Gli scrittori della porta accanto - Non solo libri

Recensione: Africa, di Lory Cocconcelli

Attraverso il suo libro “Africa”, Lory Cocconcelli sa condurre il lettore, con amore e profonda passione, alla scoperta di un'infinità di mondi, straordinari e a volte un po' bizzarri, che si celano dentro i villaggi e tra le strade delle città di un continente nero tutto da scoprire e da attraversare in silenzio e in punta di piedi
Pagina dopo pagina, il cuore si apre all'ascolto e, quasi immediatamente, ci si dimentica di tutte le idee che ci si era fatti sulla cultura africana prima di intraprendere il viaggio. È come se Lory ci invitasse a osservare ogni figura mistica, ogni credenza, superstizione, ogni rituale, i vari tabù, ogni maschera e ogni culto con i suoi grandi occhi da cerbiatta che si spalancano su un mondo pieno di magia e mistero
La sua curiosità diventa la nostra e, man mano che il libro va avanti, la voglia di sapere, di capire e di esplorare cresce. Scoprendo il significato di certi rituali, ad esempio, si riesce a capire perché per gli africani non esiste nulla che sia meramente artistico. Tutto è talmente denso di spiritualità che poco importa se un oggetto sacro, un feticcio o una maschera possano risultare belli o meno agli occhi degli occidentali. 
Man mano che la lettura prosegue, e che la mente si apre, si capiscono anche i motivi secondo i quali, nonostante le diverse colonizzazioni e le varie contaminazioni della religione islamica e cattolica, tra le popolazioni africane sia fortemente radicata e la religione animista con le sue mille sfumature. 
Tutto in Africa (il libro e il continente) odora di misticismo e magia. Ed è lì la sua bellezza.



Per la stragrande maggioranza di noi europei, l’Africa nera è una grande sconosciuta e, nel nostro immaginario, la associamo al suo passato coloniale o all’immigrazione di questi anni, alla povertà, alle malattie. Molto poco sappiamo, invece, della grande eterogeneità culturale del Continente nero, delle differenze etnico-tribali ma, ancor meno, del grande elemento unificatore di quei popoli, costituito dalle credenze animiste che permeano da secoli – e lo fanno tutt’oggi – ogni aspetto del quotidiano.
Nell'attualità africana ciò che da noi viene considerato come tradizione o folclore ormai superati, nel continente che si trova al di là del Mediterraneo è strettamente legato alla vita quotidiana. Nelle pagine del saggio fanno così la loro comparsa gli oggetti magici (il feticcio e l’amuleto) e i personaggi che li manipolano ovvero il marabout (esperto del Corano che si adopera per aiutare le persone), il féticheur (colui che possiede e utilizza il feticcio, oggetto ponte tra il nostro mondo e quello sovrannaturale), il tradipraticien (una sorta di fitoterapista che al potere delle erbe medicinali e altri ritrovati con medesima valenza aggiunge la forza sovrannaturale delle formule magiche) e lo stregone (la figura più temuta dei neri).
La nostra prima reazione dinnanzi all’animismo è di quella di considerarlo come un sintomo di arretratezza e di ignoranza: questo saggio, scritto da un’autrice che vive per quattro mesi all’anno nell’Africa nera occidentale, unisce il rigore della documentazione all’osservazione diretta, condotta sul campo, e ci insegna a cercare di comprendere la diversità senza giudicare.

di Lory Cocconcelli  | Edizioni Esordienti Ebook | Saggio 
ISBN 978-88-6690-216-4  | ebook 4,99€  Acquista 




Renata Morbidelli
Fin da giovanissima, mi sono cimenta, solo come diletto personale, nella composizione di poesie. L'incontro con i poemi epici di Omero, le leggende del circuito arturiano e di altri personaggi della letteratura britannica suscitano in me un crescente interesse.
Il cavaliere di fuoco, Narcissus Selfpublished.
Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di farti un giro sul nostro blog? Potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi, iscriverti alla newsletter, per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti, o all'Associazione Gli Scrittori della Porta Accanto APS, per usufruire di promozioni e contenuti dedicati, oppure potresti offrirci un caffè per sostenere il nostro lavoro. Te ne saremmo davvero grat*. Il vostro feedback è davvero importante per noi.

About Stefania Bergo

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Novità editoriali


Pubblicità