• La stanza numero cinque, Gli scrittori della porta accanto
  • Il tesoro dentro, Elena Genero Santoro - Gli scrittori della porta accanto
  • Storie di una assistente turistica 2
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il tempo di un caffè, di Silvia Pattarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Mwende, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Ad ali spiegate, Ornella Nalon - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Di donne, di amori e di altre catastrofi (Romance ironico) - Andrea Pistoia, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Lungo la via Francigena, di Angelo Gavagnin - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Ritrovarsi di Loriana Lucciarini - Gli Scrittori della Porta Accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Una grande amicizia, Liliana Sghettini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

[Mamme in viaggio] 10 motivi per visitare Londra (con i bambini), di Valentina Gerini

londra-viaggi-bambini

Dieci buoni motivi per visitare Londra (con i bambini), metropoli multiculturale, simbolo d'indipendenza.

Quando si pensa alla Gran Bretagna si pensa quasi sempre a Londra. Raggiungibile con voli di linea ma anche con voli low cost, ospita famosissimi monumenti. Con i suoi 8.673.713 abitanti, detti Londoners, è la città più estesa del vecchio continente.
Icona multiculturale d'Europa, questa città accoglie migliaia di persone che, ogni anno, decidono di fare un'esperienza lavorativa all'estero. Londra, infatti, è il simbolo dell'indipendenza: un neodiplomato può, con estrema facilità, trovare lavoro e assaporare la libertà. Io l'ho fatto, subito dopo la maturità, e la cosa mi ha cambiata radicalmente ed è stata la miccia che ha acceso la mia passione per i viaggi. Me ne sono innamorata così tanto da tornarci ciclicamente.
Quest'anno ci sono tornata con mia figlia di 4 anni, da sola.
Londra è una città per bambini? Non proprio. O meglio, non è certamente adatta a una mamma sola alle prese con una bambina senza passeggino.
Londra ha attrazioni per bambini? Certamente. Dunque, se come me viaggiate con bambini, avete spirito d'avventura e non vi spaventano le lunghe scarpinate, voglio darvi qualche consiglio di viaggio, anche su ciò che può interessare i più piccoli.

10 buoni motivi per cui vale la pena visitare Londra.


  1. I parchi. La città ha un'infinità di parchi immensamente verdi. St James Park, consigliato per lunghe passeggiate attorno ai laghetti pieni di papere e amichevoli scoiattoli; Kensington Garden, dove potrete trovare un piccolo parco giochi per bambini, con sabbia, altalene e altre attrazioni, costruito in memoria della principessa Diana, il Diana Memorial playground; il parco di Greenwich con il famoso osservatorio che ha dato il nome al meridiano, sul quale si può letteralmente "camminare sul filo del tempo"...
  2. London Eye. Con una vista mozzafiato sulla città che incanterà anche i bambini, la ruota panoramica per eccellenza è un'esperienza unica, un vero e proprio occhio sulla città, che la guarda da un'altezza di 135 metri. Armatevi di pazienza perché quasi sempre c'è una lunga fila da fare per salirvi. Io avevo acquistato e stampato i biglietti in anticipo con un combo London Eye + Acquario, e questo mi ha permesso di risparmiare tempo.
  3. I pub. Gli English Pub sono un must se si visita la capitale inglese. Londra, infatti, è famosa per la vita notturna. Certo, con i bambini non è proprio indicato recarsi in un pub a tarda sera a tracannare birra ma, visto che questi sono aperti anche in orario pomeridiano, nulla vieta di sedersi sulle panche di un vecchio pub in legno e assaporare il tipico piatto di fish&chips (pesce fritto e patatine).

London-Bridge

  1. Il Tamigi. Il fiume che divide la città in due, come la Senna o l'Arno, offre scorci interessanti se si sceglie di fare una mini crociera. Con mia figlia siamo salite su un battello nei pressi di London Bridge e abbiamo navigato per una manciata di minuti, passando sotto il famoso ponte con le due torri.
  2. Bus rossi a due piani. Un giro in pullman regala a tutti, grandi e piccini, la possibilità di godere della città con i propri occhi. Partendo da una zona meno centrale, come era quella dove alloggiavamo (zona 3 sulla mappa) abbiamo avuto la possibilità di osservare il cambiamento che avveniva nella città, man mano che ci avvicinavamo al centro. Con una Oyster (la carta ricaricabile per i mezzi pubblici londinesi) e un credito Pay as you go (paga per quanto utilizzi) una corsa in bus costa 1.50£.
  3. Tube - la metro. La metropolitana di Londra, detta Tube, è un mezzo efficiente e molto ben organizzato che, assieme agli autobus e alle linee del treno overground, raggiunge in maniera capillare ogni luogo della città. Con la scusa di prendere "un bel treno", ci spostavamo rapidamente da un luogo all'altro con la metropolitana. A prima vista la sua mappa può sembrare un groviglio di fili colorati, ma si fa presto a comprenderla. Tenendo sempre ben salda la mano di mia figlia e salendo sulle "scale volanti" (le scale mobili, come le chiamava lei) abbiamo raggiunto ogni luogo che mi ero prefissata di visitare.

london-busTube-london

  1. I mercati. Camden Market, Covent Garden, Portobello... sono molti i mercati che si possono trovare in città. Alcuni hanno giorni prestabiliti, come Portobello il sabato, zona Nothing Hill; altri invece sono aperti ogni giorno dell'anno. Camden Market è famoso per essere situato nella zona più alternativa di Londra, Camden Town, mentre Covent Garden si trova nel cuore della città, poco distante da Trafalgar Square o Tottenham Court Road.
  2. Oxford Street, Carnaby Street, King's Road, Regents Street. Le strade più famose di Londra, piene di negozi, sono da vedere. Che la giornata sia soleggiata o che ci sia un'uggiosa pioggerella (il meteo di Londra, si sa, è così) non devono mancare le camminate lungo le strade principali. Con mia figlia, ad esempio, con una lunga passeggiata siamo andate da Covent Garden a Tottenham Court Road, per poi proseguire fino alla fine di Oxford Street. Ogni tanto chiedeva di essere presa in braccio ma, una volta avvistato il Disney Store, la stanchezza è magicamente passata.
  3. Buckingham Palace. Il palazzo della regina, in stile neoclassico, è la residenza ufficiale dei sovrani del Regno Unito. Risulta interessante osservare il famoso cambio della guardia, che si svolge ogni giorno alle 11:30 da aprile a fine luglio, a giorni alterni per il resto dell'anno. 
  4. Musei, Zoo e acquario. Londra è sede di moltissimi musei famosi come il National Gallery, con dipinti dell'Europa occidentale dal '200 al '900 come Da Vinci, Michelangelo, Raffaello, Caravaggio, Van Gogh; il British Museum, con una collezione di oggetti che coprono più di 50.000 anni di storia dell'umanità; la Tate Modern, una delle gallerie d'arte moderna più importanti del mondo. Per gli amanti del cinema invece suggerisco Madame Tussauds (utile acquistare un biglietto combinato tra le varie attrazioni per risparmiare), il museo delle cere più famoso del mondo, oppure i Warner Bros Studios per gli appassionati di Harry Potter. Inoltre, se non avete problemi etici nel visitare animali in cattività, a Londra trovate anche uno zoo ben curato e un acquario.

Cosa ascoltare a Londra?

Il Regno Unito ha dato i natali a tanti musicisti di fama internazionale come i Beatles, Freddy Mercury e Elton John, ma vorrei suggerire una stupenda canzone di un grande artista scomparso proprio lo scorso anno: "Heroes" di David Bowie.



Cosa leggere a Londra?

La letteratura inglese classica ci ha regalato dei capolavori con Charles Dickens o grandi operare teatrali con William Shakespeare. Oggi però vi voglio suggerire uno dei miei romanzi, nel quale si descrive Londra con l'occhio di un turista. Si tratta del mio romanzo "La notte delle stelle cadenti", in parte autobiografico, ambientato anche a Londra, appunto, quella che ho conosciuto durante la mia permanenza.

la-notte-delle-stelle-cadenti-valentina-gerini

La notte delle stelle cadenti

di Valentina Gerini
StreetLib Italia - Collana Gli scrittori della porta accanto
ISBN 978-8822899606
cartaceo 7,99 €
ebook 0,99€

Un impiego dinamico come quello del controllore turistico, tanti viaggi, una grande delusione amorosa e una gravidanza finita male. Questa è la vita di Sara che, desiderosa di essere madre ma consapevole di non poterlo diventare, dedica anima e corpo al proprio lavoro. A Londra incontra José, un affascinante uomo dalle origini dominicane e ne rimane colpita. Barcellona, Parigi, Miami... In ogni città qualcosa le parla di lui. I due ragazzi sono destinati a ritrovarsi e, una volta insieme, con una meravigliosa Repubblica Dominicana che fa da sfondo alla loro storia, Sara prende in considerazione la possibilità di adottare un bambino. Quando la famiglia sembra ormai essersi consolidata, il destino riserva loro tante altre sorprese! Questa seconda edizione, arricchita con ricette tipiche dominicane, consigli di viaggio e suggerimenti musicali, dà ai lettori la possibilità di entrare nel pieno dell’atmosfera caraibica, conoscerne gli usi e i costumi e, volendo, di organizzare un viaggio seguendo gli spunti dell’autrice.

Valentina-Gerini

Valentina Gerini
Ho due grandi passioni: i viaggi e la scrittura. Dei viaggi ne ho fatto la mia professione, diventando accompagnatrice turistica. La scrittura è il mio hobby. Mi piace avere una vita piena di cose da fare: sono una mamma, lavoro, collaboro con un mensile toscano, mi impegno a portare avanti il progetto Gli scrittori della porta accanto e scrivo libri.
Volevo un marito nero, StreetLib - Collana Gli scrittori della porta accanto (seconda edizione)
La notte delle stelle cadenti, StreetLib - Collana Gli scrittori della porta accanto (seconda edizione).

About Valentina Gerini

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!

#mammeinviaggio e #gliscrittoridellaportaaccanto su Instagram