Gli scrittori della porta accanto

Recensione: Camping Soleil, di Marina Bertamoni

Sebastiano e Andrea hanno perso il lavoro a causa della crisi. Devono trovare un modo di sbarcare il lunario e impiegarsi altrimenti. L’idea che il primo pone sul piatto è azzardato e folle: riavviare un campeggio che, venticinque anni prima, è stato teatro di un atroce delitto. Loro stessi ne serbano memoria perché, bambini, si trovavano proprio lì, al Camping Soleil.
C’è in sottofondo un enigma insoluto, un colpevole che non è stato assicurato alla giustizia. Gli eventi di quei giorni lontani continuano a pesare come un maleficio. Sebastiano e Andrea sulle prime non ne sono consapevoli, ma a Torreferro, un paesino immaginario della Liguria, la ferita è ancora aperta.
L’assillo della disoccupazione è tale da intorpidire il buonsenso che avrebbe dovuto tenerli lontani. Sembra quasi che i due amici agiscano andando incontro al loro destino più che rincorrere un progetto ben ponderato.
Il loro ritratto non può essere più diverso.

Andrea ha trascorso la vita a cercare di uniformarsi, di essere all’altezza delle aspettative altrui, lottando per non deludere nessuno: i suoi genitori, gli insegnanti, il parroco o il direttore d’azienda…

Sebastiano ha sempre fatto ciò che voleva, senza guardare in faccia a nessuno.

Nonostante il ritratto dissimile, Andrea e Sebastiano nel presentarsi in paese, appaiono come due damerini con le scarpe di pelle fina e il telefonino sempre in mano. Fanno antipatia, perché appaiono fuori dal mondo e, soprattutto, da quel mondo.
Il fatto è che il mistero non risolto continua a produrre i suoi effetti, pregiudicando l’attività che i due fanno di tutto per avviare e tenere in piedi. Tra l’altro non desiderano essere coinvolti in un nuovo delitto che, una volta scoperto, hanno tutto l’interesse a passare sotto silenzio.
A mancare, qui, è un poliziotto che sciolga la matassa, ora come allora; manca una figura incisiva che, con la sua intuizione, si faccia protagonista del colpo di scena più classico. Non sembra si possa far troppo affidamento sul maresciallo Scaturro che per sua natura può far solo da spalla. Non sa che pesci pigliare, si aggrappa a niente come a qualsiasi cosa.
Paradossalmente, quello dell’investigatore, è un ruolo che per forza di cose spetta proprio ai due amici se non vogliono desistere dall’impresa.

Allora ti dico che c’è un solo modo per salvare capra e cavoli, tenerci il campeggio e lavarci la coscienza. L’assassino lo dobbiamo trovare noi.

Chi leggerà il romanzo, si renderà presto conto che questo colpo di testa di Sebastiano non mancherà di avere effetti sorprendenti nell’economia del racconto. In fondo con la sua idea ha mosso degli ingranaggi che permetteranno alle vicende di sciogliersi.





Camping Soleil” è un romanzo giallo con sfumature thrilling, ambientato nella Liguria dei nostri giorni.
Due amici, per via della crisi economica, perdono il posto di lavoro e decidono di riciclarsi nel ramo del turismo, acquistando un vecchio campeggio abbandonato, che venticinque anni prima fu teatro di un orribile fatto di sangue.
In seguito al primo sopralluogo, i due rinvengono in uno dei bungalow il cadavere di un uomo. Come agire, a quel punto? Chiamare la polizia e tenere bloccati i lavori di ristrutturazione chissà per quanto, o fingere di non aver visto nulla? Di chi è quel cadavere e perché è stato abbandonato lì?


Il romanzo si è classificato al primo posto alla terza edizione del concorso Letterario Internazionale di San Giuliano Milanese.





di Marina Bertamoni | I sognatori | Giallo
ISBN 978-88-95068-39-8 | cartaceo 19,99€ Amazon | ebook 5,99€ Amazon




di Davide Dotto


Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di iscriverti alla NEWSLETTER SETTIMANALE per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti? Oppure potresti offrirci UN CAFFÈ o sostenerci acquistando i GADGET ispirati ai nostri libri. Te ne saremmo davvero grati!
Oppure potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi di questo articolo, il tuo feedback è davvero importante per noi.
NB: Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Tuttavia, verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi della immagine o della onorabilità di terzi, razzisti, sessisti, spam o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti a insindacabile giudizio degli autori stessi.

About Gli Scrittori della Porta Accanto

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
0 commenti

Posta un commento

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Parole chiave


Pubblicità
Prenota il tuo viaggio in Repubblica Dominicana




Libri in evidenza