratteristiche e la stirpe alla quale questa creatura apparteneva. E da lì è nata l’idea di raccontare le sue avventure ed il motivo del suo viaggio.

Il libro appartiene al genere fantasy. Ci racconti di che cosa parla? Hai dato più spazio agli eventi, all’azione, o il tuo fantasy è un pretesto per raccontare anche qualcos’altro?
Fondamentalmente è il viaggio di Edelweiss, il cui vero nome è Astèris, alla ricerca delle sue due“sorelle” streghe, Dàrgariel e Korìllis, per tornare nella loro patria, l’Isola di Awen Alixien (il cui nome significa Terra dell’Eterna Primavera) dove si trovano la Bianca Grotta e la Sorgente Sempreviva, da cui sgorga tutta la Bianca Magia. Il loro compito è proteggere questi luoghi da Mèlankar e dalla sua brama di potere. Il Cavaliere di Fuoco del titolo è Mikalendìl, fratello gemello di Mèlankar e Generale del Bianco Esercito che, conoscendo prima di chiunque altro le intenzioni del fratello, vuole impedire che tutto il potere vada nelle sue mani e lo usi per soggiogare ogni creatura al suo volere.

Qual è il target a cui ti rivolgi? Che tipo di lettori ambisci a conquistare?
Anche se quando ho iniziato ho pensato più che altro a scrivere, rileggendolo prima di pubblicarlo, mi sono resa conto che è adatto ad un pubblico che va dai quattordici/quindici anni in su perché ha, come molti fantasy, un molteplice piano di lettura: narrativo, introspettivo e simbolico.

Quanto ti ha coinvolto intimamente la stesura di questo romanzo? C’è qualcosa di autobiografico?
C’è molto di me in tutto il libro. In ogni personaggio c’è un piccolo riflesso del mio mondo caleidoscopico, ma Edelweiss è colei che mi assomiglia di più: ciò che le accade è, spesso, autobiografico. Naturalmente il tutto è riveduto e stravolto in chiave fantasy.

Per scrivere questo libro hai dovuto svolgere delle ricerche?
Certamente. Siccome nel libro alcuni personaggi usano delle pietre dure e preziose per diversi scopi, prima di inserirle nel libro, ne sono andata a cercare il significato e le proprietà. Il nome dei personaggi è frutto di una ricerca basata sul significato. Essendo ambientato nel medioevo, sono andata a vedere quali tessuti venivano usati per gli abiti, quali strumenti si usavano, quale fosse il linguaggio dell’epoca e così via. Siccome, ogni tanto, ci sono rituali o cerimonie, mi sono informata sullo svolgimento e sulle formule pronunciate dai celebranti, anche se un po’ li ho cambiati.

Il libro racconta una lotta tra il bene e il male. C’è qualche messaggio particolare che speri di comunicare attraverso questo romanzo?
Come ho accennato sopra, è una lotta per avere il controllo sulla fonte di ogni potere (la Bianca Grotta da cui sgorga la Sorgente Sempreviva) di cui Edelweiss, Korìllis e Dàrgariel sono le custodi, dominare ogni creatura e sedere sul trono più alto. All’interno del libro si possono leggere diversi messaggi veicolati dai vari personaggi, ma se vogliamo racchiuderli tutti, dobbiamo tornare alla frase che mi ha ispirato l’intero libro “L’Amore è la magia più potente, l’Unica possibile”

Il finale chi l’ha deciso? Tu o i tuoi personaggi?
Lo abbiamo deciso insieme: ci siamo seduti in cerchio e mi sono lasciata raccontare ciò che era accaduto poi, con la loro supervisione ed il loro consenso, ho dato importanza a ciò che volevo far emergere attraverso la narrazione dei fatti. Accade così ogni volta che scrivo: dal dialogo con i personaggi nasce e si sviluppa la storia che vorrei raccontare.

Grazie per essere stata con noi, Renata, in bocca al lupo per i tuoi progetti futuri.
Grazie a voi per l’ospitalità.




Se hai un libro in uscita o vuoi presentarlo nel nostro Caffè Letterario, Contattaci






di Elena Genero Santoro
Ama viaggiare e conoscere persone che vivono in altri Paesi. Lettrice feroce e onnivora, scrive da quando aveva quattordici anni.
Perché ne sono innamorata, Montag
L’occasione di una vita, ebook Lettere Animate
Un errore di gioventù, 0111 Edizioni
Gli Angeli del Bar di Fronte, 0111 Edizioni.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO