• Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Una grande amicizia, Liliana Sghettini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

[Libri] Alessandro Bogani ed Edoardo Pozzoli presentano il loro romanzo "Hermanos", nell'intervista di Elena Genero Santoro

Hermanos

In anteprima Hermanos di Alessandro Bogani ed Edoardo Pozzoli, Inspired Digital Publishing, 2016. Un romanzo di azione e avventura ambientato nel West.


 HERMANOS
di Alessandro Bogani, Edoardo Pozzoli
Inspired Digital Publishing
Western
ISBN 9788894182019
ebook 1,99€ | Acquista 

America, fine dell’ottocento. Un pistolero eccellente poco riflessivo e molto esuberante, uno stratega infallibile e di poche parole, un ex-soldato americano pavido e pigro ed un medico senza le giuste qualifiche, ognuno in cerca della propria strada, si ritrovano in fuga dall’Arizona verso il Messico.
Ricercati con l’accusa di furto di un carico d’oro sia dall’esercito Americano che da quello Messicano e con la certezza della fucilazione in caso di cattura, si trovano costretti a mettersi sulle tracce dei veri responsabili che li hanno volontariamente cacciati in quella spiacevole situazione.
Una volta scoperta la destinazione dei lingotti e dei veri ladri, il gruppo avrà ancora il coraggio di cercare vendetta per la falsa accusa e di impossessarsi dell’oro?

Gli autori raccontano


Edoardo-Pozzoli
Raccontateci qualcosa di voi: chi sono Alessandro Bogani ed Edoardo Pozzoli nella vita di tutti i giorni?
Alessandro: Sono una persona la cui vita gravita sempre di più attorno al “linguaggio”. Frequento la facoltà di Psicologia con il desiderio di specializzarmi appunto nello studio del linguaggio e dei suoi disturbi, e oltre a questo scrivo e leggo, in particolare libri di fantascienza (Asimov soprattutto) e quei romanzi che in mancanza di termini più adatti mi piace definire “terrosi”, come “Il buio oltre la siepe” e “La strada”. Dei primi adoro gli scenari futuristici che sanno evocare, dei secondi quei dialoghi che sembrano stralci di conversazioni vive.
Edoardo: sono un ragazzo che vive ogni giorno con entusiasmo, cercando di trarre sempre qualcosa di nuovo e divertente dalla giornata in corso. La facoltà di EGBCS (economia e gestione dei beni culturali e dello spettacolo, sì lo so, la sigla è un po’ lunghetta) mi occupa gran parte del tempo, ma è proprio lì che posso confrontarmi con persone dai gusti simili ai miei su cinema, storia e arte. Mi piace immaginare storie sempre nuove, e per farlo prendo spunto da libri, fumetti, film, serie tv, tutto ciò che mi capita sotto mano e che noto durante una comune giornata. Voglio essere sorpreso dalla vita, e sorprendere le persone che stanno intorno a me.

Questo è il primo romanzo che pubblicate?
Sì, questo è il primo romanzo per entrambi, ma abbiamo già moltissime idee per altre storie che non vediamo l’ora di mettere su carta.

Com'è nata l'idea di un romanzo a quattro mani? Nella scrittura avere dei ruoli prestabiliti? E nei prossimi romanzi proseguirete insieme o le vostre strade si separeranno?
Alessandro: L'idea di scrivere questo romanzo insieme è nata quasi per caso: entrambi scrivevamo brevi racconti per svago, e sapendo di questa nostra passione comune una sera abbiamo deciso di provare a scrivere qualcosa insieme, accorgendoci che c'era una buona intesa fra noi.
Edoardo: Esatto, ci completavamo molto bene a vicenda: Alessandro è molto portato per la stesura dei dialoghi, io per la descrizione delle scene. Certo alcuni punti si sono rilevati piuttosto ostici da gestire in due, ma alla fine siamo sempre riusciti a cavarcela, divertendoci. Per quanto riguarda poi i prossimi romanzi, lavoreremo sicuramente ancora insieme: abbiamo parecchie idee non soltanto per altri libri western, ma anche per altri generi, dalla fantascienza al noir. Ma ci vorrà del tempo.

Veniamo al libro, “Hermanos”. Com’è nata l’idea di questo romanzo?
In realtà tutto è partito da una scena che avevamo in mente. Una sera, quasi per scherzo, ci siamo messi a immaginare un rocambolesco assalto a un treno in corsa e per riuscire a visualizzarla meglio l’abbiamo scritta su un pezzetto di carta. Senza nemmeno rendercene conto, mentre finivamo di descrivere la scena abbiamo cominciato a immaginare cosa sarebbe potuto accadere dopo e pian piano siamo arrivati a sviluppare tutta quanta la storia.

