• Mwende, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Di donne, di amori e di altre catastrofi (Romance ironico) - Andrea Pistoia, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Una grande amicizia, Liliana Sghettini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

Un salto nel passato, di Franco Calzolari

Un salto nel passato, di Franco Calzolari

Libri | Recensione di Samantha Terrasi. Un salto nel passato di Franco Calzolari, Montecovello, 2016. Un susseguirsi di descrizioni e fatti nella vita di una modesta famiglia di borgo.

Il romanzo breve di Franco Calzolari Un salto nel passato (Editore Montecovello, 2016) si accoccola sui contrafforti dell’Appenino Emiliano Romagnolo. È qui che le vicende hanno inizio. Un susseguirsi di descrizioni e fatti che ci conducono nella vita di una modesta famiglia di borgo.
Giuseppe e Leda sono persone integerrime, oneste, serie. Sono i pilastri della famiglia. Giuseppe è una quercia, stabile e forte. Vittorio è un bambino curioso a cui piace correre tra le mille avventure fra i boschi. Un giorno si trova ad assistere a una scena che segnerà la sua vita. Il pestaggio di una persona che all’inizio non riconosce. Si tiene tutto dentro e non racconta niente al padre Giuseppe e alla madre.
E poi, quello che sembrava un incubo solo notturno, si rivela anche nella realtà. Vittorio viene rapito.
Perché? Giuseppe e la sua famiglia non hanno pestato i piedi a nessuno.
Aspettano il ritorno di Alberto, fratello di Giuseppe. Ma proprio a questo punto comincia la grande prova da affrontare sia per il padre che per il figlio.
Giuseppe aveva ascoltato in silenzio quelle parole ma in tutta quella storia, c’era qualcosa di non chiaro che lo lasciava perplesso.
Vittorio e suo padre si troveranno a schivare più volte la morte, a sorvolare sulla paura.
Una narrazione che ci spinge all’interno del bosco intorno al borgo per farsi anche esso personaggio. Il bosco nasconde ma non è maligno. Anzi, come una madre protegge il piccolo Vittorio nel suo terribile incubo. A un certo punto ci si trova a respirare la stessa aria di ansia che prova Giuseppe cercando Vittorio rapito.


Nessuno capisce il motivo del suo rapimento e la storia si fa più intricata. 

Un giallo che tiene sospesi fino all’ultimo dialogo sul perché Vittorio sia finito nelle mani di due brutti ceffi. Una storia che scava nel piccolo Vittorio e nel grande Giuseppe la determinazione di potercela fare, ma allo stesso tempo ci mette di fronte alla disperazione. Se entrambi non ce l’avessero fatta? Il mondo li avrebbe di certo inghiottiti.
La determinazione, la forza. La caparbietà di essere come suo padre, di non arrendersi rende Vittorio un piccolo eroe. Il messaggio è testardo così come la volontà di Giuseppe.
Nessuno si arrende e il lettore esce dai boschi e ammira il borgo con un sospiro di gratitudine. Perché volere è potere anche quando abbiamo perso la speranza.
Ricordati che non ci si deve mai arrendere di fronte alle difficoltà, se vuoi raggiungere uno scopo è necessario lottare con determinazione, in caso contrario, avrai sempre dei problemi e non combinerai niente di buono nella vita.


Un salto nel passato

di Franco Calzolari
Editrice Montecovello
Narrativa
ISBN 9788867338757
Cartaceo: 14,90

Sinossi
Tra le colline più alte dell’Appennino Emiliano Romagnolo, alla fine dell’ultimo conflitto bellico, succedono alcuni avvenimenti che colpiranno profondamente, le popolazioni del luogo, già provate dagli orrori della guerra. Prima la scomparsa inspiegabile di un fratello, poi il rapimento di un figlio, costringeranno un semplice montanaro a trasformarsi in una sorta di detective, alla ricerca disperata del nascondiglio dove è tenuto prigioniero il figlio e nello stesso tempo della scomparsa del fratello. Dopo mille peripezie e colpi di scena, quest’uomo caparbio, riuscirà in parte a raggiungere il suo scopo, ma un ennesimo colpo di scena gli lascerà l’amaro in bocca.

samantha-terrasi

Samantha Terrasi
Vivo tra Torino e Roma, dove sono nata. Mia nonna avrebbe voluto che mi chiamassi Maria Concetta, ma per fortuna mio padre di ritorno da un viaggio negli States mi ha chiamato Samantha, rigorosamente con la h. Formazione scientifica, una laurea in biologia molecolare per poi scegliere di tramandare il mio sapere agli studenti. Sono una professoressa di matematica e scienze senza occhiali e quando non mi trovo tra equazioni e studenti, scrivo.
Parole nel vento, Aletti Editore, 2012.
Ti aspetto, Lupo Editore.

About Davide Dotto

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

2 commenti:

  1. vero, trama intricata ma suggestiva

    RispondiElimina
  2. Vero, e con un bel messaggio che motiva a non arrendersi mai.

    RispondiElimina

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO