• Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Una grande amicizia, Liliana Sghettini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

[Scrittori] Intervista a Linda Lercari, a cura di Silvia Pattarini

intervista-a-linda-lercari

Un caffè con Linda Lercari, in tutti gli store online con il suo ultimo romanzo L'ombra di cenere, ambientato nel Giappone del 1300.

Oggi il nostro caffè letterario è ben lieto di presentarvi un volto nuovo della letteratura italiana: è con noi Linda Lercari. Conosciamola meglio!

Ciao Linda, e benvenuta nel webmagazine Gli scrittori della porta accanto – Non solo libri.  Per rompere il ghiaccio, visto che ci troviamo in un caffè letterario virtuale, permettimi di offrirti virtualmente un caffè, un tè, una tisana, una bibita fresca o…  cosa preferisci?
Tè, grazie, aromatizzato se possibile... Sì, alle scorze d'arancia grazie. Che accoglienza calorosa!

Ora che abbiamo rotto il ghiaccio, raccontaci qual è quell’alchimia, quella scintilla interiore che ti  spinge a scrivere nella vita di tutti i giorni: cosa ti affascina e ti ispira?
Praticamente tutto. Qualsiasi cosa che  senta o veda, qualsiasi suono percepito o frase “rubata” da conversazioni di passaggio può essere uno stimolo interessante. A volte la gente neppure immagina di quali bizzarrie sia capace e che queste possono essere inserite in contesti letterari. Però io non sono una scrittrice del quotidiano, quello che vivo mi aiuta a fantasticare e a rendere i miei personaggi più realistici.

Come sei capitata sul nostro webmagazine  e perché hai deciso di affidarti a noi per la promozione del tuo libro?
Vi conosco in maniera virtuale, siete professionali e preparati, inoltre molto gentili e celeri. Nel web si parla spesso di voi.

Grazie, qualche complimento si accetta sempre volentieri! Ma torniamo a te.

Quanti libri hai scritto, quanti e quali sono?

Editi o non editi? Nel famoso “cassetto” ne ho ancora alcuni, uno dei quali terminato in questi giorni... Per quanto riguarda quelli editi, a parte le decine di racconti sparpagliati nelle più svariate antologie - alcune delle quali anche a scopo benefico – ho tre romanzi e due racconti non in antologia. I romanzi sono: Vittima Immortale (ed. in selfpublishing con Ilmiolibro.it) che tratta di vampiri, Invisibile (ed. Bookabook) un thriller animalista e L'ombra di cenere (ed HarperCollins), ambientato nel Giappone medievale del 1300. I racconti singoli invece sono due erotici: La giusta punizione (best seller per due mesi consecutivi su Amazon) e Per l'Inferno, andata e ritorno (che di tanto in tanto appare in classifica best seller, ma non è stabile) entrambi editi con Delos.

Raccontarci brevemente L'ombra di cenere, incuriosisci i nostri lettori. Perché dovrebbero leggere il tuo libro?
Giappone anno 1300. Un'epoca remota e quasi sconosciuta in cui dei e animali fatati ancora si aggirano fra i comuni mortali e assistono alle loro vite così piene di passioni e desideri impossibili. In questo scenario vivono Haka e Momokushi due invincibili samurai sempre fianco a fianco, legati da un sentimento di onore che va al di là di qualsiasi passione terrena. Il loro legame morboso e indivisibile si spezza quasi subito quando, ormai anziani, durante un'ultima battaglia Haka viene colpito e cade a terra morente. Ha solo il tempo di sussurrare qualcosa all'orecchio dell'amico, del nobile Momokushi il quale resterà così sconvolto dalle sue parole da cercare, per tutto il romanzo, il vero significato di quella frase, di un segreto celato per oltre cinquanta anni. Perché l'amico morente gli ha detto poche parole, ma del tutto incoerenti con quella che è stata la loro vita in comune. Fra i rami di ciliegio in fiore, fra le nuvole sopra la grande montagna, nella valle, ovunque la natura e gli spiriti sanno la verità, ma l'unico che non vede perché non ha mai voluto vedere è proprio il nobile Momokushi, rimasto solo coi suoi dubbi e la sua ignoranza. Solo alla fine, in modo del tutto inaspettato, capirà ciò che è sempre stato sotto i suoi occhi e che lui non è mai stato capace di afferrare.

Ci sono esperienze autobiografiche nelle tue storie o nei tuoi personaggi?

intervista-a-linda-lercari
Eh... (sospiro) moltissime. Pratico l'arte marziale del Kendo nella storica Scuola Kendo Lucca, mi iscrissi nel 2011 e dopo circa sei mesi maturai l'idea di scrivere questo romanzo. Molte delle situazioni “guerresche”, la tensione fra i combattenti, lo spirito di onore e la dedizione, il sacrificio, sono tutte cose apprese nel Kendo e per le quali ringrazio il mio maestro e tutto il dojo. Non solo, mio marito è appassionato del Giappone e kendoka a sua volta e fu lui a farmi conoscere questo mondo quindi moltissimi personaggi sono presi da situazioni reali e alcuni miei amici non faticheranno a trovare tratti propri in alcuni volti eroici della storia.

Come intendi impostare la promozione dei tuoi libri: ti impegni personalmente in presentazioni presso biblioteche, librerie, centri culturali e assessorati alla cultura, oppure preferisci il web o, tutte le soluzioni possibili purché se ne parli?
Essendo un romanzo solo in formato e-book per il momento mi sto impegnando a livello virtuale, sono molto presente sul web e ho molti contatti. La casa editrice è una delle maggiori e a sua volta fa una buona campagna pubblicitaria, ma, si sa, la reclame è l'anima del commercio... Se il romanzo fosse anche in cartaceo non esiterei a organizzare presentazioni pubbliche, cosa che ho fatto in passato per altri miei testi. Sono anche attrice quindi non ho problemi a esibirmi in letture appassionate e a parlare con il pubblico che spesso fa domande molto difficili e provocatorie, ma è “il suo bello” oserei dire.

Il tuo editore ti supporta nella promozione del libro, in caso affermativo, in che modo?
Sì, per una settimana sulla pagina web di E-lit – la collana della HarperCollins dove sono stata pubblicata – hanno addirittura messo come immagine principale la mia copertina. Spesso aggiungono foto e post sulla pagina e anche nel sito web della Harper appaio nelle novità, simpaticamente sono fra gli “esempi” di e-book nuovi da scaricare.  La mia editor e l'ufficio stampa fanno davvero un buon lavoro e le ringrazio. Mi rendo conto che il romanzo è un po' “difficile” perché non è un “romance” come le lettrici della Harper si aspetterebbero, ma uno storico approfondito sul periodo Kamakura e, a tratti, anche un po' cruento, ma i sentimenti profondi espressi trascinano il lettore, quindi ci vuole solo un po' di pazienza per scavalcare l'idea che non ci sia una storia d'amore classica. La casa editrice ha scommesso molto su di me e ne sono lusingata, sì, L'ombra di cenere parla di amore, ma in modo molto originale e scioccante.

Intendi iscrivere “L'ombra di cenere” a premi o concorsi per narrativa edita o non ci hai ancora pensato?

Linda-Lercari
Sinceramente non ci ho ancora pensato. Sono reduce da decine di concorsi letterari in cui mi sono sempre piazzata molto bene se non addirittura vincitrice – mi riferisco al prestigioso San Domenichino di Massa  in cui arrivai prima classificata con racconto inedito – e confesso di essere un po' stanca dell'idea del concorso. Però, in effetti, come dice il grande Eduardo “Gli esami non finiscono mai” - tra l'altro andrò in scena in Aprile con questa commedia per la regia di Pietro Malavenda – quindi probabilmente iscriverò il romanzo a qualche competizione narrativa, anzi, grazie di avermelo suggerito.

Che tipo di lettrice sei: preferisci sfogliare le pagine dei libri, annusando il profumo delle pagine, oppure ti sei lasciata sedurre dalle nuove tecnologie  preferisci gli ebook?
Carta, carta, carta, ora e sempre. Però ho la casa pericolosamente strapiena e quindi qualche romanzo l'ho acquistato in e-book. Non me ne pento, li leggo abbastanza bene anche se lo schermo mi infastidisce un po' la vista.  Potessi disporre di spazio illimitato comprerei solo versioni cartacee.

Progetti per il futuro: ci sono nuovi lavori in corso, nuove pubblicazioni o ambizioni particolari?
L'ambizione è di farne un lavoro a tempo pieno, anche con guadagni minimi, ma sufficienti a mantenermi dignitosamente. Non sono una persona dalle grandi necessità economiche, il mio tenore è regolato da attività teatrale, kendo, incontri con un gruppo di artisti della Versilia chiamato TOF – Testo originale a fronte – e dal mantenimento dei nove gatti che vivono con me e mio marito. I lavori in corso prevedono altri erotici visto che il filone sta andando piuttosto bene anche se non è il mio preferito  e riuscire a trovare una casa editrice interessata al mio “ultimo nato” un romanzo che definirei “d'odio” ovvero una storia coi tipici cliché dei romanzi d'amore, ma con colpi di scena e finale del tutto capovolti rispetto alle storie di genere.

Dove possiamo trovare i tuoi libri? 
A parte la mia pagina ufficiale dove trovare il curriculum aggiornato www.lindalercari.it, sono rintracciabile anche su Facebook. Per quanto riguarda i link d'acquisto, vi lascio quello dell'Ombra diCenere. In ogni caso mi trovate tranquillamente sul “Grande Fratello” degli acquisti on line ovvero Amazon.

Linda ti ringrazio tantissimo per essere stata con noi e, a nome de  Gli scrittori della porta accanto ti faccio i complimenti per il tuo ultimo libro, in bocca al lupo per i tuoi progetti futuri!
Grazie a voi per la chiacchierata, il tè era ottimo e ben caldo! Ovviamente viva il lupo e auguro anche a voi grandi cose per i vostri progetti. Grazie

L-ombra-di-cenere

L'ombra di cenere

Giappone – Periodo Kamakura, anno 1330 - Le parole che il fedelissimo samurai Haka mormora sul letto di morte sono un enigma e diventano un tarlo che rode la mente del suo signore.
Alla ricerca di indizi che possano far luce sul mistero, Momokushi ripercorre la storia dell'amicizia con l'amico e guerriero, scavando nel passato e visitando i luoghi che sono stati testimoni delle loro imprese di gioventù.
Ma ciò che Haka ha mantenuto celato per oltre cinquant'anni non è solo un segreto in grado di sconvolgere una vita, ma è anche la più struggente dichiarazione di amore che un essere umano possa lasciare in dono.

di Linda Lercari | Harpercollins | Romance, Romanzo storico
ISBN 978-8858962312 | ebook 3,49€ Acquista


Silvia Pattarini
Diplomata in ragioneria, ama scrivere racconti e componimenti poetici, alcuni dei quali compaiono in diverse antologie. Partecipa a concorsi letterari di poesia, prosa e premi letterari per narrativa edita.
Biglietto di terza classe,  0111Edizioni.
La mitica 500 blu,  Lettere Animate.

About Silvia Pattarini

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

1 commenti:

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO