• Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • I libri dei nostri collaboratori

  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

[Mens sana in corpore sano] Erbe aromatiche e oli essenziali in cucina, di Tiziana Viganò (parte II)

Erbe-aromatiche--oli-essenziali-cucina

Come impiegare erbe aromatiche e oli essenziali in cucina? Dalla cucina greca a quella vegana, 12 ricette sfiziose per piatti sani e saporiti, dal primo al dessert.

Un paio di mesi fa abbiamo parlato di erbe aromatiche e oli essenziali (Erbe aromatiche e oli essenziali in cucina, di Tiziana Viganò (parte I)), elencando quali siano gli aromi più adatti per far risaltare il gusto delle pietanze, strizzando l'occhio anche alle loro proprietà fitoterapiche. Molto gradevoli al palato, hanno infatti effetti antimicrobici e disinfettanti a livello intestinale, dunque oltre all'uso alimentare, vengono utilizzati anche come medicinali, profumi e filtri d'amore.
Vediamo adesso, nel dettaglio, una serie di ricette nelle quali è frequente l'uso di erbe aromatiche e oli essenziali.


RICETTE A BASE DI CEREALI


Crocchette-farro
Crocchette di farro verde

Ingredienti:
  • 40 gr di farro verde a persona
  • 1 peperone
  • 1 cipollina
  • 1 zucchina
  • 1 carota
  • 1 uovo
  • pecorino o parmigiano grattugiato, noce moscata q.b.
  • 3 gocce di olio essenziale di limone 
  • 1 pizzico abbondante di erbe aromatiche secca
  • prezzemolo fresco q.b.
  • olio q.b.

Per ogni persona calcolare circa 40 g di farro verde, che si trova nei negozi di alimenti naturali (ha un sapore leggermente affumicato ) oppure farro normale.
Mettere in ammollo il farro verde per una notte, poi cuocerlo in acqua salata per un’ora circa, o mezz’ora in pentola a pressione.
Scolare e unire una piccola patata bollita e schiacciata, un pezzo di peperone e una cipollina precedentemente saltati in padella, una zucchina e una carota crude tagliate a julienne - oppure verdure di stagione a piacere - un uovo, un poco di pecorino o parmigiano grattugiato, noce moscata grattugiata, 3 gocce di olio essenziale di limone, un abbondante pizzico di erbe aromatiche secche e prezzemolo fresco.
Impastare unendo, se necessario, pochissima farina; fare delle polpette, passarle nel pangrattato e friggerle in olio caldo o mettere sulla placca del forno leggermente unta d'olio.

Insalata fredda di farro o orzo
Ingredienti:
  • 40 gr di farro o orzo a persona
  • gamberetti o polpa di granchio
  • fagiolini bolliti
  • 1 peperone rosso
  • olio q.b
  • il succo di un limone
  • 3 gocce di olio essenziale di limone 
  • 1 goccia di olio essenziale di basilico
  • foglie di basilico fresco e erba cipollina q.b.

Far bollire in acqua salata il cereale prescelto, poi sciacquarlo sotto l’acqua fredda e scolarlo bene. Unire gamberetti o polpa di granchio, fagiolini bolliti e tagliati a pezzetti, un po’ di peperone rosso tagliato a quadretti, olio, il succo di un limone, 3 gocce di olio essenziale di limone e 1 goccia di basilico, foglie di basilico fresco ed erba cipollina.

Radicchio rosso ripieno al forno
Ingredienti:
  • riso/orzo/farro/miglio a scelta
  • radicchio rosso
  • 1 uovo
  • parmigiano grattugiato, noce moscata q.b
  • erbe aromatiche a piacere tritate
  • 1 carota
  • 1 zucchina
  • 1 peperone
  • 1 cipolla
  • mais
  • 1 porro

Far bollire in acqua salata il cereale preferito - riso, orzo, farro, miglio ecc. - oppure usare un avanzo.
Aprire bene i piccoli cespi di radicchio e togliere il cuore interno, metterli a bagno per lavarli.
In una ciotola mescolare il cereale con un uovo, parmigiano, noce moscata, abbondante trito di erbe aromatiche a piacere, un trito di verdure saltate in padella - a piacere carota, zucchina, peperone, cipolla, mais, porro - oppure, se non siete vegetariani, un po’ di prosciutto cotto.
Riempire con l’impasto i cespi di radicchio, chiudere le foglie e mettere in una teglia con olio e un po’ d’acqua.
Cuocere in forno per 10 minuti coperto con carta da forno, poi scoprire e terminare la cottura.
Qualunque verdura può essere farcita e cotta allo stesso modo: pomodori, cipolle, zucchine, melanzane, peperoni, verze... perfino le foglie di vite (che vanno prima sbollentate) dato che la ricetta si ispira alle dolmades greche.


