• Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

Intervista all'autore emergente: un caffè con Emiliano Gambelli


Oggi il nostro caffè letterario è ben lieto di presentarvi un volto nuovo della letteratura italiana: è con noi Emiliano Gambelli. Conosciamolo meglio!

Ciao Emiliano, e grazie per avermi concesso questa intervista. Per rompere il ghiaccio, visto che ci troviamo in un caffè letterario virtuale, permettimi di offrirti virtualmente un caffè, un the, una tisana, una bibita fresca o… cosa preferisci?
Assolutamente un caffè! Ma solo per deformazione professionale essendo stato nel mondo delle capsule,cialde ecc. per qualche anno! Ad un certo punto ne avevo talmente di sopra i capelli che scrissi pure una canzone “Dietro un chicco di caffè”….quindi un caffè per rivivere quei momenti fatti arabica, robusta e tostature varie me lo faccio volentieri!

Bene ora che abbiamo rotto il ghiaccio raccontami qualcosa di te. Chi è Emiliano nella vita di tutti i giorni?
E’ un ragazzo come tanti che si ostina a voler fare delle sue passioni un modo per sentirsi vivo. Un figlio del precariato che nonostante la spasmodica ricerca del suo posto nel mondo è riuscito fino ad oggi a trovarsi sempre un angolino dove guadagnarsi onestamente la possibilità di costruirsi un futuro!
La mia più grande passione è la musica e la stesura di testi per le canzoni. Sono il cantante dei “Black Shuck” (Tribute band degli inglesi The Darkness), canto e suono la chitarra nei “La fine” band semi-acustica con la quale proviamo a portare in giro brani originali e per ultimo, ma non per importanza, sto lavorando al mio secondo album che sarà intitolato “Domande aperte”. Sarà il primo in italiano visto che il precedente, risalente ormai al 2010 e intitolato Tea Time, era un album interamente in lingua inglese. Ho virato completamente ed ho deciso di affidarmi alle sapienti mani di Valerio Allegrini, un bravissimo arrangiatore romano di cui spero sentirete preso parlare. Musica a parte ogni tanto mi diletto con qualche “non poesia” e nel 2014 mi sono lanciato con la scrittura di un romanzo. Ovviamente per potermi permettere tutto questo nel mio tempo libero svolgo anche un lavoro da impiegato presso una società di servizi.

Cantante e autore quindi, complimenti! Come è nata la tua passione per la scrittura? Ci sono autori classici o molto noti che credi abbiamo influenzato, in qualche modo, il tuo stile?
Autori noti non credo ma sicuramente c’è un autore in particolare, che non ho idea se sia noto oppure no, che ha sicuramente acceso in me la voglia di creare qualcosa di mio. Si tratta di Douglas Lindsay, autore del “La bottega degli errori” e “Il monastero dai lunghi coltelli”. Due libri facenti parte di una saga che ad oggi purtroppo non ha ancora i seguenti romanzi tradotti nella nostra lingua. Cito questo autore soprattutto per questa caratteristica che ha avuto diversa dagli altri ovvero quella di convincermi che potevo far uscire qualcosa di più dalla mia penna … pardon tastiera! Un altro scrittore che apprezzo moltissimo è Jonathan Coe. “La casa del sonno” e “La famiglia Winshawn “ sono due libri che consiglio veramente a chiunque.

Quali sono i generi letterari che preferisci leggere e quali, invece, preferisci scrivere?
Mi piacciono i gialli e i romanzi di narrativa. Opere di Patricia Cornwell per esempio hanno accompagnato la mia gioventù fra omicidi e indagini su Jack lo squartatore… ma alla fine ne sono venuto fuori sano…
Ho avuto una fase in cui ero davvero molto interessato alle figure dei serial killer. Interessato ovviamente all’apprendere cosa ci fosse dietro alcune menti, mi interessava saperne di più su ciò che accadeva a queste persone.
Per quanto riguarda la narrativa ho apprezzato molto Mathias Melzieu con “La meccanica del cuore” e Leander Deeny con “Gli incubi di Hazel”.
Sono un grandissimo appassionato di fumetti e stravedo per autori del calibro di Neil Gaiman e J. Michael Straczynski.

Per un esordiente il percorso da seguire prima di giungere all’ambito traguardo della pubblicazione non è affatto semplice, talvolta può rivelarsi tortuoso e complicato: come sei approdato alla tua pubblicazione? Raccontaci la tua esperienza.
Ho fatto alcuni tentativi. Avrò mandato una ventina di mail per contattare case editrici e proporre la mia opera. Francamente non mi aspettavo nulla e per un certo periodo di tempo in effetti mi sono visto rispondere "no grazie" un po’ di volte. Poi alla fine è arrivata la proposta di Europa Edizioni e successivamente quella di un’altra casa editrice pugliese che era interessata a propormi. La seconda purtroppo è arrivata dopo la firma del contratto ma non mi lamento. Sono stati davvero gentili e mi hanno fatto capire di credere nel lavoro che ho fatto quindi non escludo di mettermi in contatto con loro non appena finito il secondo romanzo. L’ho vissuta come un’esperienza, un modo di far conoscere il mio nome e di crearmi un piccolo seguito. Spero di migliorare e di poter approdare in case editrici anche con più blasone.

