• Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

Anteprima: Alessandro Petrelli racconta "Oltre la finestra", nell'intervista di Elena Genero Santoro

OLTRE LA FINESTRA
di Alessandro Petrelli
Lettere Animate
Thriller
ISBN 978-88-6882-686-4
ebook 1,49€ | Acquista 

“Oltre la finestra” è un thriller scritto in prima persona ambientato nel Salento, che narra la storia di Davide, un ragazzo rimasto orfano a causa di un incidente, che vive con le due sorelline, la nonna e tre amici nella desolata San Foca, un paesino sulla costa adriatica. La comparsa di uno sconosciuto e le minacce giunte a Davide costringeranno i ragazzi a muoversi e a reagire. Lo psicopatico con cui avranno a che fare lascerà a loro dei piccoli indizi e da questi, Davide e i suoi amici, riusciranno a riportare alla luce una terrificante storia accaduta molti anni prima.
Il tempo stringe, le minacce e i colpi di scena aumentano e un sogno riguardante l’incidente dei genitori tormenta Davide ogni notte svelandogli una nuova versione dei fatti, ma il tassello mancante per capire la verità si trova nel passato, disperso tra i casi precedenti.
Per i ragazzi sarà una corsa contro il tempo che li porterà verso lo spiazzante colpo di scena finale…"


L'autore racconta...


Raccontaci qualcosa di te: chi è Alessandro Petrelli nella vita di tutti i giorni?
Sono un ragazzo abbastanza semplice, credo. Mi impegno molto negli studi, mi piace tantissimo andare al cinema o a cena con gli amici e passare ore e ore a ridere e scherzare. Mi piace giocare a calcio, tifo e seguo la mia Inter, mi piace leggere e suonare il pianoforte. Amo le persone sincere ed oneste e anche chi non mette limite allo scherzo, cerco di evitare invece le persone che stanno sempre a lamentarsi e a parlare solo di ciò che non va.

Questo è il primo romanzo che pubblichi?
Si, esordio assoluto.

Veniamo al libro, “Oltre la finestra”, edito da Lettere Animate. Com’è nata l’idea?
Avevo tanta voglia di scrivere un romanzo, anche perché adoro inventare storie piene di mistero e tensione. Molte delle scene che metto nei libri nascono casualmente durante la giornata. La storia di “Oltre la finestra” è nata così, per caso, ma l’idea dell’ambientazione mi è venuta in una fredda serata d’inverno mentre girovagavo per la costa Salentina. Quella sera riuscii a notare la desolazione e l’atmosfera macabra che avvolge i paesini come San Foca (il paese in cui ho ambientato il mio libro), che d’inverno restano disabitati… per un amante dei thriller e degli horror è impossibile non apprezzare situazioni come quella.

È un thriller giallo. Ci racconti di che cosa parla?
Narra la storia di Davide, un ragazzo che vive con le sorelline, la nonna e tre amici a San Foca, una splendida marina che d’estate straripa di turisti ma che d’inverno resta desolata. Davide comincerà a ricevere delle minacce da uno sconosciuto, il quale lascerà dei piccoli indizi dai quali, tramite varie ricerche, Davide e i suoi amici riusciranno a riportare alla luce una terribile storia accaduta molti anni prima. Per il protagonista sarà una corsa contro il tempo che lo porterà incontro ad altri casi simili al suo e a tanti colpi di scena che gli sconvolgeranno più volte le poche certezze che riuscirà a mettere insieme. Capitolo dopo capitolo, affioreranno nuovi personaggi e nuove verità che solleveranno dubbi sia sul passato che sul presente di Davide fino a portarlo allo spiazzante colpo di scena finale…

Qual è il target a cui ti rivolgi? Che tipo di lettori ambisci a conquistare?
Mi rivolgo a tutti quei lettori amanti del colpo di scena, a chiunque abbia voglia di provare a formulare delle ipotesi per vedersele poi crollare in un attimo. Riguardo l’età, non credo ci sia un range prestabilito, credo che vada bene sia per i ragazzi della mia età e sia per gli adulti.

È un libro ricco di rivelazioni e colpi di scena, con l’obiettivo di tenere il lettore in tensione fino alla fine. Quanto ti ha coinvolto intimamente la stesura di questo romanzo?
Molto, anzi direi troppo. Al punto che a volte mentre scrivevo sono stato costretto a fermarmi e a guardarmi intorno per paura che ci fosse qualcuno in casa a spiarmi. Spero di far provare la stessa sensazione al lettore.

Per scrivere questo libro hai dovuto svolgere delle ricerche?
Si, ho fatto delle ricerche sulla luna piena e su tutte le credenze a riguardo. Per stabilire le date della storia ho dovuto studiare il calendario lunare. Poi ho fatto delle ricerche sui manicomi e sugli orfanotrofi in Italia per scegliere i più interessanti. E in più ho dovuto guardare e memorizzare le immagini di alcune città italiane nelle quali non sono mai stato. Ovviamente, leggendo il libro, capirete il perché di tutte queste ricerche.

C’è qualche messaggio particolare che speri di comunicare attraverso questo romanzo?
Prima di tutto ci tengo ad esaltare la bellezza della costa salentina, a mio parere una delle più belle al mondo. Poi ci tengo a a sottolineare l’importanza dell’amicizia nei momenti difficili. Ed infine voglio che tutti sappiano che non bisogna mai fermarsi alle apparenze o credere che qualcosa sia scontato a tal punto da non dedicarci la minima attenzione, bisogna sempre andare oltre, la verità potrebbe trovarsi a due passi da voi e sfuggirvi sistematicamente…

Il finale chi l’ha deciso? Tu o i tuoi personaggi?
Assolutamente io. Forse il finale è stata una delle prime cose di questa storia a venirmi in mente.

Grazie per essere stato con noi, Alessandro. In bocca al lupo per i tuoi progetti futuri.


Elena Genero Santoro
Ama viaggiare e conoscere persone che vivono in altri Paesi. Lettrice feroce e onnivora, scrive da quando aveva quattordici anni.
Perché ne sono innamorata, Montag
L’occasione di una vita, ebook Lettere Animate
Un errore di gioventù, 0111 Edizioni
Gli Angeli del Bar di Fronte, 0111 Edizioni.
Il tesoro dentro, 0111 Edizioni.

About Elena Genero Santoro

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO