• Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

Segnalazione autori emergenti "La psicologia del viola"


Segnalazioni autori emergenti
LA PSICOLOGIA DEL VIOLA >> presentazione online 
di Leonardo Dragoni 
Zerounoundici Edizioni | Acquista  
Giallo storico
ISBN   9788863079111 
ebook 4,99€ | Bookrepublic  
cartaceo 12,75€ | Amazon 

Roma. È la notte del 10 febbraio 1939. Incombe la Seconda guerra mondiale. Sua Santità Pio XI è febbricitante e insonne. L’indomani mattina ricorre l’anniversario del Concordato, e il pontefice sta meditando di denunciare i patti lateranensi, le violenze fasciste, forse perfino di scomunicare Mussolini. Quella notte viene colto da un infarto, che non gli lascia scampo. Poiché l’ultima fiamma del duce, Claretta Petacci, è la figlia del medico personale del defunto pontefice, il delitto sembra servito. Impressione che sembra trovare conferma anni dopo, quando si scopre che dal diario personale di Claretta una mano invisibile ha fatto scomparire proprio le pagine di quei fatidici giorni.
È possibile, come ipotizzato dallo storico Piero Melograni e da molti studiosi e giornalisti, che il duce abbia avuto un ruolo decisivo o almeno attivo nell’anticipare la morte del vecchio pontefice Achille Ratti? Mussolini non era certo tipo da farsi scrupoli in tal senso, inoltre aveva il modo e l’opportunità di agire, perfino il movente. È possibile che alcuni ambienti vaticani fossero a conoscenza del complotto, e lo abbiano favorito o almeno tollerato? Chi trasse un indubbio vantaggio dal cambio di pontificato nell’immediatezza del conflitto mondiale?

Queste sono alcune delle domande a cui tenterà di rispondere Dante Casati, un ex commissario di polizia, ingiustamente epurato dal fascismo. Ingaggiato per far luce sull’accaduto, si illude che il destino gli stia offrendo una formidabile chance di riscatto. Non ha ancora idea di quanto pericoloso sia il ginepraio in cui sta per cacciarsi. Il trasformismo di cui è dotato gli permette di penetrare nel ventre molle dell’OVRA e nelle stanze più oscure del vaticano, ambienti torbidi e popolati da personaggi doppi e senza scrupoli. Più si avvicinerà alla verità, più la matassa diverrà inestricabile, e i contorni del quadro si faranno sfocati. Dante rischierà così di piombare in un pozzo di dubbi e di incertezze, ricacciato al largo di un mare di paure e paranoie.
Difficile affidare la propria vita a qualcuno, quando i traditori possono annidarsi anche tra i più fidati amici.
Avvalendosi di uno stile ricercato e di una profonda conoscenza storica del periodo in questione, Dragoni riesce ad imbastire una complessa trama gialla, senza rinunciare alla profondità dell’esplorazione psicologica.

{
Da dietro, come se fosse comparso dal nulla, fece improvvisamente sentire la sua presenza un uomo corpulento con una calzamaglia in testa e un rivoltella in mano, piantata sul suo fianco con una determinazione tale da causargli un istantaneo mal di reni: “Zitto e cammina”. Così fece, fino a casa. Non ebbe tempo di capire cosa stesse succedendo, chi era quell’uomo, o chi lo mandava. Non ebbe neppure il tempo di chiederselo, e neppure il tempo, molto più breve, di avere paura. Quella maledetta pistola premeva sul suo rene così forte che l’unica cosa che riusciva a fare era assecondarne la spinta in avanti, verso l’uscio secondario di casa, a cui si accedeva dalle scalette laterali. “Apri la porta, io entro con te. Obbedisci e zitto”. Per rendere ulteriormente convincente l’ordine impartito, prese a premere ancor più forte contro il suo fianco. Dante aprì la porta. L’unica cosa che voleva era che quell’energumeno gli togliesse la pistola da sopra l’anca, oppure che sparasse. Che diamine, avrebbe forse fatto meno male un proiettile che quella canna di metallo della rivoltella conficcata nel fianco. Il dolore era così intenso che aveva l’adrenalina alle stelle, e al prossimo strattone o aumento di pressione sul fianco si sarebbe ribellato. Appena entrati in casa, quel tizio richiuse la porta dietro di sé con una pedata, una specie di violento colpo di tacco. La pistola la allontanò per un istante dal dolente fianco di Dante. Giusto il tempo per colpirlo rabbiosamente con l’impugnatura. Il violento colpo in testa gli fece perdere i sensi.
}


L'AUTORE
Leonardo Dragoni vive a Roma, dove nel 2002 si è laureato in Scienze Politiche.
Vanta due master in discipline umanistiche e numerose esperienze lavorative. Ha una personalità eclettica, è amante della musica, dello sport, della storia, della scrittura creativa e della narrativa, dell’arte e della letteratura. Da sempre è appassionato di misteri, in particolare è uno stimato studioso del fenomeno dei “cerchi nel grano”, che ha indagato con piglio scientifico e sul quale ha pubblicato due saggi (“La verità sui cerchi nel grano”, Alvorada, 2011; “Storia dei cerchi nel grano”, YouCanPrint, 2013). Recentemente ha pubblicato il suo primo romanzo, di genere giallo storico (“La psicologia del viola”, Zerounoundici Edizioni, 2015).




Contattaci per segnalare il tuo libro.  

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO