• Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

[Libri] "Che non si sappia in giro" di Marco Cammalleri, recensione di Nicolò Maniscalco

recensione-Che-non-si-sappia-in-giro-Marco-Cammalleri

Che non si sappia in giro di Marco Cammalleri, Zerounoundici Edizioni, 2015. Un giallo ambientato nel milanese, un maresciallo abile e intelligente, una storia al di là delle apparenze.

Che non si sappia in giro” è un romanzo giallo che tratta il tema dell'omosessualità con normalità. Infatti, durante la lettura, la scelta sessuale del protagonista scivola via con ovvietà perché la caratteristica chiave non è il suo orientamento sessuale ma la sua capacità investigativa e la sua intelligenza
Il maresciallo Pace (il protagonista) s’imbatte per caso in un gatto nero che non attraversa la strada, come lui auspicherebbe, per una specie di iella al contrario. Il gatto si allontana con un invito a seguirlo fino a fargli scoprire il cadavere del padrone. 
[...] sul bordo della strada c’era un gatto nero pronto ad attraversare. Lo aveva visto uscire dal giardino di un villino e fermarsi quasi come se stesse aspettando proprio lui. Il maresciallo era uno scaramantico al contrario, infatti, quando vedeva una scala appoggiata al muro ci passava sotto e di proposito aveva rotto una decina di specchi. Fedele al suo credo, si fermò accanto al felino aspettando che attraversasse, ma il micio non ne voleva sapere. Allora scese dall’auto per sollecitarlo e per tutta risposta l’animale gli soffiò contro. Il maresciallo si abbassò e fece un cenno rapido con il braccio per allontanarlo e questi rientrò nel giardino della piccola villa.
Tutti gli indizi, durante l’indagine, portano verso un’ovvia conclusione che il nostro maresciallo rifugge perché convinto di tutt'altra verità che sarà confermata solo alla fine. 
Gli ingredienti del giallo ci sono tutti e con colpi di scena insoliti per il piccolo paese del maresciallo: uno strano incendio doloso, un paio di morti nell'esplosione di un’auto, improvvise confessioni e testimonianze di ambigui personaggi.
Il romanzo mi è piaciuto e lo consiglio a tutte le categorie di lettori. 
Un bravo all'autore.

Che-non-si-sappia-in-giro-Marco-Cammalleri

Che non si sappia in giro

A Cerro Maggiore, un tranquilla cittadina della provincia milanese attraversata dall'Olona, un misconosciuto settantenne viene ritrovato cadavere dal Maresciallo Comandante della stazione dei carabinieri del paese. 
Potrebbe essere una morte come tante, ma l'approfondimento delle indagini rivelerà verità taciute.
"Che non si sappia in giro" invita chi legge a scoprire alcuni degli aspetti di chi vive in modo diverso da come sembri in apparenza.


di Marco Cammalleri | 0111 Edizioni | Giallo
ISBN 978-8863078886
cartaceo 14,00€ | ebook 1,99€ Acquista


Nicolò-Maniscalco

Nicolò Maniscalco
L'infinita quantità dei suoi hobbies li rende assolutamente non tutti elencabili, tra questi: l'Agility Dog, che pratica con i suoi amati Border Collie, e la lettura di libri e fumetti.
Dopo anni d’indecisione, inizia a scrivere un po' per gioco un po’ per mettersi alla prova.
Il Labirinto della Memoria, Zerounoundici Edizioni.
Nucleo operativo A5, Selfpublished.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!

Breaking News

Dal nostro archivio

La Giornata Internazionale delle bambine e delle ragazze, per dire basta alle spose bambine, una rivoluzione (arancione) necessaria, di Stefania Bergo

Oggi si celebra in tutto il mondo la V Giornata Internazionale delle bambine e delle ragazze . Una giornata di sensibilizzazione, per il d...