• Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

Le recensioni di Ornella Nalon: "Tartarughe marine" di Gianna Gambini

Lo ammetto, il titolo e la copertina di questo libro non mi hanno mai particolarmente invogliato alla sua lettura, poiché mi davano la sensazione che fosse rivolto a un pubblico giovane. L'ho letto perché ne ho sentito parlare bene e ora sono davvero grata alle persone che me lo hanno fatto scoprire. La protagonista di Tartarughe marine è una teenager e la trama si occupa dei suoi problemi esistenziali, ma, non per questo, la storia deve essere destinata solo alle sue coetanee, anzi, la consiglio caldamente anche ai loro genitori. Anche se non vuole essere un trattato sui problemi adolescenziali, ne parla in maniera così approfondita e, allo stesso tempo delicata, che potrebbe risultare uno strumento utile per comprendere meglio il complicato mondo giovanile. Caterina è una brillante studentessa di diciassette anni. Ha una personalità ben delineata; non segue le mode, non ama la musica che tutti ascoltano, non legge solo ciò che gli altri leggono. Lei si distingue dalle sue coetanee perché fa buon uso della sua intelligenza, non si vuole uniformare solo per conquistare le loro simpatie. Questo però, le viene a costare in termini di popolarità: di amici ne ha pochi, anzi, ha soltanto Giorgia, con la quale riesce a parlare di tutto, tranne di una cosa che la angustia da tempo: i suoi chili di troppo. Caterina non si piace, si considera brutta e sgraziata e ritiene che il suo scarso successo con le persone e i ragazzi, in particolare, sia dovuto essenzialmente al giro vita sovrabbondante e alla ciccia che, impietosamente, si è depositata sui suoi fianchi. Si considera una “tartaruga marina”, un essere goffo e timido che tende a rinchiudersi nel suo guscio appena incontra qualche difficoltà. E' una dura lotta confrontarsi costantemente con le tante murene che si incontrano in giro, ragazze perfette e sinuose che non hanno alcun problema a ottenere ciò che vogliono. Forse, la scarsa considerazione che ha di se stessa, è il motivo per cui si lascia andare a una improbabile storia d'amore con un ragazzo un po' più grande di lei, che risulta essere già impegnato con una storica fidanzata e la tratta senza troppi riguardi. Basta! Decide di porre rimedio alla sua insignificante esistenza ed escogita un metodo infallibile che la libererà del suo carapace: una ferrea dieta. Comincia a ridurre le sue porzioni di cibo, impara a fare dei rapidi calcoli sulle calorie e a diminuirle, quanto più possibile, nel suo regime alimentare. Diventa abilissima nell'evitare di farsi scoprire dai suoi genitori, in particolare da sua madre che assiste, preoccupata, al suo repentino calo di peso. In pochi mesi, riesce a diventare la ragazza magra e carina che ha sempre voluto essere ma, dal lato pratico, avrà davvero risolto tutti suoi problemi? Gianna Gambini ci conduce nella storia di Caterina con uno stile semplice, diretto, scorrevole. Mi ha dato l'impressione di saperne molto sull'argomento e di avere voluto farsi portavoce di una richiesta di aiuto di molte giovani donne che esternano i loro problemi interiori con un un disturbo alimentare che può aggravarsi a tal punto da metterle in pericolo di vita. A mio avviso, ci è riuscita davvero bene, perché lo fa con sensibilità, con un ottimo approfondimento psicologico delle dinamiche che possono condurre a certi eccessi. Mi sono riconosciuta nella figura allarmata e impotente della madre di Caterina e, come me, chissà quanti altri genitori lo farebbero. Perché tanti di noi, se non proprio tutti, hanno avuto a che fare con le crisi adolescenziali dei propri figli e con la sensazione di non sapere più comunicare con loro, di non comprenderli appieno e non potere, pertanto, essere loro d'aiuto. La pubertà, è un periodo che mette a dura prova sì il giovane, che si trova intrappolato in un conflitto interiore tra la dimensione del bambino e quella dell'adulto, ma anche dei suoi genitori, per il senso di impotenza e frustrazione che ne deriva. Leggere “Tartarughe marine” oltre che una piacevole lettura, diventa anche lo spunto di numerose riflessioni. Lo consiglio a tutti.





Caterina è una ragazza in lieve sovrappeso che si trova immersa in un mondo adolescenziale popolato da ragazze “murena” e giovani squali, pronti ad attaccarla e calpestarla, senza mai voltarsi indietro per porgere delle scuse. 
Lei, giovane e insicura tartaruga marina, ha un’unica arma di difesa, nascondersi nel suo guscio per evitare gli attacchi dei nemici. 
Il pericolo di cadere la sfiora in varie occasioni, ma con la sua lieve ironia, Caterina riesce a non farsi trascinare nel fondo del baratro, in un percorso di formazione, mai del tutto compiuto. 
Tra amori poco limpidi e legami facilmente dissolubili, la protagonista cresce, fino a raggiungere le soglie dell’età adulta.










di Gianna Gambini Zerounoundici EdizioniRomance - Young Adult 
ISBN 978-88-6307-592-2 | ebook 2,49€  Amazon | ebook 13,70€  Acquista   




Ornella Nalon
I miei hobby sono: il giardinaggio, la buona cucina, il cinema e, naturalmente, la scrittura, che pratico con frequenza quotidiana. Scrivo con passione e trasporto e riesco a emozionarmi mentre lo faccio. La mia speranza è di trasmettere almeno un po’ di quella emozione a coloro che leggeranno le mie storie.
Quattro sentieri variopinti”, Arduino Sacco Editore
Oltre i Confini del Mondo”, 0111 Edizioni
Ad ali spiegate”, Edizioni Montag
Non tutto è come sembra”, da 0111 Edizioni.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO