• Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Una grande amicizia, Liliana Sghettini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

[Libri] "Com'è il panorama" di Martina Buzio, recensione di Francesca Gnemmi

Com-il-panorama-Martina-Buzio-recensione

Com'è il panorama di Martina Buzio, Echos Edizioni, 2016. Un romanzo d'esordio, un tema delicato e importante, un percorso di dolore e di crescita personale.

Bussa appena. Entra nella mia casa in punta di piedi, narra a bassa voce, quasi sussurra. Le parole di Martina Buzio e la sua voce echeggiano oltre le pagine del libro, riempiendo la stanza di quotidianità, sogni e speranze
La storia di una donna, la storia di un uomo; quella di due famiglie qualsiasi dalle quali ne sboccerà una nuova. È il corso naturale della vita, un ciclo chiuso che sembra essere uguale per tutti. Gioie e dolori, attese e delusioni, stralci di ordinaria normalità. Scatti rubati.
Poi, d’un tratto, l’inaspettato. La scoperta. La lotta con un nemico che non vuole arrendersi. La paura di perdere, di perdersi
Vorrei tenere la mano alla donna smarrita che fatica ad afferrare pensieri, sostenere il peso di uno spirito malato e affranto, porgerle in dono la sicurezza che alla fine si risolverà tutto e il “per sempre” avrà il suo lieto fine. Non posso, vorrei, vorrei tanto, ma non posso. Perché il destino non ha pietà, non guarda in faccia a nessuno e porta via con sé gioia e certezze.
E cosa resta di noi? 
Un’ombra scura che agguanta anche il più piccolo desiderio e lo straccia in mille pezzi, lasciandoci solo ricordi sfocati.
Un tema delicato e importante quello che l’autrice propone nel suo romanzo d’esordio. Un percorso di dolore e di crescita personale. Un tuffo in un passato che sembra essere ancora presente. 
Troppo spesso si ascoltano storie che sfiorano la pelle senza ferire, perché il dolore spetta a qualcun altro. Non sempre però è così e, quando i sacrificati sono coloro che amiamo, non possiamo fare altro che accettare, ma senza mai smettere di lottare. 
Non una lettura qualunque, quindi, ma una lettura per tutti. Nelle poche parole del titolo un timido sorriso, la speranza più pura e semplice. Quel sentimento che va oltre il tempo e non muore mai.


recensione-libro-com'è-il-panorama

Com'è il panorama

"Provo ancora di leggere. Ma non ci riesco quasi quqiù". 
Il racconto di Paolina inizia così, con il ritrovamento, nella tasca di un di loden verde, di un testo incerto e sofferto scritto a mano anni prima dal marito malato. 
La protagonista, oramai cinquantenne, racconta la trasformazione della sua vita. Dal primo incontro con Giacomo fino al matrimonio; dalla nascita della figlia Benedetta fino alla scoperta della malattia del marito, seguita dalla straziante discesa nel dolore. 
Un percorso di vita familiare, fra feste da sogno e dolorosi risvegli, ambientato in gran parte nella Firenze attuale. Pensieri, emozioni e stati d'animo raccontati con semplicità e ironia, così come dubbi e domande legate alla precarietà della vita.



di Martina Buzio | Echos Edizioni | Narrativa 
ISBN 978-8898824649 | cartaceo 8,50€ Amazon 


Francesca Gnemmi
Dichiara apertamente di non poter fare a meno di leggere, leggere per imparare ciò che ignora e conoscere se stessa nel suo continuo evolversi. Dalla passione per la lettura è nata quella della scrittura, o forse viceversa.
Poesie, favole e novelle ambientate nel dopoguerra e Il tempo delle lucciole, il suo primo romanzo storico edito da settembre 2015, sono frutto della costante necessità di tenere la penna in mano e afferrare i pensieri che si librano nella mente.

About Lisi

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO