• Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

[Scrittori] Intervista a Liliana Sghettini, a cura di Silvia Pattarini

Intervista-Liliana-Sghettini

Un caffè con Liliana Sghettini, autrice di fiabe e racconti, nei migliori store online con la sua prima silloge poetica Emozioni in polvere, Echos Edizioni.

Oggi il nostro caffè letterario è ben lieto di presentarvi un volto nuovo della letteratura italiana: è con noi Liliana Sghettini. Conosciamola meglio!
Ciao Liliana, e grazie per avere scelto il nostro sito culturale. Per rompere il ghiaccio, visto che ci troviamo in un caffè letterario virtuale, permettimi di offrirti virtualmente un caffè, un tè, una tisana, una bibita fresca o… cosa preferisci?
Una bibita fresca grazie, il caffè mi terrebbe sveglia sta notte...

Bene ora che abbiamo rotto il ghiaccio raccontami qualcosa di te. Chi è Liliana nel quotidiano?
Sono un persona comune! Nel quotidiano organizzata e pragmatica. Sarà per via della professione che esercito o per il mio carattere ma le giornate si avvicendano intensamente per impegni familiari e lavorativi che assorbono tutta la mia energia.

Per scrivere è necessario avere una storia da raccontare: qual è stata quell’alchimia, quella scintilla interiore che ti ha spinto a scrivere la tua silloge d’esordio?
Credo che ognuno abbia qualcosa da raccontare bisogna vedere se ne ha la necessità.
Il motivo principale per il quale scrivo fiabe e poesie è il bisogno di confrontarmi e condividere.
Grazie alla scrittura ho conosciuto persone splendide, anche solo virtualmente, con le quali ho provato un'empatia fuori dal comune. Un'empatia superiore a quella avuta con gente che frequento da anni in ambiti diversi della mia vita. La scrittura è un bisogno e nel caso della poesia è una risposta all'esplosione di emozioni che scaturisce dall'osservazione della realtà o dalle esperienze personali.

Per un esordiente il percorso da seguire prima di giungere all’ambito traguardo della pubblicazione non è affatto semplice, talvolta può rivelarsi tortuoso e complicato. Raccontaci la tua esperienza.
“Esordire” è il primo tassello di un mosaico che si spera presto prenderà forma in modo via via più chiaro. La prima pubblicazione che sia tramite concorso, come è accaduto per il mio primo racconto breve o che sia per un proprio libro come per la silloge Emozioni in polvere è una grossa emozione perché, fino a quando non si realizza lo si vive come un traguardo irraggiungibile capace di infondere una grossa spinta motivazionale. Il percorso che vi conduce è stato per me entusiasmante con alcuni di momenti di scoramento superati solo con l'amore per la scrittura che mi ha spinto a migliorare ogni giorno.

"Emozioni in polvere" è la tua prima raccolta di poesie, qual è l'essenza della tua opera? A che target di pubblico ti rivolgi?

Liliana-Sghettini
Emozioni in Polvere, Echos Edizioni è una silloge di venticinque componimenti con verso libero in rima e non, illustrata da Vittoria Bartolucci che ringrazio ancora oggi per la preziosa collaborazione. La ringrazio per aver saputo cogliere a pieno l'essenza di alcune mie poesie che ha scelto liberamente di illustrare. La scrittura è anche questo, un incontro di anime sintonizzate in alcuni momenti sulla stessa frequenza e grazie alla quale si realizza una preziosa sinergia che arricchisce. Ringrazio allo stesso modo la scrittrice Emma Fenu che ha visto nascere il mio progetto accompagnandolo con la sua meravigliosa prefazione ("Emozioni in polvere" di Liliana Sghettini, recensione di Ilaria Biondi). La silloge si rivolge ad un pubblico ampio perché in verso libero.

Come intendi impostare la promozione del tuo libro: ti impegni personalmente in presentazioni presso librerie, biblioteche e centri culturali , preferisci il web o, tutte le soluzioni possibili?
Al momento sono orientata su tutte queste forme di auto-promozione e mi renderò conto poi quale sia stata la più fruttuosa.

Liliana preferisce leggere alla vecchia maniera, sfogliando le pagine e annusando il profumo dei libri, oppure si è lasciata affascinare dalle innovative tecnologie e legge gli ebook?
Sono assolutamente vecchia generazione in questo ambito, il profumo dei libri mi emoziona sempre e la lettura tradizionale mi è più congeniale per tanti motivi. Leggo molto la letteratura per l'infanzia e una illustrazione su carta ha tutto un altro fascino.

Incuriosisci i nostri lettori raccontandoci, in sintesi, i punti di forza del tuo libro.
Potrei riassumere con qualche aggettivo: intenso e sincero. La poesia è vita, mi auguro che tanti lettori possano trovarci qualcosa di sé

Hai ancora qualche sogno nel cassetto da realizzare?
Beh tanti cara Silvia, devo dire però che uno si è realizzato ed il prossimo è in uscita...

Dove possiamo trovare il tuo libro?
Chi volesse acquistare la silloge, per il momento può entrare direttamente nel sito dell'editore e riceverne una copia comodamente a casa senza spese di spedizione, mentre presto sarà disponibile anche in Amazon oppure nelle librerie tradizionali.

Liliana, ti ringrazio tantissimo per essere stata con noi e, a nome de Gli scrittori della porta accanto ti faccio i complimenti per il tuo libro, augurandoti che sia un vero successo! In bocca al lupo per i tuoi progetti futuri!
Grazie per questa opportunità Silvia e grazie a Gli scrittori della porta accanto

Emozioni in polvere

La vita, le sfaccettature, l'ordine e il disordine, la luce e il buio, il ricordo e l'oblio espressi in versi, attraverso un concepimento lento e attrattivo. 
Emozioni, appunto, da assaporare con leggerezza, accompagnati per mano dall'autrice attraverso un mondo, il suo, di infinite possibilità.

Liliana Sghettini, dottore commercialista e appassionata lettrice si interessa di psicologia, didattica e pedagogia. Scrive racconti brevi, poesie, scritti epistolari e recensioni per alcuni blog di cultura e attualità. Ottiene, a seguito della partecipazione a concorsi letterari, alcuni premi e pubblicazioni. Le più recenti: 2015 - Vincitrice del concorso Racconti nella rete; 2015 - Vincitrice del Premio epistolare Vittoria Aganoor Pompilij; 2015 - Finalista al Concorso dell'Accademia Belli di Roma per la sezione poesie. 

Ama scrivere favole in compagnia di sua figlia, compagna instancabile di lettura, con la quale condivide anche attività sportive durante il tempo libero.


di Liliana Sghettini | Echos Edizioni | Poesia
ISBN 978-8898824687 | cartaceo 8,00€ Acquista



Silvia Pattarini
Diplomata in ragioneria, ama scrivere racconti e componimenti poetici, alcuni dei quali compaiono in diverse antologie. Partecipa a concorsi letterari di poesia, prosa e premi letterari per narrativa edita.
Biglietto di terza classe,  0111Edizioni.
La mitica 500 blu,  Lettere Animate.

About Silvia Pattarini

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Blogger Comment
    Facebook Comment
    G+ Comment

0 commenti:

Posta un commento

Ti è piaciuto questo articolo? Allora faccelo sapere, il tuo feedback è per noi prezioso, grazie!