• Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

Le ricette dai libri: moro de guandules da "La notte delle stelle cadenti" di Valentina Gerini




La mia cena consisteva in un invitante piatto di pollo in salsa, chiamato pollo guisado, accompagnato da riso con piselli e salsa di cocco, chiamato moro de guandules con coco, qualche rondella di platano (un tipo di banana) fritto e un fagottino di pasta fritta ripieno, chiamato empanada de lambì, e un bicchierino di carta con una crema di fagioli dolce, chiamato habichuela con dulce. Il lambì è un mollusco tipico dell’aera, me lo aveva spiegato la cameriera poco prima, quando gli avevo chiesto cosa fosse incuriosita dal nome. Partii assaggiando il pollo, che risultò essere assolutamente squisito, piccantino al punto giusto. Il riso era l’ideale per accompagnare il piatto, ripuliva la bocca con quel suo sapore dolciastro dovuto alla salsa di cocco e la preparava per un altro boccone. Il platano fritto era come una patata, assomigliava realmente alle nostre patatine fritte. Il primo morso all’empanada mi lasciò in bocca una strana e piacevole sensazione. Il sapore del mollusco era ottimo, ma la consistenza era insolita. Il croccante dell’impasto si contrapponeva alla morbidezza e gommosità del lambì. Terminai con il dolce, scettica che i fagioli potessero risultare un ottimo ingrediente per un dessert. Al primo cucchiaio mi ricredetti immediatamente, era delizioso. Una crema dolce, equilibrata e granulosa mi avvolgeva il palato. Il gusto era fantastico, si sentiva qualcosa che non era zucchero ma che dava un tocco dolce alla ricetta. Chiesi alla cameriera cosa fosse e mi rispose: «Batata dulce señorita». Ah, la patata dolce, quella americana! Non l’avevo mai provata prima d’ora e dovevo dire
di aver assolutamente apprezzato. La birra quasi congelata mi rinfrescava lo stomaco e soprattutto le labbra che iniziavano a sentire l’effetto del condimento piccante, ma non mi aiutava a smettere di sudare. La cena era una delle migliori cene che avessi mai fatto in vita mia e chiesi di potermi congratulare con il cuoco perché ero veramente soddisfatta >> il libro.
MORO DE GUANDULES CON COCCO
Riso con piselli e cocco

Tempo totale preparazione + cottura: 35 minuti
Difficoltà: bassa
Porzioni: 6

Il riso dominicano deve essere cotto al dente, non deve essere scotto, tantomeno deve diventare poltiglia. Per scegliere bene il riso si può optare per un riso basmati che ha una forma un poco più fine e allungata di quello dominicano ma mantiene bene la cottura con un buon risultato simile a quello di un riso dei Caraibi. Altrimenti scegliete un riso che non si scuoce, adatto ad insalate, non risotti

INGREDIENTI
2 cucchiai di olio di oliva (separati)
1/2 cucchiaino di aglio tritato
1 cucchiaino di coriandolo tritato finemente
1 peperone cubanela (o peperone normale)
1/2 sedano tritato
qualche cappero
12 olive denocciolate
1 pizzico di origano
1 1/2 cucchino di sale
4 tazze di riso
2 tazze di piselli (già bolliti)
3 1/2 tazze di acqua
1/2 tazza di salsa di pomodoro o passata di pomodoro
2 tazze di latte di cocco (si trova nei supermercati che hanno una zona per prodotti orientali oppure in negozi di prodotti tipici orientali/africani/sudamericani)
1 dado di brodo di pollo


PREPARAZIONE

In una pentola bella grande scalda un cucchiaio di olio. Aggiungi l’aglio, il peperone cubanela, il coriandolo, il sedano, i capperi, le olive, il sale e l’origano. Lascia soffriggere a fuoco basso per un paio di minuti, mescola bene e aggrega i piselli. Soffriggi il tutto per altri due minuti poi aggiungi l’acqua, la salsa di pomodoro, il latte di cocco e porta ad ebollizione.
Quando bolle aggiungi il riso e mescola bene, mantenendo la fiamma al minimo. Mescola il riso con regolarità per evitare che si attacchi al fondo della pentola. Quando tutta l’acqua è evaporata copri con un tappo e lascia cuocere ancora a fuoco bassissimo per 15 minuti. (I Dominicani per creare ancora più calore dentro al caldero coprono il riso con un po’ di pellicola trasparente e poi tappano la pentola con il coperchio)
Togli il tappo e unisci un cucchiaio di olio, mescola il riso affinché quello che stava sul fondo della pentola sia adesso in superficie e copri di nuovo con il tappo. Cuoci ancora per 5 minuti a fuoco bassissimo.
Assaggia il riso per vedere se è cotto, in caso sia ancora un po’ troppo duro cuoci per altri 5 minuti a fuoco molto basso.


Puoi trovare tante altre ricette nel nostro libro di ricette 
L'appetito vien leggendo. Ricette dai libri.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO