• Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

[La ricompensa è il viaggio] L'editoriale di Giulia Mastrantoni: il mito dello "scrittore in viaggio"



Lo scrittore ama viaggiare.
Pur praticando una professione solitaria, votata all’introspezione e al rapporto con parole immaginarie che restano nella sua testa fino a che non sono domate e messe su pagina bianca, lo scrittore ha bisogno di viaggiare. Così come ha bisogno di persone, di storie, di avventure da osservare e di vita da vivere. Lo scrittore ha bisogno di opposti e di estremi, di pace e di pazzia.

È elettrizzante l’idea di trovare l’ispirazione “in viaggio”. Salire su un aereo, iniziare un’avventura da qualche parte lontano da casa e scrivere, scrivere, scrivere. Come se le pagine si riempissero da sé.
Ma lo scrittore in viaggio, felice di partire, con il biglietto aereo in mano e tanti sogni in testa, non è esattamente così che vive il suo viaggio. Assapora paesaggi, nuvole, sole e lunghe notti in autobus come se fossero tutte occasioni uniche. Ma non scrive una riga, davvero. Perché?
Diciamo che sta viaggiando in Canada e che si chiama Giulia...

È poetico pensare che si scriva ispirati da una qualche sensazione misteriosa, ma la verità è che quando si è in viaggio è bello assaporare il viaggio. Godersi ogni singolo dettaglio della luce del sole che cambia durante la giornata, svegliarsi all’alba per prendere un autobus che impiegherà ben sei ore per arrivare a destinazione. Vivere con una valigetta minuscola la cui chiusura è ogni volta preceduta dal toto scommesse: “Si chiude o non si chiude?”.
Viaggiare è un modo di accogliere un po’ di mondo nella propria mente, di imparare a ragionare fuori dagli schemi culturali in cui siamo cresciuti. Viaggiare è soprattutto concentrarsi sulle emozioni che si provano, dimenticando per un po’ tutto il resto. Non è mai un’operazione semplice, ma quando si incontrano paesaggi sfumati di mille colori autunnali, tutto diventa un po’ meno complicato, i pensieri concreti si cancellano da sé e resta solo lo stupore. C’è sempre una buona dose di magia nei viaggi. Sono una piccola meraviglia che mette insieme una serie di immagini, suoni e sensazioni in un connubio perfetto.
Insomma, lo scrittore in viaggio è un mito. Un bellissimo, romantico mito.
La verità è che il viaggio è bello perché tale. Perché significa una pausa da tutto. Ci sarà tempo di scrivere tutto quello che resta dentro, ci saranno mille momenti in cui, appena tornati a casa, si avrà il bisogno irrefrenabile di mettersi davanti al pc e scrivere anche quello che non c’era. Le emozioni e i colori si scriveranno da sé, il resto lo aggiungerà la fantasia. Per ora, io mi godo il viaggio...

E voi, scrittori? Voi cosa fate quando siete in viaggio? Avete scritto il vostro romanzo più bello durante un lungo viaggio? Avete letto la storia più emozionante della vostra vita su un aereo? Cos’è per voi il viaggio?


Giulia Mastrantoni
Da quattro anni collaboro all’inserto Scuola del Messaggero Veneto, scrivo per il mash up online SugarPulp e per la rivista dell’Università di Trieste Sconfinare.
Dopo aver trascorso un periodo in Inghilterra, ho iniziato un periodo di studi in Canada, ma, dovunque sia, scrivo.
Misteri di una notte d’estate, ed. Montag.
One Little Girl – From Italy to Canada, eBook selfpublished.
Veronica è mia, Pensi Edizioni.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO