• Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

[La ricompensa è il viaggio] L'editoriale di Franca A. Amico: Messico e nuvole (parte I)


Bene, miei cari viaggiatori fisici e virtuali, vi parlerò di uno dei miei tanti viaggi: quello in Messico!!

In un giorno di primavera del 2008 arrivo, insieme alla mia strenua e avventurosa accompagnatrice, mia figlia Marina, a Città del Messico, dopo aver fatto scalo ad Atlanta.
Il nostro albergo è molto accogliente, ci guardiamo attorno, prendiamo possesso degli spazi, cerco una presa di corrente cui poter collegare telecamera e fotocamera ( mie compagne inseparabili) e... la curiosità di Marina si spinge fino a scovare sotto il tavolino porta-televisore , due bei mallopponi che rappresentano l’elenco telefonico della città. Citta’ del Messico, del resto, è la città più popolata del Messico ed è una delle più grandi del mondo. Più di otto milioni di abitanti.

Il giorno dopo comincia l’escursione. Io ho l’abitudine di “tastare” e “sentire” i luoghi in cui mi trovo. Per me, è questa la maniera più giusta per approcciarmi al viaggio.
Città del Messico ha una leggera aria di decadenza, di sofferenza, di affranta dignità antica. Apprendo che la città si trova proprio su quello che era il lago Texcoco e che una storia di oracoli e veggenti aveva stabilito che la sede fosse proprio quella.
Arriviamo alla cattedrale, una maestosa chiesa costruita nella piazza della città, lo “Zocalo”.
E’ dedicata alla Madonna. Il culto della Vergine è vitale in tutto il Messico. Scopriamo, anche, che questa città, un tempo tanto lontano, ha avuto un suo passato illustre, testimoniato dalle rovine del Templo Mayor dell’antica Tenochtitlan (Città del Messico).
La città moderna offre al visitatore uno spettacolo multicolor negli splendidi murales di Diego Rivera, realizzati in gran parte degli edifici pubblici. Sono storie che raccontano di un passato glorioso, della venuta del serpente piumato e raccontano pure di un passato triste e decadente: quello della conquista spagnola.


Tappa successiva, la basilica di “Nostra signora di Guadalupe”. Il santuario conserva l’immagine della Madonna, raffigurata con una carnagione scura, circondata dai raggi del sole e con una luna sotto i piedi. La sua veste, vero miracolo vivente, è fatta di una fibra di agave. Perché parliamo di miracolo? Perché dal 1531 la veste è ancora intatta, non presenta traccia di coloranti e sottoposta all’effetto dell’acido muriatico, si è ricostituita miracolosamente. Pare che esperimenti abbiano accertato che l’immagine non sia opera di mano umana...

Ma, a questo punto, è bene che vi racconti la storia della Madonna del Guadalupe.
Una mattina del 9 dicembre 1531, un umile ragazzino indio, Juan Diego,avrebbe avuto l’ apparizione sulla collina di Tepeyac, vicino Città del Messico. La Madonna gli avrebbe chiesto di costruire una chiesa in suo onore ai piedi del colle. Juan Diego, che si era recato dal Vescovo, non era stato da questo creduto sebbene ben quattro volte Maria fosse apparsa al giovane. Fu alla quarta apparizione che avvenne il miracolo. La Madonna aveva invitato Juan a raccogliere dei fiori, sebbene non fosse la stagione adatta. Juan obbedì, raccolse i fiori e li portò al Vescovo. Arrivato davanti a lui, Juan aprì il mantello, all’interno del quale aveva messo i suoi fiori e… nel momento in cui il mantello si aprì, si manifestò a tutti l’ immagine della Madonna. La Vergine Maria ottenne, così, la sua chiesa e da quel momento, immagine e mantello sono ancora fruibili all’emozione di noi pellegrini in eterno viaggio.


E ora Teotihuacan!
Dal finestrino del pullman intravedo quel lunghissimo e maestoso corridoio che divide il complesso in due parti. Che emozione trovarmi davanti al “viale dei morti”! Scesa dal pullman mi si apre la vista su un panorama spettacolare: eccole! La piramide di Quetzalcoatl, il serpente piumato, la piramide del Sole e la piramide della Luna.
E’ terra di misteri il Messico: apprendo che nel 2010 gli archeologi hanno scoperto un tunnel sotto il tempio di Quetzalcoatl nonché la presenza di un fiume di mercurio.


Puebla
La colorata, zuccherosa ed allegra città in stile coloniale, barocca nella sua splendida e fastosa chiesa, patrimonio dell’Umanità, ci offre una serena passeggiata. Ed è bello fare shopping e ammirare i colori di questo acquarello vivente!



Alla prossima tappa messicana, miei virtuali compagni di viaggio!!





Franca Adelaide Amico
Sono nata a Caltanissetta il 10/10/1959. Insegno Italiano e Latino in un Liceo Scientifico della mia città.
Ho iniziato a dedicarmi alla scrittura all’età di sedici anni scrivendo poesie, per le quali ho conseguito diversi riconoscimenti letterari. Da parecchi anni mi dedico alla narrativa di genere esoterico-intimistico.
Elissa e altri racconti, Youcanprint.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO