• Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

[Professione lettore] A ottobre, 5 nuovi libri dell'editoria indipendente, di Marta Tempra

libri-editoria-indipendente-emergenti

A ottobre, cinque libri dell'editoria indipendente, freschi di stampa, per leggere fuori dal coro.

Autunno. Tempo di pomeriggi piovosi, poltrone addossate alla finestra, fumanti tazze di tè e ovviamente... un buon libro! Se avete già fatto man bassa dal vostro libraio di fiducia (a proposito, avete già letto i nostri consigli su cosa c'è di nuovo in libreria?) oppure volete leggere qualcosa di fuori dal coro, ecco cinque libri dell'editoria indipendente, freschi di stampa, consigliati per voi.
Ad oggi, il mercato del libro è governato dalle major, al punto tale che spesso è difficile trovare qualcosa di diverso dai titoli del momento. Se sei un lettore che non si accontenta, è tempo di scoprire il mondo dell'editoria indipendente, piccole e medie case editrici che scovano talenti in canali diversi da quelli tradizionali e li propongono al pubblico per offrire un contributo nuovo e originale.
Ecco quindi i nostri cinque consigli per le nuove uscite di ottobre.


Heim-il-naufrago-senza-passato

Heim – il naufrago senza passato

“Un libro in cui storia, mistero, azione, romanticismo e un pizzico di magia si mescolano per tenervi col fiato sospeso fino all'inaspettato finale”.

In una notte d’autunno, gli abitanti di un’isola di pescatori si svegliano nella confusione. Un misterioso vascello si è arenato a pochi metri dalla battigia e gli isolani accorrono per portare il proprio aiuto ai naufraghi, ma la nave ben presto si rivela essere spettrale e deserta.
Eleanor, giovane e malinconica moglie dello spietato prefetto Filippo, è l’unica a non esserne intimorita.
Nell’oscurità, poco lontano dal veliero, trova in condizioni disperate quel- lo che presumibilmente è l’unico superstite del naufragio e decide di accompagnarlo in segreto alla Casa del Fanciullo. Lì suor Novella e i coniugi Biagio ed Estella si prenderanno cura di lui e gli offriranno un nuovo inizio.
Ma chi è quest’uomo senza nome e senza memoria?
Cosa significano i continui flashback che gli dilaniano la mente?
Un incredibile mistero durato più di duecento anni sta finalmente per essere svelato, ad un prezzo terribilmente alto.

di Annalisa Rizzi | Edizioni Arpeggio Libero | Mistero e avventura
cartaceo €16,00, sconto del 20% sul sito dell'editore >> Acquista


Alex-mia-figlia-e-un-calcio-di-rara-bellezza

Alex, mia figlia e un calcio di rara bellezza

Agosto 2012. “Non capii bene perché, ma Giulio tirò fuori la storia che lui era amico – proprio amico, no… conoscente, dai – del fratello di Del Piero”. Comincia così, con una mezza sbruffonata, l’avventura di Angy e della sua sgangherata compagnia di amici. La loro storia pare già scritta: una vacanza amarcord e il ritorno al deprimente tran-tran in una torrida Torino. Ma la storia può diventare favola, se c'è di mezzo una bimba di 8 anni, Gaia, figlioletta di Angy e unica sua fiammella in una vita sempre più spenta. Il calcio è la più grande passione del protagonista, ma non gli regala più le soddisfazioni di un tempo, presentando anzi il conto della fine di un'epoca. Per lui, c’è un duro fatto da digerire: il recente addio di Alex Del Piero al calcio italiano. Del Piero, però, non è solo una fetta di passato: forse, può fare anche parte di un incredibile presente da vivere in prima persona. Questo libro è per chi ha tanti ricordi e per chi si è dimenticato; è per bambini e per bambini cresciuti; è per gli uomini calciofili e per le donne che li sopportano. È una storia per tutti, con dentro di tutto: da Hello Kitty all’arancia meccanica, dal Ventolin ai Guns N’Roses…

di Marco Doddis | 0111 edizioni | Sport e attualità
cartaceo € 15,70 | ebook € 4,99 Acquista


Misteriosi-lasciti-e-oscuri-doni

Misteriosi lasciti e oscuri doni

Tahar Mehenni, orfano fin dall'infanzia e principe degli stregoni, non è più lo stesso dalla morte della sorella Zora. Gli ultimi dodici anni per lui sono stati una vera e propria agonia, e non solo a causa dell'inevitabile dolore dovuto alla perdita di tutti i suoi cari, ma anche per via del vuoto senza nome che percepisce nel profondo e di cui non riesce a liberarsi.
Nonostante il tempo lo abbia aiutato a elaborare il lutto, avverte l'inspiegabile mancanza di qualcosa di indefinito.
Quando il re suo zio lo incarica di indagare sulla natura di un sortilegio scagliato ai danni di una piccola cittadina del Nord Italia, Tahar accetta quasi per inerzia.
Ancora non sa che tra le vette innevate di quelle montagne si celano segreti di vecchia data e, ad attenderlo lì, c'è il destino a cui finora si è sottratto senza saperlo, più complesso e pericoloso di quanto avrebbe mai potuto immaginare.



di Giulia Anna Gallo | Dunwich Edizioni | Fantasy e urban fantasy
ebook € 2,99 Acquista


Torte-gemelle-La-forma-dell-apparenza

Torte gemelle - La forma dell'apparenza

“Queste short stories di Ida hanno tutti gli ingredienti del giallo, solo che sono disciolti nella stessa acqua che ognuno di noi beve dal rubinetto di casa. Niente impermeabili alla Humphrey, niente Chandler, niente uomini macho.

È un’ambientazione decisamente italiana, e di certo le storie sono storie di Italia settentrionale, in bilico fra quella cosa che non sappiamo nemmeno più se chiamare tradizione, memoria o addirittura preistoria, e quell’altra cosa che ci hanno insegnato a definire globalizzazione”.
Federica Sgaggio






di Ida Ferrari | Delmiglio Editore | Giallo e noir
cartaceo €14,00 Acquista


L-attrazione-dei-talenti

L'attrazione dei talenti

«È che in realtà i talenti si riconoscono tra loro. Si cercano tra le altre facce sconosciute come per vedersi in uno specchio”

Albana ha un talento innato per il disegno ma non potrà mai assecondarlo se rimane a Petrele, il suo paesino non lontano da Tirana, dove sembra destinata all’unico ruolo di moglie servile. Il talento di Gioia per la fotografia è stato messo da parte per motivi diversi, che risalgono alla sua adolescenza e al suo rapporto con il proprio corpo: conoscere Albana le farà aprire gli occhi sulla necessità, per entrambe, di assecondare le proprie inclinazioni e lottare per la propria realizzazione. Dall’incontro fortuito fra la giovane albanese e la donna salentina nasce un sodalizio basato sul reciproco stimolo a migliorarsi, a non adeguarsi a ciò che sembra già deciso per entrambe, a combattere contro il giogo della prostituzione e il peso della violenza. L’attrazione dei talenti è un confronto fra due voci femminili che provengono da contesti profondamente diversi ma che troveranno l’una nell’altra la forza per diventare padrone del proprio destino.

di Dirce Scarpello | Les Flàuners Edizioni | Femminismo ed emancipazione
cartaceo €15,00 Acquista



Marta Tempra
Vivo tra Viterbo e Roma, godendomi il bello della vita fuori sede e la serenità nel tornare ogni tanto al nido. Allo studio unisco la passione per la musica, pianoforte e canto, il disegno, la corsa, la danza del ventre. Amo la vita e viverla con il sorriso.
Ho avuto un momento di gloria con la classificazione tra i finalisti regionali del Premio Campiello Giovani e due anni di tour letterario con i miei libri in tutta Italia. Ho vinto l'edizione 2015 del Giallo Garda per la sezione racconti.
"L'istante tra due battiti" e "L'estate dei bucaneve", Arpeggio Libero.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Blogger Comment
    Facebook Comment
    G+ Comment

0 commenti:

Posta un commento

Ti è piaciuto questo articolo? Allora faccelo sapere, il tuo feedback è per noi prezioso, grazie!