Gli scrittori della porta accanto - Non solo libri

Anteprima: Daniela Vasarri racconta "Guarda avanti", nell'intervista di Elena Genero Santoro


GUARDA AVANTI 
di Daniela Vasarri
Giovane Holden Edizioni
Romanzo
ISBN 9788863963243
ebook 4,99€ | Acquista 
cartaceo 12,75€ | Acquista

Andrea, giovane medico in procinto di diventare padre, ritrova per caso il diario di sua madre che lei ha scritto dopo la sua nascita. 
In questo quaderno la mamma, Elisabetta, racconta senza veli le proprie paure, gli ostacoli ma anche la tenacia e l'amore che l'hanno legata all'uomo che le ha dato la gioia della maternità. 
E' una storia intensa, che affronta sia il tema delle cosiddette famiglie allargate e dei loro difficili equilibri, sia la prepotente voglia di maternità.

L'autore racconta...


Raccontaci qualcosa di te: chi è Daniela Vasarri nella vita di tutti i giorni?
Sono una matura signora che lavora parecchio e che non si stanca mai di essere impegnata, che ama ciò che fa e che si sempre mette in gioco e in discussione.

Questo è il primo romanzo che pubblichi?
No! Sono già al quinto ed il sesto uscirà in estate. Ma “Guarda avanti” terzo della mia produzione è forse quello che amo di più, tant’è che l’ho dedicato a mio figlio.

Veniamo al libro, “Guarda avanti”, Giovane Holden Edizioni. Com’è nata l’idea?
Sono stata coinvolta in un’esperienza che ho vissuto indirettamente, che mi ha molto colpita e resa partecipe, tutto qui. Ma è un argomento che mi avrebbe affascinata comunque.

Ci racconti di che cosa parla? A quale genere appartiene?
È una storia basata su un ritrovamento di un vecchio diario di una mamma. Noi spesso vediamo i nostri genitori come avulsi da dolori e passioni, ma in questo caso Andrea, il figlio, scopre una madre che è stata anche una donna, pur se alla ricerca quasi disperata di diventare madre. Conosce meglio attraverso di lei anche il padre, un uomo meraviglioso ma con un passato, quello di un’altra famiglia, che lo insegue minandogli la felicità di coppia.

Il romanzo è focalizzato sulla maternità, sul diventare genitori. Qual è il target a cui ti rivolgi? Che tipo di lettori ambisci a conquistare?
Le donne, che vivono, che vogliono diventare madri, che affrontano grandi interrogativi e ostacoli pur di essere mamme, che si sposano o che non possono farlo perché semplicemente sono “quelle incontrate dopo” un matrimonio fallito. Ma anche gli uomini, l’altra metà della nostra vita,

Quanto ti ha coinvolto intimamente la stesura di questo romanzo? C’è qualcosa di autobiografico?
Come ho detto prima, mi ha coinvolto molto perché l’ho vissuto quasi fosse autobiografico.

Per scrivere questo libro hai dovuto svolgere delle ricerche?
No, assolutamente, in questo è solo il cuore e l’ascolto che mi ha fatto da guida.

C’è qualche messaggio particolare che speri di comunicare attraverso questo romanzo?
Vorrei che le donne, leggendolo, avessero solo una testimonianza in più di una persona che ce l’ha fatta a diventare madre e che comprendessero quanto sia bello raccontare ai propri figli chi siamo stati perché capiscano quel che si è.

Il finale chi l’ha deciso? Tu o i tuoi personaggi?
Il finale l’ha deciso la mia fantasia e Andrea che rappresenta la vittoria di sua madre sulla vita.

Grazie per essere stata con noi, Daniela. In bocca al lupo per i tuoi progetti futuri.


Elena Genero Santoro
Ama viaggiare e conoscere persone che vivono in altri Paesi. Lettrice feroce e onnivora, scrive da quando aveva quattordici anni.
Perché ne sono innamorata, Montag
L’occasione di una vita, ebook Lettere Animate
Un errore di gioventù, 0111 Edizioni
Gli Angeli del Bar di Fronte, 0111 Edizioni.
Il tesoro dentro, 0111 Edizioni.

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di farti un giro sul nostro blog? Potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi, iscriverti alla newsletter, per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti, o all'Associazione Gli Scrittori della Porta Accanto APS, per usufruire di promozioni e contenuti dedicati, oppure potresti offrirci un caffè per sostenere il nostro lavoro. Te ne saremmo davvero grat*. Il vostro feedback è davvero importante per noi.

About Elena Genero Santoro

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Novità editoriali


Pubblicità