• Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

Le recensioni di Franco Mieli: "Il leopardo " di Jo Nesbø

Qualcosa accaduto tra un gruppo di persone che hanno passato la notte in un rifugio di montagna scatena la follia omicida di un assassino efferato e crudele. Uccide le prime due vittime con un terribile congegno chiamato la mela di Leopoldo che infligge terribili ferite e fa soffocare le malcapitate nel loro stesso sangue, poi prosegue in un crescendo di inarrestabile violenza con l’uccisione di scomodi testimoni.
La polizia di Oslo brancola nel buio e manda una detective a richiamare in servizio Harry Hole, che dopo i tragici fatti dell’Uomo di Neve (cfr. precedente romanzo di Jo Nesbø) si è ritirato a Hong Kong, vivendo di espedienti e annegando nell’alcool e nell’oppio i fantasmi del suo passato. La poliziotta lo informa che il padre è moribondo in ospedale e con tale stratagemma riesce a convincere Harry a tornare.
Viene formata una squadra parallela al quella investigativa ufficiale di Oslo con il compito di dare la caccia e di stanare l’astuto omicida. Harry Hole arriva vicinissimo all’identificazione del killer che sentendosi braccato rivolge contro di lui e contro i suoi collaboratori la sua furia assassina.
Gran thriller questo di Jo Nesbø, giornalista e musicista norvegese, che prosegue il filone del crime scandinavo di cui due dei principali esponenti sono il compianto Stieg Larsson ed Henning Mankell.
La tensione è sempre presente in ogni pagina e accompagna il lettore dall’inizio alla fine, trasportandoci dalla irriconoscibile moderna Oslo alle nevi del nord della Norvegia fino al pericoloso Ruanda, dove Harry vola alla ricerca dell’ideatore della famigerata mela di Leopoldo e dove rischierà ancora la vita.
Questo è il primo libro di Jo Nesbø che ho letto e che mi ha convinto a seguire ancora questo autore nelle sue precedenti e successive opere...


Salutato fin dal suo apparire in Norvegia come il capolavoro di un autentico maestro del thriller, Il leopardo ha scalato le classifiche di tutto il mondo. 

Le prime vittime sono due donne. Ritrovate con ventiquattro ferite identiche in bocca. Morte soffocate nel loro sangue, dopo una agonia atroce. 
Omicidi studiati, efferati, che seguono un rituale. La polizia criminale di Oslo sa di avere un solo uomo che può risolvere il caso. Harry Hole, alcolista, uomo rude e solitario, inviso a molti. Ma Hole si è rintanato a Hong Kong, tra le fumerie d'oppio, per lavare via i ricordi. Sa fin troppo bene che, per risolvere l'ultimo caso, ha messo in pericolo di vita l'unica donna che ha mai davvero amato. E solo quando lo informano che il padre è moribondo in ospedale, Harry Hole decide di tornare a Oslo. Tra le vittime non c'è in apparenza alcun legame, ma Hole subito ne trova uno. Tutte quante hanno trascorso una notte in un isolato rifugio di montagna. E qualcuno, qualcuno capace di un odio lucido e selvaggio, adesso sta braccando gli ospiti di quella notte, uno per uno...
Una trama spiazzante e magnifica, che si snoda dalle nevi della Norvegia all'Africa.






di Jo Nesbø | Einaudi | Thriller 
ISBN 978-8866213222 | cartaceo 11,90€ Acquista | ebook 6,99€ Acquista




Franco Mieli
Da ragazzo scrivevo nel giornalino della scuola. Poi per decenni le varie fasi della vita mi hanno fatto abbandonare questa mia passione. Da circa 4 anni, con i figli ormai grandi, ho deciso di riprendere la scrittura. Coltivo la passione per l’archeologia e il trekking di cui ho trasferito le esperienze nei miei racconti.
Ombre pagane, Montecovello.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Blogger Comment
    Facebook Comment
    G+ Comment

0 commenti:

Posta un commento

Ti è piaciuto questo articolo? Allora faccelo sapere, il tuo feedback è per noi prezioso, grazie!

Gli Scrittori della Porta Accanto Edizioni

"ChiaroScuro", silloge poetica de Gli scrittori della porta accanto

Collana Gli scrittori della porta accanto per StreetLib A dicembre 2016, il gruppo si affaccia all'editoria indipendente, appoggiandos...