• Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

[GiroGiroTondo Cinema] “Quando c'era Marnie”, recensione di Liliana Sghettini



QUANDO C'ERA MARNIE
Hiromasa Yonebayashi REGIA
Michel Ocelot SCENEGGIATURA
Hiromasa Yonebayashi, Keiko Niwa, Masashi Ando SOGGETTO
Takatsugu Muramatsu MUSICA
2015 ANNO
Lucky Red DISTRIBUZIONE
Studio Ghibli PRODUZIONE

DOPPIATORI ITALIANI
Sara Labidi, Benedetta Gravina, Chiara Fabiano, Claudia Catani, Daniela Debolini, Sergio Lucchetti, Antonella Giannini, Agnese Marteddu, Virginia Brunetti





“Quando c'era Marnie” del regista Hiromasa Yonebayashi, l'ultima produzione dello Studio Ghibli, uscito nelle sale italiane nel 2015, tratto dal romanzo di Joan G. Robinson. Due ragazzine dai destini incrociati.

Anna è seduta in un parco affollato di allegri bambini che giocano.
È sola, disegna e pensa...
“Nel nostro mondo, esiste un cerchio magico invisibile. C’è l’interno del cerchio, e c’è l’esterno. Io sono all’esterno.....Io mi detesto”
Pensiero alquanto strano per una dodicenne, che denota una grande sensibilità e al contempo un'evidente sofferenza.
Anna si sente esclusa dal mondo, ma da quale mondo? La scuola forse o la sua stessa vita?
D'improvviso, mentre disegna, si sente male e perde i sensi, è affetta da asma. Le sue compagne di scuola se ne accorgono e la riportano a casa dove la madre preoccupata chiama il medico. Al suo risveglio apprende che lui le ha consigliato di mandarla, per un periodo lungo, in un luogo più salubre della grande città dove abitano.
Inizia il suo viaggio verso una suggestiva cittadina di mare dove ad attenderla ci sono i suoi zii. Sono persone semplici ma molto premurose e la accolgono nella loro umile dimora immersa in una natura rigogliosa e misteriosa.
Poco distante da lì, in luoghi affascinati Anna scopre una splendida villa dall'aspetto elegante ma inquietante. È attratta da quella casa anche se non ne comprende i motivi.
Dapprima non si capisce se la villa sia abitata o no e, spinta da una grande curiosità, la ragazza decide di ispezionarla da vicino. Spiando dalla finestra del primo piano, vede una bella bambina dai lunghi capelli biondi in compagnia di una donna anziana che sembra essere la sua governante.
Da quel momento non potrà più fare a meno di recarsi alla villa e una sera, fuori dal cancello e in riva al mare, trova quella stessa ragazza dai capelli biondi, ad attenderla. Si chiama Marnie e la accoglie con entusiasmo e gentilezza.
Diventano amiche e scoprono di avere molte cose in comune, tra queste il fatto di essere figlie uniche.
Con il passare dei giorni Anna si convince che Marnie è un'amica davvero speciale e insieme a lei decide di non rivelare a nessuno del loro incontro.
Anna arriva sempre puntuale agli appuntamenti con Marnie ma purtroppo una sera non la trova più, ma dove sarà finita? Anna si sente di nuovo sola...



Quando c'era Marnie” è l'ultima produzione dello Studio Ghibli uscita nelle sale italiane nell'estate del 2015 e per un brevissimo periodo di soli tre giorni. A firmare la pellicola è stato il bravissimo regista Hiromasa Yonebayashi che, con disegni delicati, colori vivi e prospettive mozzafiato ha saputo stupire gli spettatori e la critica.
L'affascinante e misteriosa storia è tratta dal romanzo dell'autore inglese Joan G. Robinson e parla di due ragazzine dai destini incrociati che si conoscono in uno scenario incantato capace di coinvolgere totalmente lo spettatore.
Yonebayashi con la sua preziosa pellicola ha confermato quanto la Natura sia protagonista indiscussa in tutta la produzione dello Studio Ghibli.
All'altezza di tali “effetti speciali” sono state le musiche soavi di Takatsugu Muramatsu che hanno degnamente completato un prodotto di alta qualità capace di trasmettere fortissime emozioni.
Buona visione!





Liliana Sghettini
Dottore Commercialista. Appassionata lettrice, si avvicina alla scrittura con alcune pubblicazioni di racconti brevi e scritti epistolari.
Impegnata nella scuola come rappresentante dei genitori, si interessa di pedagogia, didattica e psicologia.
Scrive recensioni, racconti, poesie e favole in compagnia di sua figlia, fonte inesauribile di ispirazione oltre che compagna di lettura.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO