• Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Una grande amicizia, Liliana Sghettini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

"Non tutto è come sembra" di Ornella Nalon

non-tutto-e-come-sembra

Tre omicidi senza alcun apparente collegamento. Un commissario col carisma di Motalbano e l'eleganza della Fletcher.
A bordo di un’auto recuperata in un fiume viene rinvenuta la salma di Giancarlo Visconti, un giovane e rinomato psicologo. La morte sembra accidentale, ma il maresciallo dei Carabinieri Giovanni Colucci ricorda che altri due psicologi dello stesso comune sono morti negli ultimi due anni e comincia a insospettirsi. Convince i suoi superiori a non derubricare il caso come un semplice incidente stradale e si adopera per dimostrare che si tratta di un omicidio. L’autopsia accerta che Visconti non presenta segni di annegamento e che la causa del decesso è dovuta allo sfondamento della scatola cranica per mezzo di un corpo contundente. Ottenuta la conferma dei suoi sospetti, il maresciallo, con l’aiuto della sua piccola squadra, indaga per trovare l’assassino e per stabilire un collegamento tra le morti dei tre psicologi, elemento che suffragherebbe la tesi di un serial killer.
Approfondite e scrupolose indagini volgono a comprovare questa teoria e, da quel momento, la vita di numerose persone sarà passata al setaccio. In apparenza sembrano tutti innocenti, anche se alcuni di loro presentano dei lati oscuri. In questa trama intricata, riusciranno i nostri valenti militari dell’Arma a individuare l’omicida seriale?






non-tutto-e-come-sembra

Non tutto è come sembra

Editore:  0111 Edizioni
Genere: Giallo
ISBN: 978-88-6307-816-9

Costo Ebook: 3,99€
Amazon

Costo Cartaceo: 14,50 €
La banda del Book

contatta l'autore per ricevere copie autografate












Alcune recensioni dal web

1.
Un giallo interessante, ambientato in una località veneta, la cittadina di Mira.
Un giovane maresciallo dei carabinieri, di origini partenopee, si trova a dover risolvere un caso di omicidio. Durante l’indagine intuisce che si tratta di un serial killer e comincia ad indagare su di numero ristretto di persone: ci sono ben tre piste da seguire, tre persone diverse che tuttavia sembrano possedere tutte un alibi. Ad un certo punto tra le righe spunterà un personaggio, a dir poco insospettabile, e qui il lettore comincia a intuire che con molta probabilità il colpevole sarà proprio lui? O forse no. Fino alla fine non si saprà, e sicuramente non intuirà mai e poi mai, il movente degli omicidi. Una trama che scorre via veloce e cattura il lettore, tenendolo incollato al testo fino alle fine, anche se si ha la percezione di riuscire a scovare il colpevole.
Il Maresciallo Colucci… come nome suona bene, potrebbe essere colui che un giorno diventerà “commissario” e manderà in pensione Montalbano? Mai dire mai…
E per questo voglio fare i miei complimenti personali all’autrice che ha saputo creare suspence e tenere il lettore nel dubbio fino alla fine.
di Silvia Pattarini

2.
Un bel giallo all’italiana, con personaggi credibili, umani, ricchi di sentimenti. Una storia che arriva al punto un passo alla volta, con linearità, come deve essere. Il protagonista è un maresciallo di origine campana che si destreggia tra sofferenze e problemi personali (una separazione, una figlia amatissima in condivisione con l’ex moglie che ormai ha un’altra vita) e un caso di morte sospetta. Nel paese in cui vive, ben tre psicologi sono morti in poco tempo e la faccenda appare strana… L’autrice, che avevo conosciuto leggendo “Oltre i confini del mondo” ci aveva già abituato alla sua grande capacità di toccare le corde del cuore. Riesce a farlo anche adesso, raccontando la soluzione convincente di un delitto. Belle le descrizioni, sia delle ambientazioni che quelle psicologiche, ottima la caratterizzazione di personaggi. Lo stile è scorrevole e si legge bene. Consigliatissimo.
di Elena Genero Santoro

3.
Il romanzo, affronta e risolve non solo l'enigma che ruota intorno alla morte dei tre psicologi, ma cerca anche di percorrere la storia del protagonista, potendo cogliere alcune sue scelte, comprendere dolori e successi, potendo arrivare a fine romanzo e percepire Colucci quasi come se fosse un amico: sì, perché mi è capitato di sorridere nei momenti in cui trascorre il tempo con la figlioletta, percepire quell'insolita sensazione nelle serate di divertimento; piuttosto che sentire il disagio negli incontri con le persone con cui ha ancora dei rapporti poco sereni e distesi..
Un bel giallo, dove viene lasciato spazio al cervello, all'intuizione, sullo stile di Montalbano o di Jessica Fletcher - tanto per citare personaggi veterani - dove quindi non si dà troppo peso alle analisi scientifiche, in un'era dove siamo circondati da Ris, Csi e via dicendo, ma ancora si lascia lavorare la testa.
di Caillean85

4.
Il libro parte dalla morte di un uomo e da qui comincia il lavoro per il maresciallo Giovanni Colucci alla ricerca di quello che è veramente successo: le indagini procedono con l’aggiunta di indizi ben dosati e si intrecciano con le vicende personali del protagonista, aspetto interessante. La trama è curata e coinvolgente, solo nella seconda metà dell’opera si comincia ad avere un’idea del possibile colpevole, anche se il movente viene rivelato solo nel finale; non ho trovato incongruenze o errori sulle vicende. Il maresciallo è praticamente l’unico personaggio che viene analizzato nel dettaglio in modo completo, anche dal punto di vista dei pensieri e delle emozioni. Ho trovato quest’opera piacevole nella lettura e decisamente interessante
di Ettore Leandri

5.
La trama di questo giallo si dipana in maniera pulita fino alla sorprendente e credibile conclusione, all'interno di un tessuto sociale descritto con vivacità. L'ambiente in cui si svolge la vicenda è caratterizzato con tocchi rapidi, che sanno ben interpretare la vita in un commissariato della provincia veneta. Una caratteristica interessante del libro è l'alternanza tra l'indagine vera e propria e alcuni capitoli più introspettivi, volti ad approfondire la figura del commissario, a chiarirne le scelte e la personalità. Con calore si raconta del dramma che ha portato Giovanni alla decisione di entrare nell'arma, abbandonando così un Sud amato, dove però non riusciva più ad identificarsi. Altrettanto sensibile la descrizione del rapporto contrastato, per lui ancora vivo, con l'ex moglie, addolcito dalla presenza delicata della figlioletta. Tra le righe si delinea un uomo in crisi, attorniato da mille donne, ma desideroso di un affetto familiare negato. Un uomo, che forse, proprio in virtù di ciò, potrà comprendere le ragioni che hanno portato l'assassino alla sua terribile decisione. Il libro è consigliato a tutti gli amanti del genere.
di Cristina Panepinto

6.
Una bella storia, un vero giallo! Da poco mi sono avvicinata al ‘giallo all’italiana’, e ho trovato in questo libro una storia accesa e dinamica, con i personaggi dai caratteri ben definiti e una trama ben costruita. L’indagine viene affrontata in maniera rigorosa, parte da diverse piste da seguire, prima di trovare il solo colpevole, di cui non si svela il movente fino alle ultime pagine. Tutto quadra, il maresciallo con metodo indaga, deduce, ragiona in modo razionale. Si tratta di un giallo che è anche un romanzo in senso più ampio: del maresciallo si vengono ad avere informazioni sulla sua vita fin da ragazzino, quando abitava al sud, prima di essere mandato a Mira, località veneta. Si conosce la storia della sua famiglia, la storia di un uomo che affronta la separazione in modo molto civile e mantiene un rapporto di pieno rispetto con la moglie, un rapporto intelligente e maturo, di certo anche per il bene di una figlia di sei anni cha si affaccia nel mondo della scuola e affronta problemi umani più grandi di lei. Il maresciallo Colucci mi ha proprio convinta. Scritto con uno stile fluido, un italiano molto corretto, pochi refusi. Davvero complimenti a Ornella Nalon !
di Paola

7.
Un giallo ben condotto, con la verità appena accennata fin da principio, ma a sprazzi, senza darle peso, e sempre abilmente deviata con molti altri indizi e presunti colpevoli, in modo che il lettore non focalizzi e arrivi fino alla fine con la curiosità di conoscere l'assassino. Ottima la costruzione della vicenda, che non lascia mai venir meno l'interesse e la curiosità di chi legge, profonda la caratterizzazione dei vari personaggi e, in primis, del maresciallo Colucci, una vera e propria icona di carabiniere ineccepibile, con un'unica debolezza: le donne.
L'unico punto discutibile da me riscontrato, peraltro solo una mia opinione personale, è il movente dell' assassino, che mi pare troppo fragile per correre tanti rischi.
di Marialuisa Moro

8.
E' un buon libro. Scritto bene. Buon ritmo. Interessante l'intreccio tra due storie: una, intima, del maresciallo, con il suo travaglio interiore, l'altra, il poliziesco vero e proprio. Un piccolo appunto: in alcune parti la scrittura è un po' lenta e convenzionale, specie quando si racconta dell'infanzia e dell'adolescenza del maresciallo (pare proprio scritta da un'altra mano) o in occasione dell'incontro al cimitero, per il resto è un buon passatempo con una buona caratterizzazione dei personaggi. Complimenti, dunque, all'autrice.
di Bruno

9.
Non ho tempo per leggere questo giallo che ho acquistato. Lo farò poco per volta, sperando di ricordare i passi precedenti, ogniqualvolta riprenderò la lettura.
Ecco, ora inizio a leggere le prime pagine...
Non sono riuscito a smettere, ho continuato a leggere, passo dopo passo, senza voglia di chiudere il libro, con tanta voglia di capire, conoscere, imparare.
Ora ho terminato la lettura.
Questo giallo mi ha coinvolto.
Brava, complimenti Ornella Nalon!
di Gabriele Poli

10.
Ho acquistato un po’ di tempo fa “Non tutto è come sembra” e finalmente sono riuscita a leggerlo. Mi aspettavo una storia tutta incentrata sulle indagini di tre omicidi per mano di un ipotetico serial killer e invece sono rimasta piacevolmente colpita dal modo in cui racconti il maresciallo Colucci, alla fine desidereresti avere un amico così nella vita reale. Anche il tuo modo di scrivere con tanti dialoghi è stata una lettura nuova per me, potrebbe diventare un copione per uno spettacolo teatrale. Montalbano in TV contro Colucci a teatro, perché no? Te lo auguro. Il movente a sorpresa mi è piaciuto molto, complimenti!!
di Giusy

11.
Una gradita sorpresa questo romanzo giallo dove i personaggi sono descritti in maniera dettagliata, interessante e coinvolgente; l'indagine del maresciallo sembra difficile ed intrigata ma la sua capacità investigativa ed il suo amore per la giustizia lo aiuteranno. Mi è piaciuto molto il suo rapporto con il padre davvero commovente. Un libro che consiglio a tutti. :)
di Alessandro Lamberti

12.
Bellississimo e originale, ottima descrizione dei personaggi, mai banale ... Ma volevo sapere come andava A finire la storia d amore con la donna misteriosa.... Chissà forse ci sarà il seguito
di Valeria XY

13.
Non il solito giallo horror, i delitti sono descritti con discrezione, ma soprattutto si parla anche di sentimenti e di problemi di vita quotidiana.
Lo posso consigliare anche a coloro che non sono attratti dal genere giallo.
Il libro si lascia leggere senza mai essere noioso o troppo scontato.
di Cerino

14.
Un bel libro, scorrevole e accattivante, complimenti all'autrice per essere riuscita a non far scoprire il colpevole fino all'ultimo e devo dire che ti lascia davvero sorpresa! Consigliatissimo, leggetelo non ve ne pentirete.
di Francesca Rogano

15.
Mi piace soprattutto il ritmo del romanzo, scritto fin dall'inizio in italiano corretto. Il protagonista è dinamico, non piatto. Bel libro davvero complimenti e auguri.
di Lleftamazon



Della stessa autrice

una-luce-sul-futuro

UNA LUCE SUL FUTURO

Editore: StreetLib New!
Collana: Gli scrittori della porta accanto
Genere: Narrativa | Paranormal
ISBN: 978-88-6307-654-7
cartaceo 13,99€
ebook 1,99€

Ad-ali-spiegate

OLTRE I CONFINI DEL MONDO

Editore:  0111 Edizioni
Genere: Mainstream | Narrativa di viaggio
ISBN: 978-88-6307-654-7
cartaceo 13,50€
ebook 2,99€

Ad-ali-spiegate

AD ALI SPIEGATE

Editore:  Montag
Genere: Narrativa per ragazzi
ISBN: 978-88-68920-11-1
cartaceo 11,40€
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO