• La stanza numero cinque, Gli scrittori della porta accanto
  • Il tesoro dentro, Elena Genero Santoro - Gli scrittori della porta accanto
  • Storie di una assistente turistica 2
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il tempo di un caffè, di Silvia Pattarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Mwende, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Ad ali spiegate, Ornella Nalon - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Di donne, di amori e di altre catastrofi (Romance ironico) - Andrea Pistoia, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Lungo la via Francigena, di Angelo Gavagnin - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Ritrovarsi di Loriana Lucciarini - Gli Scrittori della Porta Accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Una grande amicizia, Liliana Sghettini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

Il Progetto Giovani della Pediatria Oncologica di Milano

Il Progetto Giovani della Pediatria Oncologica di Milano

Di Ornella Nalon. Il Progetto Giovani, della Pediatria Oncologica dell'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, coordinato dal dottor Andrea Ferrari: uno spiraglio di luce tra tanti casi di malasanità.

A volte alcune notizie di malasanità sono talmente eclatanti che ci inducono a pensare che il nostro sistema sanitario sia gestito in maniera superficiale e che sia maggiormente ancorato a criteri economici rispetto a quelli umani.
Io stessa, un paio di volte, sono stata testimone di un colpevole e grave atto di leggerezza di valutazione da parte di un medico che a momenti costava la vita a un mio caro. Eppure non dovremmo fermarci a valutare l'insieme solo in base alle proprie esperienze o alle estemporanee notizie che ci arrivano, ma tenere presente che fa molto più scalpore una notizia negativa che mille azioni svolte con scrupolosità ottenendo risultati anche prodigiosi. Dobbiamo convincerci che i medici sono esseri umani e che, se molti di loro si attengono alle strette regole imposte, considerando la loro professione alla stregua di un qualsiasi lavoro, molto altri esercitano l'attività come fosse una missione, provando rispetto per la sofferenza fisica ed emotiva del malato e prodigandosi in tutti i modi per alleviarla.
È così, che possono formarsi alcune realtà, legate all'ambito medico ospedaliero, che esaltano lo spirito umano nell'approccio con il paziente, costituendo delle vere e proprie eccellenze di cui, noi tutti, dovremmo andare fieri.

Una di queste eccellenze è senz'altro il Progetto Giovani della Pediatria Oncologica della Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, coordinato dal dottor Andrea Ferrari. 

Il progetto, sorto nel 2011 è dedicato alle e agli adolescenti affetti da cancro ed ha l'obbiettivo di dare loro non solo l'adeguato sostegno medico, ma anche un supporto fatto di attenzioni e di motivazioni.
Nel sito ufficiale si legge che:
Il progetto è dedicato ai pazienti adolescenti malati di tumore, con l’obiettivo di creare un nuovo modello di organizzazione medica e di cultura specifica, con la sfida di occuparsi non solo della malattia, ma della vita dei ragazzi, facendo entrare in ospedale la loro normalità, la loro creatività, la loro forza, la loro bellezza. 
Giovani ancora in trattamento ed altri già guariti si riuniscono per realizzare dei progetti comuni che hanno una doppia finalità: finanziare in parte la propria attività, ma soprattutto, con la forza della condivisione, affermare la propria energia, l'estro, l'attaccamento alla vita.
Sono già tre i lavori prodotti da questo fantastico gruppo.

  1. La canzone "Palle di Natale (Smile! It’s Christmas day)"

    È stata cantata da ventinove ragazzi tra i 15 e i 25 anni, i cui proventi sono destinati all’Associazione Bianca Garavaglia, che supporta i loro progetti artistici.
    Il brano è tuttora in vendita su iTunes ed il video su Youtube ha ricevuto un altissimo numero di visualizzazioni.



  1. La mostra fotografica “Ri-scatti”

    È stata realizzata dal 3 al 12 febbraio 2017 al Padiglione d'Arte Contemporanea di Milano, dalla Riscatti onlus e con il contributo di Tod's. La mostra si componeva di ottanta fotografie scattate dagli adolescenti del Progetto Giovani e avevano come tema “La ricerca della felicità.”
    Le fotografie potevano essere acquistate con una donazione destinata all'Associazione Bianca Garavaglia, che sostiene la ricerca sui tumori pediatrici,  e a Riscatti onlus.

La mostra fotografica “Ri-scatti”

  1. Il romanzo a fumetti “Loop. Indietro non si torna”, Rizzoli

    L'ultimo nato è un romanzo a fumetti dal titolo “Loop. Indietro non si torna”, edito da Rizzoli Lizard, che si trova nelle librerie e negli store online dal 16 novembre di quest'anno. Realizzato in collaborazione con i fumettisti del collettivo Mammaiuto lab e il con il sostegno della onlus Bianca Garavaglia, attraverso i suoi fantasiosi personaggi racconta le storie, le paure e le speranze dei ragazzi del reparto di oncologia pediatrica.

Loop - Indietro (non) si torna - Libri

Loop - Indietro non si torna

Collettivo Mammaiuto Lab
Rizzoli Lizard
ISBN 881709482X
Cartaceo 12,75€

Un ospedale è un crocevia di storie. Storie di dolore, di paura, di speranza e di salvezza. Storie molto diverse tra loro, ma con un elemento costante: i loro protagonisti avrebbero volentieri fatto a meno di trovarcisi dentro. Così la pensano anche i sette ragazzi al centro di questa avventura. Sette giovani che, per diverse ragioni, si ritrovano in una stanza d'ospedale in compagnia di un tizio molto particolare. Sette ragazzi dai poteri incontrollabili. Un uomo che vuole dividerli. Una battaglia che non si vince da soli.

Non per ultimo, mi piace segnalare che anche il dottor Andrea Ferrari, il quale tanto si adopera per ottenere delle migliori condizioni di cura e di sostegno per questi ragazzi, ha pubblicato un libro dal titolo “Non c'è un perché - Ammalarsi di tumore in adolescenza” che vuole essere informativo, ma principalmente un richiamo d'aiuto perché venga realizzato, a livello nazionale, un sistema di cura specifico per gli adolescenti.

Non c'è un perché - Ammalarsi di tumore in adolescenza

Non c'è un perché - Ammalarsi di tumore in adolescenza

di Andrea Ferrari
Franco Angeli
ISBN 8891743755
Ebook 20,99€
Cartaceo 30,00€

Ornella Nalon

Ornella Nalon
I miei hobby sono: il giardinaggio, la buona cucina, il cinema e, naturalmente, la scrittura, che pratico con frequenza quotidiana. Scrivo con passione e trasporto e riesco a emozionarmi mentre lo faccio. La mia speranza è di trasmettere almeno un po’ di quella emozione a coloro che leggeranno le mie storie.
Quattro sentieri variopinti”, Arduino Sacco Editore
Oltre i Confini del Mondo”, 0111 Edizioni
Ad ali spiegate”, Edizioni Montag
Non tutto è come sembra”, 0111 Edizioni.
Una luce sul futuro, StreetLib collana Gli scrittori della porta accanto.

About Lisi

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO
#mammeinviaggio e #gliscrittoridellaportaaccanto su Instagram