• Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

[GiroGiroTondo] "Geldia" di Vilma Venturi, recensione di Liliana Sghettini (narrativa per l'infanzia 10+)


"Geldia" di Vilma Venturi, Ilmiolibro, 2016.

Geldia è una sognatrice, ha quasi dieci anni ed è figlia unica, i suoi genitori sono impegnatissimi e trascorrono la maggior parte del loro tempo in ufficio. Per questo motivo è spesso affidata alla tata Valentina, una studentessa universitaria che non le dedica molto attenzione, né gioca con lei. Valentina le vuole bene sì, ma è giovane e piena di idee, le sue priorità sono altre, tant'è che quando rientrano da scuola la chiude in camera, le accende la televisione e torna in salotto per aspettare l'arrivo di Niccolò, il suo fidanzato.
La bambina si ritrova spesso da sola, o almeno così sembra, in realtà ha tanti, tantisimi amici: i suoi libri. Geldia non vede l'ora che Valentina esca dalla sua stanza per prenderne uno e cominciare a sognare. La bambina vive tante appassionanti storie grazie alle quali, è come se avesse sempre con sé una numerosissima famiglia che la ama e le tiene compagnia.
Geldia è studiosa e benvoluta dai suoi compagni e dai suoi insegnanti.
Un giorno, durante l'ora di motoria, le comunicano dalla direzione che i suoi genitori non andranno a prenderla. Valentina è partita per un fine settimana, non è disponibile, quindi le manderanno qualcuno per conto di un'agenzia di baby-sitting. La bambina è molto triste e dispiaciuta perchè i suoi genitori, ancora una volta, non hanno rispettato i patti.
I baby sitter arrivano puntuali e Geldia sale in auto con due perfetti sconosciuti, poi si accorge che non si stanno dirigendo verso casa....
Ma dove sono sua madre e suo padre, possibile che siano davvero così assenti?
Da questo momento, avranno inizio le avventure della bella e coraggiosa Geldia e la sua vita diventerà al pari di quella del più intraprendente personaggio di uno dei romanzi che d'abitudine le tengono compagnia.

GELDIA
di Vilma Venturi
Ilmiolibro
cartaceo 8,50€  Acquista

Narrativa per ragazzi età consigliata 10+

Il romanzo di Vilma Venturi non è solo un racconto per bambini, ma anche un romanzo giallo da brivido, pur conservando i tratti delicati di una favola.
Dalla bella vicenda di Geldia si traggono numerosi insegnamenti per grandi e piccini e leggendola si ha l'occasione di ricordare il molteplice valore della lettura, soprattutto se amata fin dalla più tenera età. Grazie a Vilma Venturi per questo suo lavoro.


Liliana Sghettini
Dottore Commercialista. Appassionata lettrice, si avvicina alla scrittura con alcune pubblicazioni di racconti brevi e scritti epistolari.
Impegnata nella scuola come rappresentante dei genitori, si interessa di pedagogia, didattica e psicologia.
Scrive recensioni, racconti, poesie e favole in compagnia di sua figlia, fonte inesauribile di ispirazione oltre che compagna di lettura.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Blogger Comment
    Facebook Comment
    G+ Comment

0 commenti:

Posta un commento

Ti è piaciuto questo articolo? Allora faccelo sapere, il tuo feedback è per noi prezioso, grazie!

Gli Scrittori della Porta Accanto Edizioni

"ChiaroScuro", silloge poetica de Gli scrittori della porta accanto

Collana Gli scrittori della porta accanto per StreetLib A dicembre 2016, il gruppo si affaccia all'editoria indipendente, appoggiandos...