• Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

Le recensioni di Elena G. Santoro:"Una vita perfetta" di Carmen Maria Zardo

“Un giorno credi di essere giusto e di essere un grande uomo, poi un altro ti svegli e devi cominciare da zero”. 

Questa è una vecchia canzone di Edoardo Bennato che mi è tornata in mente dopo aver letto il bellissimo libro di Carmen Zardo. 
Giulia, la protagonista, è una donna convinta di avere una vita perfetta. Ha fatto tutto bene: si è sposata, ha due figli belli, sani e a modo, e la sua vita scorre su binari sicuri e senza incertezze. E lei, Giulia, non si pone alcuna domanda e non ha crisi di coscienza. La sera si addormenta serena. 
Una notte però è costretta ad alzarsi suo malgrado perché Luciano, il fratello che lei aveva sempre ritenuto un poco di buono e un inconcludente, si toglie la vita impiccandosi. 
E quando Giulia e l’altra sorella Rita sgombrano la modesta casa del fratello defunto, Giulia trova un diario e inizia a leggerlo. È proprio la lettura di questo diario ad aprire una falla, che pian piano diventa una voragine. 
All’apparenza non è cambiato nulla, ma in Giulia si insinua il dubbio di aver commesso numerosi errori. Quando poi il figlio di Giulia, Paolo, si ammala seriamente, Giulia non trova più certezze a cui aggrapparsi e si sente mancare la terra sotto i piedi, perché tutto ciò che la sosteneva, facendola sentire una donna realizzata, le si sgretola. 
Ho amato questo libro per molti motivi. Intanto è molto ben scritto, poi ha uno stile asciutto che mi ha richiamato per alcuni aspetti, vagamente, la Ferrate: è molto introspettivo e inanella una serie di situazioni, di quadretti, in cui più che i fatti emerge il vissuto interiore. Ancora, il tema è quello delle dinamiche familiari difficili, anche se, rispetto alla Ferrante, manca l’aspetto dell’ambivalenza delle relazioni: Giulia, inizialmente, condanna il fratello senza sconti. Poi inizia a farsi venire dei dubbi, in un’unica direzione.
Infine, l’evento tragico, che arriva come un’onda anomala, stravolge e sconquassa tutto e si ritira, e solo il tempo, forse, potrà stabilizzare la situazione e ridare equilibrio.
Un libro che è un bagno di umiltà per la protagonista, che è costretta a prendere coscienza di sé e a scoprirsi meno buona di quanto supponesse e ad ammettere che la verità è spesso un concetto relativo e che anche le azioni più insensate possono avere un motivo.
Ottimo il messaggio. Consiglio a tutti la lettura di questo romanzo.





Una donna irreprensibile, sicura di sé e a tratti cinica. 
Un fratello minore scapestrato, irruente e passionale. 
La severità e la freddezza di Giulia gelano i rapporti famigliari e innalzano un muro di indifferenza, al di là del quale Luciano finirà per perdersi e distruggersi. 
La lettura segreta del diario del fratello apre, però, una breccia sulle certezze della vita: si può vivere nel pregiudizio e nell’indifferenza senza mai venirne scossi? E poi, è giusto sentirsi artefici del destino degli altri, oltre che del proprio? 
Giulia troverà risposta solo quando la “sua vita perfetta” verrà sconvolta dalla verità, suo malgrado.








di Carmen Maria Zardo | Zerounoundici Edizioni | Romance
ISBN 9788863079180 | ebook 3,99 € Acquista  | cartaceo 14,50 € Acquista


di Elena Genero Santoro
Ama viaggiare e conoscere persone che vivono in altri Paesi. Lettrice feroce e onnivora, scrive da quando aveva quattordici anni.
Perché ne sono innamorata, Montag
L’occasione di una vita, ebook Lettere Animate
Un errore di gioventù, 0111 Edizioni
Gli Angeli del Bar di Fronte, 0111 Edizioni.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO