• Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

[Professione lettore] "Ad ali spiegate", un regalo per i lettori di Ornella Nalon

regalo-lettori-libri-gratis

Una raccolta di quattro racconti in versione cartacea con l'autografo dell'autrice e segnalibro: Ad ali spiegate, ed. Montag,  in regalo ai lettori di Ornella Nalon.

Ornella Nalon, autrice di "Quattro sentieri variopinti", "Ad ali spiegate", "Oltre i confini del mondo" e "Non tutto è come sembra", per ringraziare i suoi numerosi lettori ha pensato di regalare il cartaceo autografato della sua raccolta "Ad ali spiegate", quattro racconti per ragazzi, perfetti anche per un pubblico adulto, in cerca di poesia e dolcezza.

Ad-ali-spiegate

Ad ali spiegate

Quali sono le ali che ci possono far volare più in alto? Quelle della fantasia, si potrebbe tranquillamente rispondere. Grazie alla fantasia, infatti, sarà possibile far parlare un cagnolino e farci raccontare la storia della sua lunga vita, partecipando alle emozioni che lui stesso ha provato durante le sue numerose avventure. Potremo soffrire, con lui, nelle occasioni più tristi ma anche gioire quando incontrerà degli amici affidabili e quando, finalmente, troverà un confortante e amorevole rifugio tra le braccia della sua ultima padrona. Potrà sembrare verosimile che una bambina, un po’ capricciosa, si trasformi in una capretta e si ritrovi, assieme a un gregge, a pascolare in alta montagna. La potremo seguire mentre fraternizza con la capra Dolly, che la aiuterà a superare la paura di essere lontana dalla famiglia e poi, mentre stringe una forte amicizia con il pastore Teo. Ci potrà dimostrare, in questa breve esperienza, che il suo vero carattere è buono e generoso e, grazie a questo, l’incantesimo a cui è stata sottoposta, si potrà spezzare. Ma un pino delle Alpi, cosa avrà mai da raccontare? Ebbene, ancora una volta, con l’aiuto della fantasia, anche il Pino Silvestro avrà un sacco di cose da dirci. Dalla sua posizione vicina a un dirupo, sarà in grado di scorgere tutti i movimenti del paese sottostante, potrà ricevere le visite di tantissimi animali e chiacchierare con le piante che crescono in prossimità delle sue radici. E la saggezza della sua centenaria esperienza, ci insegnerà che il rispetto per la natura è un elemento essenziale per vivere meglio sul nostro pianeta.
Un'antologia che ci insegna come le ali capaci di farci volare più in alto sono e saranno sempre quelle della fantasia.

Un regalo ai lettori dei suoi romanzi più apprezzati: "Oltre i confini del mondo", il romanzo mainstream che parla di un'amicizia speciale, tra una Masai della Tanzania e una donna che ha lasciato gli agi dell'occidente per mettersi in gioco in un ospedale missionario; "Non tutto è come sembra", una narrazione al femminile per un giallo psicologico e raffinato.
Sarà sufficiente dimostrare di aver letto i romanzi lasciando un commento o una recensione su Amazon (seguendo il link), indicando ad esempio cosa vi è più o meno piaciuto della narrazione.


OLTRE-I-CONFINI-DEL-MONDO

OLTRE I CONFINI DEL MONDO

0111 Edizioni | Mainstream
In una terra infuocata dal sole della Tanzania, la storia dell'amicizia tra Assireni ed Eleonora, due donne che il destino non è riuscito a piegare.

NON-TUTTO-È-COME-SEMBRA

NON TUTTO È COME SEMBRA

0111 Edizioni | Giallo
Il giallo psicologico che mette in luce il mondo interiore dei protagonisti, tra omicidi senza alcun apparente collegamento e un commissario col carisma di Motalbano e l'eleganza della Fletcher.

Basterà poi contattare la scrittrice Ornella Nalon su Facebook per comunicare l'indirizzo postale di recapito e avere in regalo il suo libro "Ad ali spiegate", in versione cartacea con autografo, e il segnalibro.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Blogger Comment
    Facebook Comment
    G+ Comment

0 commenti:

Posta un commento

Ti è piaciuto questo articolo? Allora faccelo sapere, il tuo feedback è per noi prezioso, grazie!