• Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Una grande amicizia, Liliana Sghettini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

[Libri] "Sulle tracce di Matilde" di Mariagrazia Pecci, recensione di Ornella Nalon

Sulle-tracce-di-Matilde-Mariagrazia-Pecci-ecensione

Sulle tracce di Matilde, di Mariagrazia Pecci, Arpeggio Libero, 2014. Una giornalista di cronaca rosa scopre di essere la sosia di Matilde di Canossa e si trova perseguitata da un serial killer. 

Lisa non è affatto contenta della sua trasferta, anche se non dovrà allontanarsi molto da Roma. Lei è una persona metodica, ama la sua routine e odia viaggiare. Poi non capisce perché una giornalista di cronaca rosa debba ricevere l'incarico di scrivere un articolo sui misteri della Toscana. 
Il chiarimento le arriva presto dal suo capo, quando esibisce un libro in cui appare la contessa Matilde di Toscana, che le assomiglia in maniera incredibile! La sorpresa per tale coincidenza funge anche da motivazione per conoscere la storia di quella nobildonna, per cui il breve viaggio che andrà a fare le peserà un po' di meno.
Firenze e dintorni faranno da sfondo a una serie di eventi che la coinvolgeranno più o meno direttamente, ma tutti destinati a trasmetterle delle forti emozioniUn amore romantico e passionale che, tuttavia, potrebbe assumere un triste epilogo. Una serie di efferati omicidi accomunati dal fatto che i cadaveri indossino una maschera da maiale e che provengano tutti da Borgo a Mozzano. Un misterioso persecutore del quale accusa ovunque la presenza. La ricerca di una fantomatica lettera che proviene dal passato ma legata con un filo al presente. Un cavaliere di Dio che si erge a salvatore e purificatore del mondo. 
La missione di Lisa si rivelerà decisamente più complessa di quella che le era stata commissionata, tanto da assumere un ruolo di rilievo nelle indagini condotte dal bravo commissario Giuseppe Verroni.

Sulle tracce di Matilde” di Mariagrazia Pecci è un libro piuttosto articolato. 

La storia si svolge su due livelli temporali: quello medioevale e quello odierno. Inoltre, esso contempla tre soggetti narrativi. 
Il passato, precisamente l'anno 1.100, vede protagoniste, oltre la contessa Matilde di Canossa, anche Maria, una povera donna del popolo. Qui, gli avvenimenti storici circostanziati, si alternano ad altri di natura mitologica con connotazioni soprannaturali che ben si adattano alle credenze popolari dell'epoca. Il periodo contemporaneo, il 2010 per la precisione, vede il killer, il quale resterà naturalmente anonimo sino alla fine, che ripercorre con la memoria il suo passato sino a tornare al periodo in cui era un bambino affidato a un nonno con problemi psichici, motivo per il quale, con tutta probabilità, prende origine la sua natura malata. È sempre nel 2010 che prende vita l'avventura di Lisa, giovane giornalista con scarse velleità professionali che, suo malgrado, viene messa al centro dell'intricato caso di cronaca nera e a contatto diretto con l'assassino. 
Un libro complesso, dicevo, ma questo termine non vorrei spaventasse qualche possibile lettore, poiché l'autrice ha dimostrato di sapersi ben destreggiare con la struttura narrativa rendendola chiara e semplice.
Inoltre, Mariagrazia Pecci ha saputo ben equilibrare la componente storica da quella relativa al crimine, fornendo un testo assolutamente congeniale per gli appassionati del giallo storico, ma che potrebbe essere apprezzato anche da chi non dovesse amare particolarmente uno dei due generi. A lei va anche il merito di una buona descrizioni dei luoghi, mai appesantita da troppi particolari, di una sottile abilità nell'intreccio investigativo, proponendo vari tasselli che solo alla fine saranno ricomposti, nonché di essere riuscita a riservare una sorprendente rivelazione finale.


recensione-libro-sulle-tracce-di-matilde

Sulle tracce di Matilde

Due epoche, una lettera: È l'anno 1101. Un ponte da consegnare alla committente contessa Matilde di Canossa entro la data stabilita, vengono rispettati i termini di consegna ma solo pochi giorni dopo, muore Gabriele, aiutante di mastro Giuliano nella costruzione del ponte. Un attentato alla contessa in visita viene sventato dalla vedova di Gabriele che chiede come ricompensa di poter affidare la giovane figlia Carla a corte. Carla è costretta a scrivere una lettera che si tramanderà come una maledizione attraverso i secoli avvenire. Anno 2010, Lisa giornalista romana di cronaca rosa, viene incaricata dal suo redattore di scrivere un insolito articolo "Misteri della Toscana", scoprirà poi il perché di quell'incarico. Dal suo arrivo in Toscana, la vita di Lisa viene completamente stravolta da avvenimenti piacevoli e altri meno, dall'incontro con il "bellino Marco" con il quale intreccerà una storia d'amore, al ritrovarsi sospettata come indiziata, in una serie di inspiegabili omicidi.

di Mariagrazia Pecci | Arpeggio Libero | Thriller storico
ISBN 978-8897242703 | cartaceo 13,60€ Acquista


Ornella Nalon
I miei hobby sono: il giardinaggio, la buona cucina, il cinema e, naturalmente, la scrittura, che pratico con frequenza quotidiana. Scrivo con passione e trasporto e riesco a emozionarmi mentre lo faccio. La mia speranza è di trasmettere almeno un po’ di quella emozione a coloro che leggeranno le mie storie.
Quattro sentieri variopinti”, Arduino Sacco Editore
Oltre i Confini del Mondo”, 0111 Edizioni
Ad ali spiegate”, Edizioni Montag
Non tutto è come sembra”, da 0111 Edizioni.

About Lisi

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO