Gli scrittori della porta accanto - Non solo libri

Avere le pezze al culo



Detti&Proverbi Illustrazione di Bruno di Marco. Detti e proverbi illustrati: «Avere le pezze al culo».

Avere le pezze sul sedere
Essere molto poveri, miserabili, ridotti al minimo sul piano economico, come se non si avesse il denaro per acquistare un abito e si indossassero quelli consunti, rattoppati.
L'espressione deriva dalla necessità, da parte della classe operaia che a causa dei molti movimenti rovinava rapidamente i pochi indumenti posseduti, di rammendare gli stessi con una toppa (pezza, appunto) al posto di buttarli per comprarne di nuovi.
Usato in particolare come spregiativo nei confronti di una persona originariamente povera che ha fatto fortuna.

★★★★★

E voi, quale proverbio usate più spesso? Vi piacerebbe vederlo illustrato dai nostri bravissimi collaboratori Bruno di Marco e Simona Bulla? Lasciate un commento a questo post e lo pubblicheremo nei prossimi appuntamenti della rubrica.

Altri curiosi detti e proverbi illustrati:





Bruno Di Marco
Bruno di Marco nasce, vive e probabilmente morirà a Latina (troppo pigro). Autore di romanzi di successo domestico, disegna per diletto e tenta di dilettare con le avventure scolastiche del PROFS suo alter ego su FB.
Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di farti un giro sul nostro blog? Potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi, iscriverti alla newsletter, per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti, o all'Associazione Gli Scrittori della Porta Accanto APS, per usufruire di promozioni e contenuti dedicati, oppure potresti offrirci un caffè per sostenere il nostro lavoro. Te ne saremmo davvero grat*. Il vostro feedback è davvero importante per noi.

About Anonimo

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Novità editoriali


Pubblicità