• Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Una grande amicizia, Liliana Sghettini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

[Musica] Luca Carboni, da oltre 30 anni un'icona della canzone d'autore italiana, di Claudia Gerini

luca-carboni

Luca Carboni, il cantautore bolognese al suo undicesimo album, Pop Up, in oltre trent'anni di carriera. Nelle sue canzoni, solitudine, droga, razzismo, amore: dalle atmosfere noir giovanili alla poesia di Hesse, Benni e Szymborska.

Uno dei cantanti italiani che ha decisamente segnato la mia adolescenza è Luca Carboni. Ricordo ancora con il sorriso i pomeriggi chiusa in camera ad ascoltare le sue musicassette. Ebbene si, faccio parte di quella generazione che è nata con i vecchi Lp in vinile e i 45 giri, è cresciuta a pane e cassette, ha conosciuto e apprezzato i cd e adesso impara a convivere con le chiavette USB. 
Mi piaceva tutto di lui, le canzoni, il suo viso, i suoi capelli lunghi e quel suo modo inconfondibile di pronunciare la lettera z. Si è sempre distinto nelle sue canzoni e nei suoi testi per un carattere intimista e riflessivo
Luca Carboni nasce a Bologna il 12 ottobre del 1962. A sei anni impara a suonare il pianoforte e cresce ascoltando la musica di cantautori come Lucio Battisti e Francesco de Gregori
Nel 1976 fonda i Teobaldi rock insieme a Andrea Bellodi, Giovanni Cannamela, Antonello Giorgi, Nicola Lenzi e Marco Toschi. Si esibiscono in numerosi concerti inserendosi nel fermento culturale e musicale che anima Bologna negli anni del punk e del new wave. Dopo la pubblicazione del loro unico 45 giri nel 1981, il gruppo si scioglie.
Carboni non abbandona, però, la sua passione per la musica e nel 1982 scrive il pezzo Navigando controvento per gli Stadio.
Il primo album da solista esce nel 1984, ...intanto Dustin Hoffman non sbaglia un film, con la collaborazione di artisti come Ron e Lucio Dalla. Il singolo Ci stiamo sbagliando vende ben 50.000 copie e vince il premio Disco Verde al Festivalbar dello stesso anno. Soprattutto i più giovani, di allora, si riconoscono nella sua visione del mondo e ritrovano nelle sue canzoni i propri desideri e ansie. Ad agosto dell'84 parte la sua prima tournée "Luca Carboni tour 1984". Nel settembre del 1985 esce il secondo album, Forever, le cui canzoni assumono un punto di vista più maturo sia nei testi che nella musica. Esce nel 1987 l'album Luca Carboni. Canzone simbolo di questo terzo album è Silvia lo sai, che racconta con delicatezza l'amore adolescenziale travolto dal problema della droga, e diventa in breve tempo un inno generazionale. Altro singolo estratto è Farfallina che racconta il desiderio struggente di essere amati e diventa in poco tempo famosissima. 




Nel 1989 esce il quarto album Persone Silenziose, molto più intimista, in cui il cantante racconta i sentimenti e i pensieri degli "ultimi". 

Cioè di quelle persone che non comandano, che non stanno al centro dell'attenzione e che quindi non danno voce ai propri pensieri. Canzone simbolo diventa Primavera
Dopo il tour e una collaborazione con Biagio Antonacci, nel 1992 pubblica un altro album da primato Carboni. La canzone Ci vuole un fisico bestiale, caratterizzata da una forte ironia a ritmo di rock, diventa un'icona di quella generazione. Altro singolo estratto, Mare Mare, diventa la colonna sonora di quell'estate e gli fa vincere il Premo Singoli al Festivalbar dello stesso anno. Ma tutto l'album ottiene un enorme successo. Ogni canzone estratta diventa famosa e viene trasmessa da tutte le radio come La mia città e Le storie d'amore
Da segnalare in quello stesso anno l'importante collaborazione con Jovanotti sancita con una serie di concerti e con una raccolta dal vivo/studio dal titolo Diario Carboni pubblicato l'anno successivo. L'album contiene brani dal vivo, remix inediti e i duetti con Jovanotti, come Vedo risorgere il sole, O è Natale tutti i giorni e Le storie d'amore + puttane e spose
Carboni si dedica ad una serie di collaborazioni importanti e ai tour live fino all'uscita nel 1995 della sua nuova fatica, Mondo world welt monde. Lo stile di questo album è sempre più minimalista e tocca vari temi che riguardano la società come l'ironico Inno Nazionale, dove si schiera contro tutte le forme di egoismo e razzismo, e Non è,  che prende in giro la società fatta di apparenze. 
Nell'album successivo, Carovana del 1998, il minimalismo dell'artista raggiunge l'apice. Questo album, realizzato nella sua casa, contiene suoni leggeri e atmosferici. 
Nel 1999, poi, per festeggiare i suoi 15 anni di carriera e la nascita del figlio Samuele, pubblica la raccolta Il tempo dell'amore. Il nuovo lavoro di inediti esce nel 2001, LU*CA, dove le canzoni sono dedicate al figlio, alla compagna e in particolare Voglia di piangere alla memoria della madre scomparsa.

Luca Carboni si riscopre anche pittore e scrittore. 

Illustrazioni-di-Luca-Carboni

La pittura è sempre stata una delle sue più grandi passioni oltre alla musica. Nasce così nel 2004 il suo primo libro "Autoritratto" dove si racconta attraverso pensieri, racconti e dipinti. 
Due anni dopo, nel 2006, pubblica un nuovo album Le band si sciolgono... con la collaborazione di Pino Daniele e Tiziano Ferro. Un anno dopo viene pubblicata una sua biografia sotto forma di intervista scritta a quattro mani con Massimo Cotto. Nel 2009 esce il nuovo disco, non un album di inediti ma una raccolta di cover di cantautori degli anni '70 e '80 dal titolo Musiche Ribelli. Sempre in quell'anno, partecipa al progetto per la raccolta di fondi per i terremotati dell'Aquila Domani 21/04/2009. Nel 2011, oltre a pubblicare il nuovo album di inediti Senza titolo, trova anche il tempo di partecipare come ospite a due concerti di Jovanotti, impegnato nel tour Ora in tour 2011. Da segnalare anche la sua partecipazione, nel 2013, al concerto in Piazza Maggiore a Bologna dedicato all'amico e collega Lucio Dalla scomparso l'anno prima. 
Per i suoi 30 anni di carriera, sempre in quell'anno, festeggia con l'uscita di Fisico e Politico contenete tre brani inediti e nove duetti con artisti d'eccezione, come Tiziano Ferro, Elisa, Jovanotti, Alice, Miguel Bosè, Franco Battiato, Biagio Antonacci, Cesare Cremonini, Samuele Bersani e il rapper Fabri Fibra. 
Il 3 giugno riceve al Foro Italico, a Roma, il Music Award nella categoria Cd Oro. 
Nell'ottobre del 2015 esce il suo nuovo, e ultimo (per il momento) album, Pop Up, anticipato dal singolo Luca lo stesso. Per tutto il 2016 è impegnato nella tournée, con ben 42 tappe nei club e piazze italiane. 
Luca Carboni è sicuramente un artista completo, che ha saputo attraversare generazioni diverse, facendo sempre breccia nel cuore del suo pubblico che mano a mano cresceva e maturava. Da anni ha scelto come sua seconda casa l'Isola d'Elba e io, da toscana doc, non posso che essere orgogliosa di questo. Carboni è stato, e rimane, un'icona della canzone d'autore italiana

Luca-Carboni-Jovanotti




Claudia-Gerini

Claudia Gerini
Claudia Gerini nasce a Pontedera negli anni ’70. Completa il liceo linguistico e collabora saltuariamente con un’importante testata giornalistica. Poi abbandona gli studi e le passioni per un impiego fisso. Da più di 15 anni infatti lavora nel reparto gastronomia di un supermercato. Adora la sua famiglia ed è ciò a cui si è ispirata per scrivere questo suo primo romanzo.
Il sogno di Giulia, Lettere Animate.

About Valentina Gerini

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO