Gli scrittori della porta accanto

Le recensioni di Giulia Mastrantoni: "Badlands" di Mirko Confaloniera

Sebbene la trama sia quella di un thriller, c’è di più. Si parla di diritto alla morte, nello specifico di diritto al suicidio, ma questa tematica si interseca con quella, ancora più complessa, della libertà di credo.
Quando un credo diventa pericoloso? Quando bisogna “vietare” una credenza? La risposta è: quando sfocia nell’estremismo; una risposta attuale che si ricollega ai recenti fatti di cronaca. Il problema è che l’estremismo fa presa su persone – almeno temporaneamente - indifese, psicologicamente vulnerabili, emarginate dalla società, quella stessa società che cerca poi di arginare il sopracitato estremismo.
Ma allora in che modo bisogna relazionarsi a questioni così complesse che perturbano l’ordine pubblico e si intersecano con la sfera della “giustizia”? Reprimendole senza pietà? Perché questo circolo vizioso non si spezza?
È questa, in effetti, la tematica centrale di Badlands, un interrogativo che si pone a cavallo tra etica e tutela della collettività.
Ma Badlands è anche una rottura dei pregiudizi: le terre “cattive” non sono quelle in cui Paul finisce durante il suo viaggio, bensì quelle da cui questi proviene. Sono le terre in cui la speranza di cambiare, la voglia di andare avanti e la forza interiore per mettersi in gioco mancano; sono le terre in cui l’amore è un rischio troppo grande e nessuno tenta la sorte seguendo un ideale o un sentimento. La massa va avanti senza chiedersi che senso abbia una vita simile, e allora il modo di essere veramente anticonvenzionali e uscire dal sistema è innamorarsi, credere in quello che si fa e cavalcare l’onda dell’entusiasmo.
Badlands è un viaggio geografico e interiore, giocato sullo schema di un thriller e accompagnato dalla musica.



Marco è un uomo solo, ha perso il figlio, morto in un incidente, e la moglie, da cui si è separato dopo la morte del loro Thomas. La sua nuova realtà è fatta di silenzi, mancanze e propositi di suicidio.
Paul è un quarantenne di provincia, senza un lavoro fisso, con pochi amici, e con tanti rimorsi sulle spalle, uno fra tutti la sua ex compagna, Daniela, che l'ha lasciato per tornare a vivere in Romania. 
Per sfuggire ai problemi di tutti i giorni, Paul parte con il suo pick-up per un viaggio attraverso la pianura Padana fino alla foce del Po. 
Ma una volta arrivato in Polesine si ritrova suo malgrado coinvolto in una torbida ed inquietante vicenda di misteriose morti, persone scomparse e sette religiose. 
Scontrandosi con la diffidenza delle locali forze di polizia, solo insieme alla intraprendente giornalista Giovanna riuscirà a sviscerare la vicenda, fino a scoprire l'allucinante verità che si cela dietro la misteriosa Setta del Dio Delta.





di Mirko Confaloniera | Edizioni Parallelo45 | Thriller  
ISBN 978-8898440610 | cartaceo 12,00€ Amazon




Giulia Mastrantoni
Da quattro anni collaboro all’inserto Scuola del Messaggero Veneto, scrivo per il mash up online SugarPulp e per la rivista dell’Università di Trieste Sconfinare.
Dopo aver trascorso un periodo in Inghilterra, ho iniziato un periodo di studi in Canada, ma, dovunque sia, scrivo.
Misteri di una notte d’estate, edito da Edizioni Montag, è la mia prima antologia di racconti.
One Little Girl – From Italy to Canada, eBook selfpublished.

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di iscriverti alla newsletter per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti? Potresti anche iscriverti all'Associazione Gli Scrittori della Porta Accanto APS, per usufruire di promozioni e contenuti dedicati o semplicemente offrirci un caffè e sostenere il nostro lavoro. Te ne saremmo davvero grat*!
Oppure potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi di questo articolo (puoi commentare con Blogger o Facebook), il tuo feedback è davvero importante per noi.
NB: Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi della immagine o della onorabilità di terzi, razzisti, sessisti, spam o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.

About Gli Scrittori della Porta Accanto

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
0 commenti

Posta un commento

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Pubblicità
Prenota il tuo viaggio in Italia con Booking.com



Libri in evidenza


Pubblicità