RICETTE PER UNA DIETA VEGANA


tofu
Tofu mediterraneo marinato con le erbe
Ingredienti:
  • tofu naturale
  • mix di erbe profumate a piacere tritate (es. prezzemolo, basilico, erba cipollina, aglio oppure rosmarino, salvia, timo, maggioranza...)
  • pomodorini cilieghini
  • 1 spicchio d'aglio
  • olio q.b.

Sciacquate il tofu naturale, tagliatelo a cubetti e mettetelo in una ciotola a marinare per molte ore con olio, sale, pepe o peperoncino, e un mix di erbe profumate a piacere tritate ( per es. prezzemolo, basilico, erba cipollina, aglio oppure rosmarino, salvia, timo, maggiorana o altro ancora se disponibile).
Poi mettere in una padella un po’ di pomodorini a ciliegia schiacciati e uno o due spicchi d’aglio; far scaldare bene, poi unire il tofu marinato con il suo olio e far saltare in padella a fuoco vivace fino a quando il sugo dei pomodori non si sarà ristretto.
Disporre su ogni piatto un po’ di rucola tagliata finemente e versarvi il tofu ben caldo.

Crema di melanzane
Ingredienti:
  • melanzane
  • olio, sale, pepe, peperoncino q.b.
  • il succo di un limone
  • 3 gocce di olio essenziale di limone
  • 1 goccia di olio essenziale di aneto o finocchio
  • foglie fresche di basilico o prezzemolo

Lavare le melanzane e lasciarle intere, bucarle con una forchetta e metterle in forno a 250° per circa venti minuti, quando saranno afflosciate (ma non bruciate!): pelarle e mettere la polpa nel frullatore con olio, sale, pepe o peperoncino, il succo di un limone, 3 gocce di olio essenziale di limone e 1 goccia di aneto o finocchio, foglie fresche di basilico o prezzemolo. Frullare poco e servire fredda con crostini di pane sfregati con aglio o come contorno di piatti freddi,
Se vi piace l’aglio ma non lo digerite potete unire due o tre spicchi interi alla crema prima di lasciarla in frigorifero e toglierli prima di servire.

Seitan e patate arrosto
Ingredienti:
  • patate arrosto
  • seitan
  • salvia, rosmarino q.b.

Preparate le patate arrosto come siete abituate, dieci minuti prima della fine della cottura unite il seitan ben lavato e tagliato a cubetti, salvia e rosmarino, mescolate e finite la cottura gratinando.

Insalata greca al tofu
Ingredienti:
  • tofu
  • pomodori
  • 1 peperone
  • 1 cipolla
  • 1 cetriolo
  • olive nere snocciolate
  • olio, sale, aceto di mele 1.b.

Tagliare a cubetti il tofu e sbollentarlo per 3 minuti in acqua bollente salata, sgocciolarlo e sciacquarlo sotto acqua fredda corrente.
Tagliare a pezzi pomodori, peperone, cipolla; unire fette di cetriolo (precedentemente lasciate sotto sale per perdere il succo indigesto), olive nere snocciolate e il tofu. Condire con olio, sale e aceto di mele. Se non digerite i peperoni e le cipolle crude, vi consiglio di abituarvi a poco a poco mettendoli a bagno, tagliati a pezzi, in acqua fredda (o calda per un trattamento radicale!) per un paio d’ore prima di consumarli: perdono molte proprietà ma diventano più digeribili.

Per altre gustose ricette della cucina greca consultate il nostro ricettario "L'appetito vien leggendo - ricette dai libri",  edito da StreetLib, che sarà presto disponibile in seconda edizione sia cartaceo sia ebook.


RICETTE SALATE A BASE DI YOGURT


cucina-greca
Insalata di cetrioli alla greca (Tzatziki)
Ingredienti:
  • cetrioli
  • sale, yogurt greco, spicchi d'aglio, paprika, olio q.b.
  • 2 gocce di olio essenziale d'aneto
  • foglie di aneto fresco

Sbucciare i cetrioli, grattugiarli a julienne e metterli nel colino con un po’ di sale per un paio d’ore.
Sgocciolarli e strizzarli bene, poi unire yogurt greco o yogurt bianco intero, spicchi d’aglio interi o schiacciati, paprika, olio, 2 gocce di olio essenziale d’aneto e foglie di aneto fresco.
Servire fredda con fette di pane.

Per altre gustose ricette della cucina greca consultate il nostro ricettario "L'appetito vien leggendo - ricette dai libri",  edito da StreetLib, che sarà presto disponibile in seconda edizione sia cartaceo sia ebook.

Patate al forno con finocchio e aneto
Ingredienti:
  • patate
  • yogurt
  • 1 goccia di olio essenziale di finocchio
  • 1 goccia di olio essenziale di aneto
  • olio extravergine d'oliva q.b.

Tagliate a fette sottili le patate. Mescolate yogurt (meglio quello greco, non acido ) con sale più 1 goccia di olio essenziale di finocchio e 1 goccia di aneto diluite in un po’ di olio extravergine.
In una teglia da forno oliata mettete uno strato di patate, due o tre cucchiai della salsa, un altro strato di patate, salsa ecc. coprite con carta da forno e infornate a 200° per 20 minuti, poi togliete la carta e terminate la cottura fino a quando le patate saranno gratinate.
È molto indicato aggiungere tofu o seitan a cubetti per un piatto completo.


DOLCI E DESSERT

biscotti-avena
Biscotti di fiocchi d'avena
Ingredienti:
  • 120 gr di fiocchi d'avena
  • 50 gr di farina integrale
  • 100 gr di burro
  • 80 gr di zucchero integrale Rapadura
  • 2 cucchiaini di miele con oli essenziali di agrumi e vaniglia
  • 2 uova
  • 1 bustina di lievito
  • 1 pizzico di sale

Far sciogliere il burro, unire i fiocchi e farli amalgamare sul fuoco, senza farli friggere. Lasciar intiepidire, poi unire tutti gli ingredienti, mescolando bene.
Con un cucchiaio disporre a mucchietti sulla placca del forno e cuocere per 15 minuti a 180°.

Torta di frutta fresca
Ingredienti:
  • 300 gr di farina bianca (oppure 150 gr di farina bianca e 150 gr di farina integrale)
  • 250 gr di burro sciolto
  • 6 uova
  • 300 gr di zucchero di canna (o meglio integrale Rapadura)
  • 2 cucchiaini di lievito in polvere
  • 1 cucchiaino di miele
  • 2 gocce di olio essenziale di vaniglia
  • 2 gocce di olio essenziale di arancio
  • 2 gocce di olio essenziale di cannella

Diluire in un cucchiaio di miele 2 gocce di olio essenziale vaniglia, 2 di arancio e 2 di cannella. Sbattere le uova con lo zucchero e il miele, poi unire farina lievito e burro: versare l’impasto in una teglia da forno e poi disporvi sopra la frutta fresca- è ottima con le prugne, le pesche, le ciliegie, l’uva, le mele...
Mettere in forno a 180° per 40 minuti. Se tende a scurire, ma non è ancora cotta, coprire per alcuni minuti con carta da forno.

Zuppa dolce di cous-cous
Ingredienti:
  • macedonia
  • frutta secca (uvetta, prugne, fichi, albicocche)
  • succo di frutta
  • 1 cucchiaio di cous-cous a persona
  • yogurt o gelato allo yogurt/crema

Preparare una macedonia di frutta fresca di stagione, unendo anche frutta secca per dolcificare. Se vi piace unite ancora un po’ di malto o di miele con disciolti oli essenziali di agrumi e di vaniglia e un bel po’ di succo di frutta.
Per ogni persona unite un cucchiaio di cous cous e lasciare in frigorifero un po’ di ore, fino a che il cous cous non si sarà gonfiato.
Prima di servire, unite un po’ di yogurt o di gelato di yogurt o di crema.


Tiziana Viganò
Le idee migliori per scrivere, gli incipit e i finali si insinuano nella mia mente in quell’ora del mattino che precede di poco il risveglio, come nella nebbia, mentre sono ben sveglia quando in cucina mi diverto a inventare ai fornelli e sperimentare intrugli con erbe e spezie. Viaggiare è la mia passione e il mondo delle donne sta al centro dei miei interessi di scrittrice.
Milano in 100 parole, Giulio Perrone Editore.
Come le donne, PM Edizioni.
Sinfonia nera in quattro tempi, Youcanprint.

About Valentina Gerini

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Blogger Comment
    Facebook Comment
    G+ Comment

0 commenti:

Posta un commento

Ti è piaciuto questo articolo? Allora faccelo sapere, il tuo feedback è per noi prezioso, grazie!