La pubblicazione del proprio libro o ebook è il sogno nel cassetto di tutti gli esordienti. Poi finalmente il sogno è diventato realtà:ora cosa ti aspetti? Lo vedi come un obiettivo raggiunto o come un punto di partenza per nuovi progetti?
Sono contento di aver avuto questa opportunità. Sinceramente lo vivo più come una buona opportunità per farmi conoscere e per crearmi un piccolo seguito. In questi mesi ho avuto modo di conoscere molte persone, specialmente sul web, che si sono dimostrate interessate e, per fortuna , colpite in positivo dal mio lavoro. Ho ricevuto molti aiuti “promozionali” da pagine facebook o da blog. Molte buone recensioni da persone che hanno la passione per la lettura e che si sono immedesimate in ciò che ho scritto. Syrio è diventato un personaggio a cui affezionarsi e sono contento che chi lo legge mi chieda se ci sarà un dopo. Credo che un lettore soddisfatto per un esordiente sia la migliore pubblicità possibile. Il miglior veicolo per fare arrivare la tua opera ad altre persone che altrimenti non avresti mai raggiunto.
Personalmente nei mesi di maggio e giugno ho avuto la fortuna di avere alcune copie de “I due angeli” esposte nelle Feltrinelli di Via del Corso e in quella di Viale Giulio Cesare (Roma). E’ stata una gran bella soddisfazione vederlo esposto in uno scaffale con la lettera G vicino a nomi ben più titolati di me. Anzi direi vicino a scrittori veri!

Raccontami in breve la trama, incuriosisci i nostri lettori...
Certamente. I due angeli è un romanzo breve sul “come sarebbe stato se?”. Syrio , il protagonista, si ritroverà ad affrontare tutti i suoi dubbi, le sue paure, le sue necessità e le sue debolezze in una sola settimana! Sette giorni da incubo che lo vedranno catapultato in una vicenda sinistra che vede protagonista una donna di nome Eva, un taccuino … e un altro soggetto di cui non svelo nulla. Passerete dall’ironia al giallo il tutto condito con un tocco di noir. La lettura sarà rapida e tutta d’un fiato. Il mio obiettivo era creare qualcosa di ritmico e di musicale, qualcosa da poter leggere in poco tempo, come se steste ascoltando un cd, che una volta finito, vi farà venire voglia di rimetterlo di nuovo. Sono certo che Syrio riuscirà in poco tempo a scavare nel vostro io e a mettervi di fronte allo specchio >> leggi la recensione di Gianni Lorenzi

La rivoluzione digitale e l’ e-book: cosa ne pensi di questo sistema innovativo di lettura, credi che rappresenti il futuro o è solo fumo negli occhi?
In un’ altra intervista mi è stato chiesto lo stesso. Penso sinceramente che qualsiasi modo di leggere vada bene. Dare delle opzioni al lettore è importante ed è giusto che si possa scegliere. Quello che credo sia davvero importante è che il consumatore acquisti il prodotto e non cerchi di averlo in modalità gratuite o chissà come altro. Bisogna pensare che dietro ogni libro che leggiamo o cd che ascoltiamo c’è un vero e proprio lavoro composto da tantissime cose: impegno, passione, tempo, denaro. Il tutto deve collimare con i tanti impegni che noi tutti abbiamo. Dico noi tutti perché credo che se siamo tutti emergenti abbiamo tutti un altro impiego. Quando compriamo un libro o un e-book andiamo a dare un senso al lavoro fatto da quella persona che mette il suo nome e cognome. Che in qualche modo ci mette la faccia. Il fumo negli occhi non lo getta la versione e-book piuttosto che quella cartacea! Non importa quale sarà il futuro del libro perché in entrambi i casi un futuro lo avrà comunque.. mi spaventa di più il nostro di futuro.

La domanda che non ti ha mai rivolto nessuno: fatti la domanda e datti la risposta.
Cambierebbe il suo vecchio detersivo con il nuovo Dash? …mmm…ehm….beh…no!

Progetti per il futuro: ci sono nuovi lavori in corso, nuove pubblicazioni o ambizioni particolari?
Sto lavorando al mio prossimo EP intitolato “Domande aperte”. Lo sto facendo assieme ad un validissimo collaboratore che risponde al nome di Valerio Allegrini che si sta occupando dell’arrangiamento dei brani e della registrazione. Sarà un lavoro importante per me perché credo qualitativamente sarà davvero un passo avanti. Sia a livello di stesura testi ma anche a livello musicale. Devo ammettere che la mano di Valerio è fondamentale e spero di poterlo presentare a voi tutti questo autunno. Per quanto riguarda la scrittura sto lavorando ad un secondo romanzo che sarà completamente diverso da “i due angeli”. Sarà comunque un romanzo breve anche se forse un pochino più lungo. Vedrò a chi proporlo.


Dove possiamo trovare il tuo libro?
Il mio libro è distribuzione PDE quindi è possibile ordinarlo presso tutte le Feltrinelli in tutta Italia e nelle librerie Arion. Ovviamente si può ordinare in tutte le librerie che hanno la suddetta distribuzione. Per quanto riguarda gli store online si può trovare su ibs.it, mondadori, amazon, ebay,uni libro, hoepli.it e libreria universitaria! Maggiori info si possono trovare nel mio blog wordpress o sulla pagina facebook dedicata al libro.



Emiliano ti ringrazio tantissimo per essere stato con noi e, a nome de Gli scrittori della porta accanto ti faccio i complimenti per il tuo libro, augurandoti che sia un vero successo! In bocca al lupo per i tuoi progetti futuri!




La rubrica, curata dalle autrici Silvia Pattarini ed Elena Genero Santoro, per farvi conoscere le nuove promesse del panorama letterario.
Se sei un autore emergente Contattaci per un'intervista personalizzata. 






Silvia Pattarini
Diplomata in ragioneria, ama scrivere racconti e componimenti poetici, alcuni dei quali compaiono in diverse antologie. Partecipa a concorsi letterari di poesia, prosa e premi letterari per narrativa edita.
Biglietto di terza classe,  0111Edizioni.
La mitica 500 blu,  Lettere Animate.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO