• Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • I libri dei nostri collaboratori

  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

[Il salotto di Emma] “Cristallo”: storia della vittima di una violenza psicologica, di Emma Fenu

cristallo-recensione

Cristallo, di Federica D’Ascani, CreateSpace, 2015. Violenza psicologica in una relazione di coppia malata, per riflettere sul significato di amore, possesso e autostima.

Vera è di cristallo. Fragile e preziosa. Ma non sa di avere valore.
Vera è trasparente, la pelle e i muscoli non ne celano il dolore interiore.
Vera si chiude in una bolla di cristallo, fatta della sua stessa materia, ma ogni refolo la fa implodere, sprigionando mille schegge taglienti.
Vera ha occhi di cristallo, limpidi e solcati da lacrime che si irrigidiscono come lame conficcate nel volto.
Mi racconta, in un sospiro, la sua storia con Vittorio, dagli occhi grigi di metallo.
Non ha dimenticato le umiliazioni, le offese, le mortificazioni. Non ha dimenticato le ripicche, la gelosia ossessiva, i giochi di potere, il sesso senza anima, la frustrazione. Sente, tuttavia, il peso della colpa e, da vittima, diventa complice del proprio carnefice.
Non ci sono schiaffi e botte in questa relazione, ma il perpetuarsi quotidiano e sadico di una violenza psicologica che annienta fino a condurre sull’orlo del suicidio.
Ma Vera non è morta. Si è, però, chiusa nella bara di Biancaneve anche se neppure il bacio del principe può destarla e farle sputare i troppi bocconi avvelenati ingoiati in anni. Può risorgere solo con le proprie forze, riempiendo calici di cristallo, prima vuoti o colmi di fiele, con il nettare dell’amore. Amore verso se stessa, in primis.
Vera mi guarda e mi sorride.
La luce la attraversa e la fa brillare, riflettendosi su tutte le sfaccettature della sua anima ora libera.
Bentornata, Vera.

Cristallo

Cristallo

di Federica D’Ascani
CreateSpace
ISBN 978-1532867248
ebook 2,49€
cartaceo 8,09€

Cristallo è un romanzo scritto dalla giovane Federica D’Ascani ed edito nel 2015. In esso si affronta, senza eufemismi, la drammaticità che scaturisce dalla violenza psicologica esercitata contro le donne all’interno di una relazione di coppia malata.
Vittorio, dopo aver collezionato fallimenti nelle proprie ambizioni personali e professionali, diventa l’aguzzino di Vera che, pur soffrendo e subendo ogni genere di mancanza di rispetto, non riesce a troncare un legame che avverte, paradossalmente, come vitale.
Indagando con attenzione le dinamiche psicologiche che guidano le azioni e le non-azioni dei personaggi, l’autrice porta a riflettere sul significato di amore, di preteso possesso e di autostima.

Emma-Fenu

Emma Fenu
Nata e cresciuta respirando il profumo del mare di Alghero, ora vive, felicemente, a Copenhagen, dopo aver trascorso un periodo in Medio Oriente. Laureata in Lettere e Filosofia, ha, in seguito, conseguito un Dottorato in Storia delle Arti. Scrive per lavoro e per passione.
Mito e devozione nella figura di Maria Maddalena, Abel Books.
Vite di Madri. Storie di ordinaria anormalità, Echos Edizioni.
Le dee del miele, Milena Edizioni.
Il segreto delle principesse, Milena Edizioni.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Blogger Comment
    Facebook Comment
    G+ Comment

0 commenti:

Posta un commento

Ti è piaciuto questo articolo? Allora faccelo sapere, il tuo feedback è per noi prezioso, grazie!