• Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Una grande amicizia, Liliana Sghettini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

Solo un assaggio: un estratto di "Il sogno dell'isola" di Tamara Marcelli | #3


La nostra tappa successiva fu Cascia.
Tra i boschi incantati. Percorremmo una strada che sembrava portare al nulla ed invece, curva dopo curva, chilometro dopo chilometro, ci trovammo davanti la rocca.
Ci eravamo stati solo qualche anno prima, ma in pieno inverno e con la neve alta. Con noi i nostri inseparabili compagni Leon e Tobia. Un viaggio indimenticabile.
Ci tornavamo ora, con tante speranze e alla ricerca di una serenità che non eravamo ancora riusciti a trovare. Con il nostro sogno nel cuore.
Lei, la Santa delle cose impossibili, Lei ci avrebbe aiutati.
Ero particolarmente emozionata. Mi catapultai dentro e, guidata come da una calamita, mi trovai davanti a quelle grate che mi separavano da Lei. Distesa e sorridente. Così la vidi. Così mi sembrò di vederla.
Mi aggrappai a quelle grate. Ferma, accasciata e immobile davanti a Lei persi il senso del tempo. Ero lì e non sentivo nulla vicino a me, eppure la cripta era piena di gente.
Mi sentii sola ma non persa. Ebbi la percezione di qualcosa di diverso.
Un intenso profumo di rose, fin nel midollo. Lo sentivo dappertutto intorno a me. Nella testa. Una sensazione strana, inebriante, una presenza quasi tangibile. Sì, c’erano rose intorno a noi, le vedevo ovunque, di mille colori, meravigliose. Ma quel profumo era innaturale, non poteva essere reale. Leggero ma persistente. Come di rose appena nate, ma rimaste lì da secoli ad impregnare ogni millimetro di pietra.
Guardai Laurence, come in un sogno, nella penombra e lo vidi sorridermi, come avesse sentito quel che stavo pensando.
Minuti, ore, mi sembrò un battito d’ali. La messa cantata in latino, lingua a me cara, la musica, i colori intorno, le luci soffuse ma intense. Pregai e strinsi il braccio di Laurence. Sapevo che stavamo pregando per lo stesso sogno.
In quegli attimi ebbi la consapevolezza che la mia vita con Laurence era la vita giusta. La mia vita.
Mi sentii sfiorare un braccio lievemente e girandomi mi trovai di fronte una suora. Una donnina piccola e sorridente. Mi porgeva qualcosa nelle mani.
Quel profumo mi tornò in testa come fosse oppio. Non capii nulla. Le sorrisi spaesata. Mi guardò negli occhi e disse qualcosa che non riuscii a percepire chiaramente. Mi parve una preghiera.
Aprii la mano e trovai dei petali di rosa. Petali di rosa bianca. Il fiore della purezza. Il mio fiore preferito, del mio colore preferito.
Per me fu il segno che Lei mi aveva ascoltata, non avrei potuto dare una spiegazione logica e razionale a questo, perché forse non c’era, ma io sapevo che era così. Lo sentivo.
Fu questo il nostro viaggio, all’inizio del nostro viaggio.
Capimmo così che eravamo una cosa sola. Che non era un caso se ci eravamo incontrati tanti anni prima. In quel preciso momento delle nostre esistenze. Perse.
Noi non potevamo rinunciare al nostro sogno. Alla nostra vita insieme. Nonostante le molte difficoltà e i problemi. La cattiveria della gente e le sconfitte dolorose.
Ma la nostra vittoria, quella l’avevamo già. Esserci trovati.
Io e Laurence, due anime che si fondevano perfettamente l’una nell’altra. Come scintille luminose. Mai quiete. Ma più luccicanti se unite.
Il resto intorno buio...

Titolo: IL SOGNO DELL'ISOLA
Editore:  Montag
Genere: Romanzo
ISBN: 978-88-68920-97-5

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO