• Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

"Veronica è mia" di Giulia Mastrantoni, recensione di Ornella Nalon

Di chi è Veronica?
Di quel ragazzo che le ha rubato la verginità, che l'ha fatta innamorare follemente e che poi l'ha messa da parte come fosse soltanto un giocattolo erotico di cui ci si può servire solo al bisogno. Veronica è sua, anima e corpo, anche se sa bene che non meriterebbe un solo attimo dei suoi pensieri. Ma l'amore non possiede logica, le è entrato dentro e si è impadronito della sua mente e del suo cuore, anche se vi ha apportato solo sofferenza. Lei è sua, anche quando cerca di trovare, in altri uomini, un solo barlume di quella emozione, di quel totale trasporto che ha provato con lui. Veronica è schiava di un sentimento più forte di ogni sua resistenza, del suo amor proprio, della sua giovane esuberanza. Lo sarà per tanto, troppo tempo, sinché si impadronirà, di lei, la consapevolezza di stare per perdere qualcosa di prezioso: la speranza. 
No, non sarà condannata a un amore a senso unico e a un'eterna agonia.

“...Ci sarà sempre qualcosa di nuovo per cui vale la pena vivere, ci sarà qualcuno per cui sarà valsa la pena di non cedere al dolore. C’è sempre un se stessi per cui vale la pena di lottare e nuove persone da incontrare che ci faranno sentire vivi...”. 

Finalmente, Veronica si rialza e si arma di una nuova determinazione.

“...Veronica si asciugò le lacrime, certa che ne sarebbero cadute delle altre. Si sedette e respirò profondamente. Forse non oggi, neanche domani, e probabilmente neppure tra sei mesi. Ma ce l’avrebbe fatta. Lei era l’unica persona che aveva il potere e il diritto di decidere della sua vita e del suo corpo, e lo avrebbe fatto. Ci sarebbe voluto tempo, e magari persino anni. Ma sarebbe successo...”. 

Sì, un giorno, anche se sarà lontano, riuscirà a dire: “Veronica è mia”!
Premetto che l'erotico non è uno tra i miei generi preferiti. Ho voluto leggere questo libro perché conosco l'intelligenza di Giulia Mastranoni, la sua energia, la passione che mette in ogni cosa che fa ed ero certa che anche in questa occasione non mi avrebbe delusa. E così è stato. 
Veronica è mia” è senz'altro da considerare un romanzo erotico, in alcuni punti anche a tinte forti, ma non è questo l'elemento che principalmente traspare. Ciò che maggiormente colpisce è la componente psicologica del personaggio principale, di questa giovane ragazza che ha avuto la sfortuna di essere iniziata ai piaceri della carne, da un uomo senza scrupoli, senza alcun rispetto per la sua sensibilità e i suoi sentimenti. A chi non è successo di incontrare, almeno una volta nella vita, un tale aberrante individuo? Tuttavia, se una persona adulta ha i mezzi per contrastare i suoi effetti negativi, per una giovane donna, questi, possono risultare devastanti.
Dunque, questo è un romanzo che elabora tutti i passaggi emotivi e mentali di una tale esperienza. E' un romanzo profondo, triste ma non distruttivo, perché, alla fine dà adito alla speranza. E' un romanzo da leggere.




Veronica è una ragazza giovane, timida, innocente. 
La sua voglia di amare ed essere amata si scontra con quella di possedere di Max, ragazzo impassibile che entra nel suo corpo e nei suoi pensieri. Max di giorno, Max di notte, Max in ogni fibra del suo essere: Max è ossessione e sogno effimero. 
Veronica, nel tentativo di non dimenticarlo, lo ricerca e rivive nei corpi vuoti e indifferenti di altri uomini. 
Solo una grande forza interiore sarà in grado di rimettere tutto in discussione. 
"Veronica è mia" è pornografia dell'anima, grido di forza e speranza, inno alla rinascita.



di GiuliaMastrantoni | Panesi Edizioni | Erotico 
ASIN B01B3UCIDC | ebook 1,99 € Acquista 


Ornella Nalon
I miei hobby sono: il giardinaggio, la buona cucina, il cinema e, naturalmente, la scrittura, che pratico con frequenza quotidiana. Scrivo con passione e trasporto e riesco a emozionarmi mentre lo faccio. La mia speranza è di trasmettere almeno un po’ di quella emozione a coloro che leggeranno le mie storie.
Quattro sentieri variopinti”, Arduino Sacco Editore
Oltre i Confini del Mondo”, 0111 Edizioni
Ad ali spiegate”, Edizioni Montag
Non tutto è come sembra”, da 0111 Edizioni.

About Lisi

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

1 commenti:

  1. Mi sono commossa, leggendo queste parole. Si tratta, sì, di un erotico a tinte forti, ma è soprattutto la "psicologia della speranza" che si vuole trasmettere. Non posso che abbracciare Ornella, che ha colto nel segno e mi ha regalato una lacrima di gioia. Grazie <3

    RispondiElimina

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO