• Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

[GiroGiroTondo] “Julia e la sequoia” di Mimmo Tringale, recensione di Liliana Sghettini (narrativa per l'infanzia 3+)

recensione-Julia-e-la-sequoia-Mimmo-Tringale

Julia e la sequoia di Mimmo Tringale, illustrazioni di Luna Colombini, Terra Nuova Edizioni, 2016. Una piccola bambina coraggiosa e la difesa di un bosco. Recensione di Liliana Sghettini con traduzione in inglese di Rosaria Pepe e francese di Ilaria Biondi.

Avete mai letto un libro speciale? E quanti libri “qualunque” vi sono capitati tra le mani? Oggi vi parlerò di “Nonunlibroqualunque” iniziativa lodevole che tiene conto del benessere dell'ambiente e attenta alla salute dei bambini.
Nonunlibroqualunque” è una campagna di Terra Nuova Edizioni, editore indipendente, con la quale chi acquista un qualsiasi libro con questo marchio, contribuisce economicamente a varie attività di valore sociale. Ve ne riporto alcune: proteggere le foreste, tutelare la biodiversità e partecipare ad una economia solidale.
I libri di Terra Nuova Collana dei piccoli sono scritti con il font ad alta leggibilità OpenDyslexic.
Oggi vi parlerò di Julia e la sequoia” di Mimmo Tringale, illustrato da Luna Colombini.

Julia e la sequoia

di Mimmo Tringale
illustrazioni di Luna Colombini
Terra Nuova Edizioni
cartaceo 11,48€  Acquista

Narrativa per ragazzi età consigliata 3+

È la storia di Julia, una bimba che ha un'amica speciale, una sequoia. Sapete cari bambini che cosa è una sequoia? È la nonna di tutti gli alberi perché è tra i più longevi e alti che ci sia. E come tutti i longevi, ha tante storie interessanti da raccontare.
Julia abita in una foresta molto fitta e conosce ogni albero che la compone al punto da chiamarli tutti per nome. Il suo albero preferito però si chiama Luna ed è un'altissima sequoia. La bimba ama rifugiarsi tra i suoi rami per guardare dall'alto il panorama.

Lo sapevate che per ascoltare le storie degli alberi basta chiudere gli occhi e poggiare l'orecchio sul loro tronco? 

Provateci anche voi, sarà emozionante ma nel frattempo sentite bene cosa accade alla nostra amica.
Un giorno mentre è appollaiata sui rami di Luna e ascolta il vento, la sequoia si confida con Julia. È triste perché ha avuto una brutta notizia da alcuni suoi amici di città. Pare che vogliano radere al suolo la foresta per farne fazzoletti e carta da cucina.
Julia, al solo pensiero di non poter più parlare con i suoi amici alberi, inorridisce. Subito si attiva per trovare una soluzione e decide che, il giorno, seguente ne parlerà con la maestra.
Una volta arrivata a scuola, scrive con i suoi compagni una lettera indirizzata al Sindaco affinché cambi la sua decisione.
I bambini purtroppo verranno totalmente ignorati e qualche giorno dopo la foresta si riempirà di mostri meccanici pronti ad abbattere gli alberi. Cosa farà allora la nostra forte e combattiva Julia?
Cari bambini e genitori, questa è la storia di una bimba speciale perché proprio come voi sa quanto sono importanti gli alberi per la salute del nostro Pianeta.
Buona lettura e mi raccomando informatevi su tutte le iniziative di Terra Nuova Edizioni, al link www.nonunlibroqualunque.it.


Traduzione francese di Ilaria Biondi

Traduzione-francese-Ilaria-Biondi

Ilaria Biondi, si laurea in Lingue e Letterature Straniere presso l’Università di Bologna. Durante il Dottorato di Ricerca in Letterature Comparate vive per lunghi periodi in Francia, dove approfondisce la conoscenza della lingua francese. Si occupa di traduzione letteraria e critica della traduzione, di letteratura francese e belga (in lingua francese) e letteratura tedesca dell’Ottocento. È appassionata di letteratura fantastica , science-fiction, letteratura al femminile, di viaggio, per l’infanzia e poesia.
Raymond Radiguet. Giovinezza perduta, eterna giovinezza, Delta Editrice.

Avez-vous jamais lu un livre spécial?
Et combien de “n’importe quels livres” vous sont-ils tombés entre les mains?
Je voudrais vous parler aujourd’hui de “Nonunlibroqualunque” (“Pas n’importe quel livre”), une iniziative louable qui prête attention au bien-être de l’environnement et à la santé des enfants.
Nonunlibroqualunque” est une campagne promue par l’éditeur indépendant Terra Nuova Edizioni: quiconque achète un livre ayant cette étiquette soutient économiquement différentes activités ayant une valeur sociale, comme par exemple protéger les forêts, sauvegarder la biodiversité et promouvoir une économie solidale.
Les livres de Terra Nuova, Collana dei piccoli (“Collection pour les petits”) sont écrits avec un font à lisibilité élevée Open Dyslexic.
Je vous parlerai là du livre Julia la sequoia” (Julia le séquoia) écrit par Mimmo Tringale et illustré par Luna Colombini.
C’est l’histoire de Julia, une enfant ayant un ami spécial: un séquoia.
Savez-vous, chers enfants, ce que sont les séquoias?
Ce sont les grands-parents de tous les arbres, parce que ce sont les arbres les plus grands au monde et vivant le plus longtemps.
Et comme tous les êtres vivant très longtemps, ils ont un tas d’histoires intéressantes à raconter.
Julia habite dans une forêt très dense, elle connaît tous les arbres qui vivent là-bas et elle sait les appeler tous de leurs noms.
Son arbre favori s’appelle Luna et c’est un très haut séquoia.
La petite fille aime se réfugier sur ses branches pour regarder le paysage d’en haut.

Saviez-vous que pour éntendre les histoires des arbres il suffit de fermer les yeux et de déposer l’oreille sur leur tronc?
Essayez de le faire vous aussi, ce sera une grande émotion!
Mais écoutez au même temps ce qui arriva à notre amie.
Un jour qu’elle est perchée sur les branches de Luna et qu’elle écoute le vent, le séquoia se confie à Julia. Luna est triste, après avoir reçu une mauvaise nouvelle de la part de quelques amis habitant en ville.
Il paraît qu’on veuille raser la forêt tout entière pour en fabriquer des mouchoirs et des essuie-tout.
Julia est terrifiée à l’idée de ne plus pouvoir parler avec ses amis.
Elle s’active tout de suite pour trouver une solution et elle décide d’en parler à son institutrice le jour suivant.
Une fois arrivèe à l’école, elle écrit une lettre avec ses copains adressée au maire, afin qu’il change d’avis.
Les enfants seront malheureusement ignorés et quelques jours après la forêt va se remplir de mostre mécaniques prêts à abattre les arbres.
Notre forte et combattante Julia, que va-t-elle faire?
Chers enfants et parents, celle de Julia est l’histoire d’une enfant spéciale qui sait, comme vous, combien les arbres sont importants pour la santé de notre Planète.
Je vous souhaite une bonne lecture!
Et… n’oubliez pas de vous renseigner sur toutes les initiatives de Terra Nuova Edizioni à l’adresse suivante: www.nonunlibroqualunque.it


Traduzione inglese di Rosaria Pepe

Traduzione-inglese-Rosaria-Pepe

Si divide fra Napoli che adora e Sydney dove riesce a concentrarsi su ciò che ama, la scrittura. Viaggiatrice inquieta e avida di storie, dopo la Maturità classica ha conseguito la laurea in Lingue e Letterature Straniere, seguita negli anni da una seconda laurea in Scienze Infermieristiche. Questo le ha permesso di realizzare un sogno: viaggiare per conoscere, comprendere e donare. Le emozioni, le sensazioni e le storie si sono accumulate rendendo difficile il trattenerle.

Have you ever read a ‘special’ book? How many ‘unispiring’ books have passed through your hands? Today I will tell you about “Notanunispiringbook”, a great initiative involved in the environment and the wellbeing of the children.
Notanunispiringbook” is a campaign of Terra Nuova Publishing, an independent publisher, where whenever we buy any of its books, we economically contribute to many social activities. Here are some: a project regarding the protection of the forests, safeguarding biodiversity and participation,in a responsible economy. The books by Terra Nuova for the children are printed with “OpenDyslexic” a high readable font.
Today I will tell you about Julia and the sequoia” by Mimmo Tringale, illustrated by Luna Colombini. It is the story of Julia, a little girl with a special friend, a sequoia. Dear children, do you know what a sequoia is? It is the grandmother of all the trees because it is the oldest and tallest of all of them. Being so old, it has many stories to tell.
Julia lives in a very thick forest and she knows every tree, so much that she call each one by a name. Luna is her favorite tree, it is a very tall sequoia. The little girl likes to hide on its branches to look the world from above.

Do you know that to listen to the stories of the trees you need to close your eyes and to place your ear on their trunk? 
You should try, too, it will be exciting. In the meantime, here it is what happens to our friend.
One day, while she is perched on one of Luna’s branch and she is listening to the wind, the sequoia confides to Julia. She is very sad because she got a bad news from her friends from the city. It seems that the forest is going to be destroyed to make tissues and kitchen papers. Julia is frightened she will not be able to talk to her friends the trees. Quickly she want to find a solution and she decides that the next day she will talk to her teacher. When she arrives to school, she writes a letter together with her school friends to the mayor to ask him to change his mind. The kids will be ignored and few days later the forest is full of mechanical monsters ready to destroy the trees. What then will our strong and feisty Julia do?
Dear children and parents, this is the story of a special little girl who, just like you, knows the importance of the trees for our Planets. Enjoy your reading and keep yourself informed about the Terra Nuova Publishing’s projects at the www.nonunlibroqualunque.it


Liliana-Sghettini

Liliana Sghettini
Dottore Commercialista. Appassionata lettrice, si avvicina alla scrittura con alcune pubblicazioni di racconti brevi e scritti epistolari.
Impegnata nella scuola come rappresentante dei genitori, si interessa di pedagogia, didattica e psicologia.
Scrive recensioni, racconti, poesie e favole in compagnia di sua figlia, fonte inesauribile di ispirazione oltre che compagna di lettura.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!

Breaking News

Dal nostro archivio

La Giornata Internazionale delle bambine e delle ragazze, per dire basta alle spose bambine, una rivoluzione (arancione) necessaria, di Stefania Bergo

Oggi si celebra in tutto il mondo la V Giornata Internazionale delle bambine e delle ragazze . Una giornata di sensibilizzazione, per il d...