È un romanzo western pieno di azione e avventura. Ci raccontate di che cosa parla?
Tutto quanto il romanzo ruota intorno a un carico di lingotti d’oro su cui troppe persone vogliono mettere le mani, chi per motivi a loro modo nobili e chi invece perché del furto d’oro ha fatto il suo mestiere. Ed è proprio a quest’ultima categoria che appartengono i protagonisti, un piccolo gruppetto di quattro banditi. Tuttavia, il loro piano per rubare il carico va storto: qualcuno li aveva preceduti e oltre a non aver ottenuto nulla, finiscono anche per essere incriminati del furto. Si trovano così costretti a mettersi sulle tracce dei veri colpevoli e nel corso del loro viaggio si farà la conoscenza di personaggi d’ogni tipo, dai ladri spietati ai risoluti uomini della legge, dai codardi a chi combatte per la libertà.

Alessandro-Bogani
Qual è il target a cui vi rivolgete? Che tipo di lettori ambite a conquistare?
Sicuramente vorremmo raggiungere tutte quelle persone che sono già appassionate del mondo del Far West, ma non solo. Pensiamo che il nostro libro sia una piacevole sorpresa per tutti coloro che hanno apprezzato film come Django Unchained e The Hateful Eight (dobbiamo ammettere che lo stile di Tarantino ci ha influenzato non poco nella stesura del libro). Insomma, chi cerca una storia coinvolgente e un po’ di sana azione ambientata nel Far West, in “Hermanos” potrà trovarle entrambe.

Solo colpi di scena o qualcosa vi ha coinvolto intimamente la stesura di questo romanzo? C’è qualcosa di autobiografico?
Nei personaggi di Rod e Julio sono entrate molte parti del nostro carattere, come crediamo sia inevitabile nel momento in cui si scrive un romanzo. Per quanto riguarda la storia del libro però no, è tutta frutto della fantasia e della lettura di molti Tex, anche se ammettiamo che ci avrebbe incuriosito molto vivere quell’epoca personalmente.

Avete ambientato il romanzo in un momento e in un luogo ben precisi del passato: il West. Per scrivere questo libro avete dovuto svolgere delle ricerche? O vi siete affidati all’immaginario collettivo?
Edoardo: essendo un grande appassionato di Far West, molte informazioni su quell’epoca le avevamo già, ma poiché volevamo rendere il romanzo quanto più possibile verosimile abbiamo dovuto compiere qualche ricerca. Nel farlo abbiamo anche trovato molte curiosità davvero interessanti sul mondo del Vecchio West, tanto che abbiamo voluto condividerle con i nostri lettori in una rubrica apposita chiamata “Western Fact”, che pubblichiamo sulla pagina Facebook del libro, “Hermanos”.

C’è qualche messaggio particolare che sperate di comunicare attraverso questo romanzo?
“Hermanos” è nato per raccontare una storia avvincente e coinvolgente. Tuttavia, man mano che lo scrivevamo ci siamo affezionati sempre più a quel senso di libertà selvaggia che il mondo del West ci trasmetteva, e questa è una sensazione che vorremmo davvero far provare ai nostri lettori.

Il finale chi l’ha deciso? Voi o i vostri personaggi?
Si potrebbe dire che l’abbiamo deciso noi e i personaggi di comune accordo. Noi abbiamo fatto del nostro meglio per preparali nel corso del libro a quell’epilogo e loro lo hanno accettato, mettendolo in scena alla perfezione quando è arrivato il momento.

Grazie per essere stati con noi, Alessandro ed Edoardo. In bocca al lupo per i vostri progetti futuri.

gli-scrittori-della-porta-accanto

Elena Genero Santoro
Ama viaggiare e conoscere persone che vivono in altri Paesi. Lettrice feroce e onnivora, scrive da quando aveva quattordici anni.
Perché ne sono innamorata, Montag
L’occasione di una vita, ebook Lettere Animate
Un errore di gioventù, 0111 Edizioni
Gli Angeli del Bar di Fronte, 0111 Edizioni.
Il tesoro dentro, 0111 Edizioni.
Immagina di aver sognato, PubGold.
SCHEDA DELL'AUTORE

About Elena Genero Santoro

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO