• Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Una grande amicizia, Liliana Sghettini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

Il filò, la tradizione di un mondo contadino ormai scomparso, di Lara Zavatteri

Il filò - Una scena dell'albero degli zoccoli - Olmi

Il filò, un mondo scomparso: i racconti e le storie narrati dai contadini nelle stalle e tramandati fino a noi.

Si chiamava “filò” ed era quel momento della giornata in cui i contadini potevano finalmente ritagliarsi un attimo per loro, per stare in compagnia, per riposare e soprattutto per raccontare
Il filò si svolgeva la sera, solitamente nelle stalle con le mucche e i vitelli perché, specialmente in inverno e in montagna, dove il freddo è sempre pungente, quello era il luogo più caldo di tutti e il fiato delle bestie contribuiva a rendere confortevole l'ambiente. Vi partecipavano tutti, donne, uomini e bambini e mentre gli animali mangiavano o riposavano partiva il filò.
Potevano essere, inizialmente, solo chiacchiere sulla giornata appena trascorsa, un raccontarsi reciproco - potevano partecipare anche persone del vicinato - su cosa fosse stato fatto durante la giornata o commenti sul lavoro nei campi, nelle stalle, sul tempo, sul raccolto. Ma il filò erano anche i racconti che la gente narrava in quei momenti di pace, racconti orali che avevano il pregio di passare di bocca in bocca e di generazione in generazione e così di venire tramandati. Il filò, insomma, era un luogo in cui si raccontavano storie di ogni genere, per lo più paurose se c'erano bambini, tanto per spaventarli un po'. 
Chi raccontava aveva l'attenzione di tutti i presenti che a narrazione finita potevano raccontare poi la propria storia e in seguito innescare una sorta di passaparola che è riuscito a portarle, piccole e grandi, fino ai nostri giorni. 
Il filò era una tradizione di un mondo contadino ormai scomparso. Certo in montagna per fortuna ancora esistono le stalle, chi decide di continuare o di iniziare a fare il contadino e l'allevatore, ma quel senso di comunità, quel momento in cui raccontare stando insieme era tutto, si è perso per sempre. Era un modo per socializzare ma anche una vera e propria tradizione di racconti, leggende e aneddoti. 
Anche i miei nonni, come tutti un tempo nelle piccole valli di montagna, avevano una stalla con le mucche, anche da loro si svolgevano i filò ma devo dire che anche dopo, quando smisero questa attività, per me sono sempre stati dei buoni “raccontatori” di storie, anche se le narravano in cucina, accanto al focolare e quelle più paurose, devo dire, erano anche quelle che mi piacevano di più. 
In questi tempi con ritmi forsennati, bisognerebbe forse ritrovare a sera un momento per stare insieme e raccontare ancora storie, per far rivivere almeno un poco quel filò di una volta e fare in modo che le storie stesse non si perdano ma continuino a vivere in chi le racconta o in chi, partendo da una tradizione orale, le faccia diventare qualcosa da leggere in un libro.

Lara Zavatteri

Lara Zavatteri
Classe 1980, vive e lavora nel paese di Mezzana in val di Sole (Trentino). Iscritta all'Ordine nell'elenco dei pubblicisti dal 2000, scrive articoli di cultura, ambiente e attualità locale. È anche blogger e autrice di libri.
Guardando le stelle,Un cane di nome Giuliano, Risparmia Subito!Amici per sempreCuor di Corteccia, Sopravvissuti, Youcanprint.
Reset, Photocity.it.
La strada di casa, Edizioni del Faro.
Agata. Come un funerale ti salva la vita, Youcanprint.

About Valentina Gerini

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO