• Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

[Libri] "Mondi infiniti – La città dei Cupi" di Stefania Dorigatti, recensione di Gianluca Santeramo

C'era una volta uno di quei geni che capitano una volta al millennio che inventò una macchina del tempo. Almeno era quello che credeva...
Si perchè Shickleton, durante la presentazione della sua invenzione al pubblico spedisce suo nipote Solomon, ufficialmente, nella Londra del futuro... Solo che Solomon si ritrova in un mondo parallelo, un mondo molto strano dove prospera una società ch'è difficile definire più avanzata o più arretrata della nostra, tant'è diversa nei suoi costumi. Per di più, vuoi l'effetto demo, a Shickleton gli si scassa la macchina del tempo...
Iniziano così due vicende parallele che hanno per tema di fondo il ritorno a casa di Solomon. Da una parte Shickleton che cerca di ricostruire la sua macchina del tempo per riportare il nipote a casa, dall'altra Solomon che cerca di sopravvivere ad una realtà davvero difficile, nella speranza di essere salvato dallo zio. Ma è solo una scusa.
Il romanzo mette a confronto la nostra società malata, come spesso la si definisce, con una società dove, invece, tutto funziona splendidamente.
Nel suo romanzo, Stefania Dorigatti ci trasporta in un mondo fatto a misura del più accanito complottista, facendoci passeggiare in una vera civiltà dove il controllo è la prima voce della carta dei diritti.
Solomon, essere proveniente da un'altra dimensione calato in una realtà dove i ruoli sono ben stabiliti alla nascita e garantiti da dispositivi che istigano all'obbedienza più cieca o alla dedizione totale al proprio lavoro, deve in qualche modo adattarsi a questa nuova realtà, anche perché, sin da subito, intuisce che il ritorno a casa potrebbe essere problematico.
Proprio quando quella nuova realtà lo sta per trasformare, definitivamente, in una pedina del suo sistema, l'amore per Kaelea lo manterrà ancora più legato ai principi che sono arrivati con lui attraverso i meandri dello spazio-tempo.
"Mondi Infiniti – La città dei Cupi" è un romanzo che prova ad immaginare una civiltà dove quei problemi della società di cui, chi più chi meno, ci lamentiamo tutti sono stati egregiamente risolti. Il problema sta nel come!
Al di la del suo contenuto manifesto, tuttavia, il romanzo si rivela essere anche una grande metafora dell'esistenza odierna, fatta di grandi burattinai che controllano tutto e poveri sudditi costretti a subirne tutte le decisioni e tutte le peripezie, anche se vale quella massima per cui non tutto è come sembra...


Mondi infiniti – La città dei Cupi

L'illustre Professor S. Shickleton riesce finalmente a ultimare il progetto al quale sta lavorando da una vita, una macchina del tempo in grado di far vivere un'avventura a chiunque voglia farne uso. Un grande passo sia per la scienza che per l'umanità.
Almeno, questo è quello che lui pensa quando decide di costruirla.
Il primo a testarla sarà il nipote Solomon, ma qualcosa va storto. Il ragazzo scompare e non c'è modo di riportarlo indietro. Forse quell'invenzione non è quello che sembra veramente.
Solomon infatti finisce in una terra misteriosa, super tecnologica e avanzata, ma che in realtà nasconde delle falle profonde e dei lati oscuri, con dei personaggi peculiari e uno strano modo di vivere.
Un viaggio che cambierà per sempre la sua vita e quello delle persone che lo circondano.


di Stefania Dorigattin  | CreateSpace Selfpublished | Fantascienza 
ISBN 978-1519411334 | cartaceo 14,51€ Acquista  | ebook 6,37€ Acquista


Gianluca Santeramo
Allevato da un Commodore VIC 20 e da Goldrake, si è diplomato in Informatica Industriale nel lontano 1995. Non è mai riuscito a recidere il cordone ombelicale che lo lega alla fantascienza sin dalla più tenera età. Dopo aver corretto decine di bozze di scrittori in erba tra un capolinea e l’altro, si è messo anche a scrivere: da allora sono iniziati i guai….
Renè, Zerounoundici Edizioni.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO