• Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

[Cinema] Cosa vedremo a novembre? 4 film e 1 cartoon da non perdere, di Valentina Gerini

film-cartoon-cinema-novembre

Cinema di novembre: anche questo mese un film ispirato a un bestseller pubblicato in Italia da Piemme, La ragazza del treno.

Continua l'autunno, stagione del cinema per eccellenza con le serate trascorse davanti al grande schermo tra un pop corn salato e uno dolce. A novembre ci prepariamo per le grandi uscite natalizie del prossime mese elencando alcuni tra i titoli più consigliati sul web.

genius

GENIUS

In uscita il 9 novembre 
Drammatico - USA, 2015. Regia di Michael Grandage. Con Colin Firth, Jude Law, Nicole Kidman, Laura Linney, Guy Pearce.  
Alla fine degli anni '20 a New York, Max Perkins è l'editor principale della casa editrice Scribner's Son. Egli ha già contribuito alla scoperta di scrittori del calibro di Francis Scott Fitzgerald ed Ernest Hemingway. Il 2 gennaio 1929 incontra per la prima volta Thomas Wolfe, che gli presenta un manoscritto di un migliaio di pagine intitolato "O Lost". Dopo averlo letto tutto d'un fiato, Perkins, ha la certezza di avere dinanzi a sé un autore che merita il successo letterario ma si trova di fronte un uomo che necessita di sostegno e dal carattere non facile.


cosa-vuoi-che-sia

COSA VUOI CHE SIA

In uscita il 9 novembre
Commedia - Italia, 2016. Regia di Edoardo Leo. Con Edoardo Leo, Anna Foglietta, Rocco Papaleo, Marina Massironi, Bebo Storti, Massimo Wertmuller.
Classica situazione di stasi per una coppia attuale: Claudio e Anna continuano a rimandare il progetto di un figlio nell'attesa che la loro situazione economica migliori. Le loro speranze future sono riposte in una piattaforma web ideata da Claudio, ma il crowdfunding lanciato per svilupparla non dà i risultati auspicati. Allora Claudio, con la complicità di una serata un po' alcolica, lancia una sfida in internet: un croudwfunding per un video hard, girato con Anna, da mettere online. La provocazione viene presa sul serio e le donazioni raggiungono una cifra incredibile, proporzionale alla loro celebrità. E qui una domanda inizia a farsi strada: è davvero così sbagliato svendere la propria intimità per potersi finalmente permettere di realizzare i propri sogni? 


Dal bestseller di Paula Hawkins, arriva La ragazza del treno, in uscita giovedì 3 novembre.

la-ragazza-del-treno
Thriller - USA, 2016. 
Regia di Tate Tailor.
Con Emily Blunt, Haley Bennett, Rebecca Ferguson, Justin Theroux, Luke Evans.

Il libro di Paula Hawkins è stato uno dei casi letterari degli ultimi anni. Adesso arriva al cinema l'adattamento diretto da Tate Taylor, che vede Emily Blunt nella parte della fragile protagonista Rachel Watson.
Divorziata e ancora innamorata del marito nonostante questi abbia una nuova famiglia, Rachel, trova rifugio nell'alcol. Mentre è in treno per andare al lavoro osserva dal finestrino una coppia di giovani e comincia a immedesimarsi nella ragazza che sembra bella e piena di vita. Quando scopre che questa ha una relazione con un altro uomo, Rachel rivive il proprio trauma una seconda volta e perde definitivamente il controllo. Durante questo suo crollo psicologico la ragazza della coppia che osservava dal treno, Megan, è scomparsa e Rachel non riesce a ricordare di essere stata testimone oppure protagonista della sua sparizione.
Dalla recensione di Cooming soon:
Nell’oltremodo impegnativo ruolo di Rachel, l’attrice Emily Blunt estrae dalla propria recitazione tutta l’angoscia e lo stato confusionale in cui versa la protagonista della storia. La ragazza del treno inevitabilmente non arriva a restituire la profondità dei personaggi, così come Paula Hawkins li espande nelle pagine dell’omonimo romanzo. In questa riduzione, però, la sveltezza generale e la superficialità dei personaggi secondari è compensata dalla Blunt che magnetizza l’intera attenzione.





sing-street

SING STREEET

In uscita il 9 novembre
Drammatico - Irlanda, 2016. Regia di John Carney. Con Lucy Boynton, Maria Doyle Kennedy, Aidan Gillen, Jack Reynor, Kelly Thornton, Ferdia Walsh-Peelo, Lydia McGuinness, Kyle Bradley Donaldson.
Siamo a metà anni '80 e Conor vive a Dublino. Ha 16 anni e un talento nella scrittura di canzoni. Incontra l'aspirante modella Rapina e se ne innamora perdutamente. Questo incontro lo spinge a fondare una pop band per attirare la ragazza come attrice di videoclip. Nel frattempo il matrimonio dei genitori si avvia verso la fine. La musica, l'amore e l'inossidabile rapporto col fratello maggiore daranno a Conor un coraggio che non credeva possibile.


kubo-e-la-spada-magica

KUBO E LA SPADA MAGICA

In uscita il 3 novembre
Animazione - USA, 2016. Regia di Travis Knight. Con Charlize Theron, Art Parkinson, Ralph Fiennes, George Takei, Cary-Hiroyuki Tagawa.
Il nuovo lungometraggio animato prodotto da LAIKA e da Focus Features racconta la storia di Kubo che, nell'antico Giappone, si prende cura della madre nel loro tranquillo villaggio sulla costa. All'improvviso uno spirito del passato lo raggiunge per infierire una vendetta secolare. L'unica possibilità di sopravvivenza per Kubo è trovare la magica armatura, che una volta era stata indossata dal padre deceduto, il più grande samurai che il mondo abbia mai conosciuto.

Valentina-Gerini

Valentina Gerini
Dopo la maturità scientifica e uno studio approfondito della lingua inglese inizia a lavorare all’estero. Le sue più grandi passioni sono i viaggi e la scrittura. Dei viaggi ne ha fatto la sua professione, diventando accompagnatrice turistica; della scrittura il suo hobby, occupandosi degli articoli di copertina per un mensile dedicato alle storie di paese.
Volevo un marito nero, 0111Edizioni.
La notte delle stelle cadenti, Lettere Animate.

About Valentina Gerini

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Blogger Comment
    Facebook Comment
    G+ Comment

0 commenti:

Posta un commento

Ti è piaciuto questo articolo? Allora faccelo sapere, il tuo feedback è per noi prezioso, grazie!