• Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • I libri dei nostri collaboratori

  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

[Libri] "Il cielo d'Inghilterra" di Loriana Lucciarini, pagina 69 #69

Il-cielo-Inghilterra-Loriana-Lucciarini

Il cielo d'Inghilterra, di Loriana Lucciarini, Arpeggio Libero, 2015. Un romance ambientato tra Roma e Londra. Cosa fareste se un'anziana vedova inglese vi nominasse erede del suo ingente patrimonio?

176 pagine | cartaceo 14,00€


Come può farmi una cosa del genere? Con che sentimenti? Sbotta irritata, avvampando in vol­to, cercando di dominarsi ma non riuscendoci affatto.
«Cristina? Proprio te cercavo» la chiama lo zio David, affacciandosi alla porta e cogliendola di sorpresa.
«S...sì... cosa c’è?» balbetta imbarazzata arrossendo ancora di più.
«È arrivato adesso un regalo per te. Vieni a vedere!» le co­munica l’uomo, rimanendo indifferente al suo turbamento.
«Per me?» gli risponde di rimando Cristina alzandosi velocemente dalla sedia e seguendolo lungo il corrido­io. Arrivati sulla soglia della porta, trova già lì radunate Mary e Susan che, elettrizzate e incuriosite, la tempe­stano di domande. Anche Steve è presente, più distante, quasi in penombra, sul pianerottolo delle scale.
«Ma brava! Prima le rose, ora questo! Hai dei segreti ammiratori e non ce lo dici!» la riprende Susan metten­dole il broncio.
«Aprilo!» le intima con inaspettata vivacità Mary.
Cristina prende l’astuccio blu notte.
È grande lo stupore nell’aprirlo e trovarci dentro un bellissimo, luminosissimo collier di strass. Con dita fre­menti prende il bigliettino che l’accompagna e lo apre velocemente in preda alla più viva curiosità, per rima­nere ancor più allibita leggendo il misterioso messaggio scritto con calligrafia decisa e fluida.
Le parole forse non riescono ad esprimere quan­to il mio cuore sente.
Soltanto queste stelle possono illuminare il tuo viso nella notte.
E dirti ancora mille volte grazie...

~ 69 ~

Quarta di copertina
"Il cielo d'Inghilterra" di Loriana Lucciarini.

Cosa fareste se un'anziana vedova inglese vi nominasse erede del suo ingente patrimonio, strappandovi alla tranquilla pensione che gestite con i vostri genitori nel centro di Roma? E' quello che capita a Cristina, la cui tranquilla esistenza viene sconvolta dalla notizia della morte di una signora conosciuta tempo prima e che ha deciso, inaspettatamente, di farla sua erede. Così Cristina è costretta a tornare in quella stessa Inghilterra dove già in passato ha lasciato un pezzo di cuore, e rivedere Steve, che non è mai riuscita a dimenticare, nonostante dopo il suo ritorno a Roma non l'abbia più cercata. Ma, soprattutto, dovrà fare i conti con le convenzioni sociali dell'alta nobiltà inglese che pretenderanno di cambiarla nel carattere e nei modi, stravolgendo tutti i valori in cui ha sempre creduto.
Ambientato tra Roma e Londra, è una storia delicata dove i veri sentimenti vincono e dove le convenzioni della nobiltà inglese non riusciranno a cambiare il carattere della protagonista che, lentamente, acquisterà la determinazione necessaria per fare le proprie scelte.

Leggi le altre pagine 69:


About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Blogger Comment
    Facebook Comment
    G+ Comment

0 commenti:

Posta un commento

Ti è piaciuto questo articolo? Allora faccelo sapere, il tuo feedback è per noi prezioso, grazie!