• Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • I libri dei nostri collaboratori

  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

[Libri] "Astèris: la Prescelta" di Renata Morbidelli, pag.69 | #71

Astèris-la-Prescelta-pagina-69

Astèris: la Prescelta, di Renata Morbidelli, Selfpublished, 2017 (seconda edizione). Il viaggio di Astèris, per sconfiggere il Regno delle Tenebre. 

275 pagine ebook 2,99€

Un confuso vociare, carico di interrogativi e di attesa, solleticò le orecchie di Edelweiss già da qualche metro di distanza. Quando varcò la soglia della stanza, tenendo in braccio Sòlean con tenerezza materna, il brusio smise improvvisamente. Fu come se l’intera assemblea, vedendola entrare, bellissima e radiosa, fosse rimasta a guardarla con il fiato sospeso. Dopo un istante il silenzio fu rotto da un fragoroso applauso e da grida di gioia simili a uno scampanio festoso. Alzandosi dalle loro comode poltrone, le vennero incontro e l’abbracciarono con immenso calore.
Il loro affetto la travolse come un’onda e le riempì il cuore di gioia: dopo anni di convivenza, finalmente, le persone che aveva di fronte erano riuscite a vedere oltre al ruolo che ricopriva e ad amare semplicemente Astèris.
«Buongiorno a tutti – disse Edelweiss con voce tremante – ben trovati, miei cari amici. Sono felicissima e commossa per la vostra accoglienza. Mi siete mancati tantissimo, ma questa mia piccola vacanza, se così la vogliamo chiamare, è stata densa di emozioni e, soprattutto, mi ha aiutata a ritrovare me stessa. Ho avuto modo di capire molte cose e ho incontrato Sòlean, il mio Gatto Mistico. Purtroppo devo separarmi nuovamente da voi: è giunto il momento, per me, di mettermi alla ricerca delle altre Prescelte; solo con l’Unico Potere possiamo contrastare la nuova Minaccia di Lord Misteifol. Questa volta non so quanto tempo dovrò stare via né quale sia la direzione che i miei passi dovranno prendere, ma ascoltando la loro “voce”, sarò in grado di trovarle. Durante il viaggio non sarò sola: Sòlean m’accompagnerà. Sono venuta qui soltanto per riabbracciarvi prima di ripartire: voi siete la mia famiglia, non potevo proseguire il mio cammino senza rivedere i volti a me più cari e dirvi che vi porto sempre nel cuore. Tra pochissimi giorni riprenderò il viaggio, ma nel frattempo, vorrei poter godere della vostra preziosa compagnia fino in fondo. Sarà bello, anche se duro, iniziare i nuovi addestramenti con Gyldahir, i Saggi e Sòlean come istruttori e sarà piacevole conversare e dividere il cibo. Stasera, per alleggerirci un po’ gli animi, festeggeremo insieme il mio ritorno».

~ 69 ~

Quarta di copertina
"Astèris: la Prescelta" di Renata Morbidelli.

Edelweiss, il cui vero nome è Astèris, è la Principessa della città di Awen Alixien. Il potere che le scorre nelle vene è talmente grande da essere considerato una minaccia da Mèlankar, Principe del Regno delle Tenebre che, proprio per questo motivo, ne desidera la morte. Fin da quando aveva solo due anni, allo scopo di proteggerla, viene affidata a una coppia di gitani andalusi che si prendano cura di lei. Dopo aver subito un attacco dal Serpente d'Ombra, fedele servitore di Mèlankar, lnes ed Esteban, i suoi genitori adottivi, decidono di cambiare identità e di nascondersi nel villaggio di Kaleidon il Saggio, ma i seguaci dell'Oscuro Sovrano sono ovunque e riescono a rapirla ed a condurla nel Regni delle Tenebre. Accorre in suo aiuto Mikalendìl, Generale del Bianco Esercito e fratello gemello di Mèlankar, che la aiuterà a scappare dalla sua prigione grazie anche al valido appoggio di Gyldahir, un Nobile Ribelle. Ha inizio, così il viaggio di Astèris alla ricerca delle altre due streghe Dàrgariel e Korìllis, in grado di aiutarla a combattere Mèlankar.

Leggi le altre pagine 69:


About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Blogger Comment
    Facebook Comment
    G+ Comment

0 commenti:

Posta un commento

Ti è piaciuto questo articolo? Allora faccelo sapere, il tuo feedback è per noi prezioso, grazie!