• Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

Renata Morbidelli, autrice di "Astèris: la Prescelta"

Renata Morbidelli



Sono nata ad Ancona nel 1972.
Fin da giovanissima, mi sono cimenta, solo come diletto personale, nella composizione di poesie. L'incontro con i poemi epici di Omero, le leggende del circuito arturiano e di altri personaggi della letteratura britannica suscitano in me un crescente interesse. La mia curiosità mi spinge, ora come allora, ad informarmi, tramite letture di vario genere, su divinità, eroi, elfi e creature simili. Un “incontro” decisivo, in tal senso, è quello con le opere di Tolkien.
La mia passione per il fantasy e la mia esigenza di “raccontarmi” sono sfociati nella stesura di due racconti, tutt'ora inediti, destinati al diletto personale ed a quello dei miei amici. Sono stati proprio questi ultimi, attraverso i loro apprezzamenti e gli incoraggiamenti, a spingermi a rendere pubblichi i miei scritti. Inizialmente, ho colto il loro suggerimento pubblicando i miei racconti sui social network, creando, così, la mia prima piccola cerchia di lettori. I loro apprezzamenti hanno poi fatto da “molla” per convincermi a scrivere qualcosa di più corposo.
Nel 2006 iniziai il lavoro di raccolta di materiale, di studio e di prime stesure, successivamente rivedute e corrette, fino ad arrivare a quella definitiva del mio primo fantasy.

Recensore | Redattrice






Astèris: la Prescelta

Editore: MDS Network
Genere: Epic Fantasy
ASIN: B01N7WCLK5

Costo ebook: 2,99 €
Amazon











Edelweiss, il cui vero nome è Astèris, è la Principessa della città di Awen Alixien. Il potere che le scorre nelle vene è talmente grande da essere considerato una minaccia da Mèlankar, Principe del Regno delle Tenebre che, proprio per questo motivo, ne desidera la morte. Fin da quando aveva solo due anni, allo scopo di proteggerla, viene affidata a una coppia di gitani andalusi che si prendano cura di lei. Dopo aver subito un attacco dal Serpente d'Ombra, fedele servitore di Mèlankar, lnes ed Esteban, i suoi genitori adottivi, decidono di cambiare identità e di nascondersi nel villaggio di Kaleidon il Saggio, ma i seguaci dell'Oscuro Sovrano sono ovunque e riescono a rapirla ed a condurla nel Regni delle Tenebre. Accorre in suo aiuto Mikalendìl, Generale del Bianco Esercito e fratello gemello di Mèlankar, che la aiuterà a scappare dalla sua prigione grazie anche al valido appoggio di Gyldahir, un Nobile Ribelle. Ha inizio, così il viaggio di Astèris alla ricerca delle altre due streghe Dàrgariel e Korìllis, in grado di aiutarla a combattere Mèlankar.


1.
Bel libro in puro stile fantasy, questo di Renata Morbidelli, che ci trasporta in terre e in un'epoca lontane in cui le forze del Bene e del Male, rappresentate da Gyldhair, Capo dei Ribelli, e Mèlankar, Nobile Decaduto, si affrontano senza esclusione di colpi.
La protagonista del romanzo è Edelweiss, figlia adottiva di gitani e dotata di magici poteri, che andrà via via scoprendo le sue vere, magiche radici e dovrà ricongiungersi alle streghe buone Dàrgariel e Korìllis per aiutare il Bianco Esercito a sconfiggere l'Armata Oscura.
Duecento pagine di personaggi, avvenimenti, entità oscure ed esseri mutanti, Nobili Cavalieri e Bestie crudeli, tra cui la trama si sviluppa fitta per culminare nell'epica battaglia finale, in cui il Bene e l'Amore... ma non sveliamo troppo del finale, che si presta certamente a una continuazione della saga.
Gli ingredienti del genere ci sono tutti, molto bel dosati, e l'autrice è sicuramente abile a coinvolgere i lettori nelle serrate vicende che caratterizzano la storia di Edelweiss e dei suoi alleati.
Belle e suggestive le descrizioni, epici i duelli e le battaglie, in cui si risentono echi omerici, intriganti ed evocative le magie, le trasformazioni, gli ambienti e le atmosfere.
Una ghiotta occasione per gli amanti del fantasy.
di Gianluca Lamborizio



RECENSIONI


ARTICOLI E INEDITI

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!

Breaking News

Dal nostro archivio

La Giornata Internazionale delle bambine e delle ragazze, per dire basta alle spose bambine, una rivoluzione (arancione) necessaria, di Stefania Bergo

Oggi si celebra in tutto il mondo la V Giornata Internazionale delle bambine e delle ragazze . Una giornata di sensibilizzazione, per il d...